NASCAR Xfinity Series, AJ Allmendinger trionfa per la seconda volta su ovale

AJ Allmendinger vince a Las Vegas nella NASCAR Xfinity Series. L’alfiere di casa Kaulig Racing si impone per la prima volta nel catino dello Stato del Nevada, la seconda della carriera in ovale. Per il #16 del gruppo si tratta della sesta affermazione nella serie, la prima del 2021.

La quarta manifestazione del 2021 si è aperta con una bellissima lotta tra Austin Cindric e Daniel Hemric. Il #22 di casa Penske ed il #18 di Gibbs Racing si sono spartiti la leadership fino a metà della Stage. Dopo una neutralizzazione, Cindric ha allungato sulla concorrenza ed ha conquistato il primo ‘traguardo volante’ davanti a Justin Haley (Kaulig Racing #11) ed al già citato Hemric.

La Stage 2 si è aperta con il primo colpo di scena di giornata in seguito ad una foratura per Austin Cindric. Il vincitore dell’opening round di Daytona è scivolato in classifica, mentre la direzione gara chiamava in causa la Safety Car, costretta ad intervenire dopo un incidente tra la Toyota #54 di Ty Dillon (Gibbs) e la Mustang #98 di Riley Herbst (Haas). Grazie a questa neutralizzazione, Cindric è riuscito a rimanere nel giro del leader, fattore indispensabile per restare in lotta per il successo.

Daniel Hemric ha gestito la prima posizione e dopo aver vinto la Stage 2 sembrava il favorito d’obbligo per conquistare il quarto atto stagionale. Una strategia diversa ha premiato però AJ Allmendinger (Kaulig #16), all’attacco nel finale. L’ex protagonista della Cup Series ha gestito il ritorno del #18 di Gibbs e di Brandon Jones (Gibbs #19), rispettivamente secondo e terzo sotto la bandiera  a scacchi. Quarto posto conclusivo per Austin Cindric, in rimonta dopo i problemi nella Stage 2.

Appuntamento settimana prossima a Phoenix (Arizona).

Classifica finale NASCAR Xfinity Series Las Vegas

  1. AJ Allmendinger (Chevrolet)
  2. Daniel Hemric (Toyota)
  3. Brandon Jones (Toyota)
  4. Austin Cindric (Ford)
  5. Noah Gragson (Chevrolet)

 

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

NASCAR oggi, GP Las Vegas: orario, tv, programma, streaming

Ginnastica ritmica, Serie A: Fabriano vince la seconda tappa, battute Desio e Udinese. Baldassarri al top