LIVE Pattinaggio artistico, Mondiali 2021 in DIRETTA: Chen stellare fa tris e beffa i giapponesi! Rizzo-Grassl: top ten a un soffio ma saranno a Pechino!

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA DIRETTA LIVE DEL LIBERO DELLA DANZA DALLE 17.00

15.00: Grazie per averci seguito, l’appuntamento è fra un paio d’ore per seguire la free dance con gli azzurri che partono dal sesto posto. A più tardi e grazie per averci seguito

14.58: Questa la classifica finale della gara maschile del Mondiale di Stoccolma:

1 Nathan CHEN USA 320.88
2 Yuma KAGIYAMA JPN 291.77
3 Yuzuru HANYU JPN 289.18
4 Shoma UNO JPN 277.44
5 Mikhail KOLYADA FSR 272.04
6 Keegan MESSING CAN 270.26
7 Jason BROWN USA 262.17
8 Evgeni SEMENENKO FSR 258.45
9 Kevin AYMOZ FRA 254.52
10 Junhwan CHA KOR 245.99
11 Matteo RIZZO ITA 245.37
12 Daniel GRASSL ITA 242.81
13 Han YAN CHN 235.31
14 Morisi KVITELASHVILI GEO 231.81
15 Lukas BRITSCHGI SUI 225.55
16 Aleksandr SELEVKO EST 222.06
17 Konstantin MILYUKOV BLR 221.33
18 Deniss VASILJEVS LAT 213.05
19 Michal BREZINA CZE 210.73
20 Donovan CARRILLO MEX 204.78
21 Ivan SHMURATKO UKR 204.17
22 Boyang JIN CHN 199.15
23 Nikolaj MAJOROV SWE 192.79
24 Alexei BYCHENKO ISR 190.45

14.57: L’Italia conquista due posti per Pechino ed era il risultato più importante in assoluto ma Rizzo e Grassl hanno mostrato grandi cose, dovranno alzare ulteriormente l’asticella per andarsela a giocare con gli altri più forti in vista dei prossimi anni

14.55: E’ IL TERZO ORO MONDIALE PER LO STATUNITENSE NATHAN CHEN!!! Grandissima vittoria per lo statunitense, argento per la sorpresa giapponese Kagiyama, bronzo per un deluso Hanyu e quarto posto anche per il Giappone con un altro deluso di oggi che è Shoma Uno

14.54: Il giapponese Yuzuru Hanyu arriva a quota 182.20 (89.78+92.42) per un totale di 289.18 che significa medaglia di bronzo

14.53: Attenzione perchè Hanyu potrebbe addirittura scendere dal secondo gradino del podio

14.52: Tanti errori e oro che sfuma per Hany. Chen si conferma campione del mondo!

14.51: Triplo axel che va in ripetizione e gli costerà carissimo perchè frutta 0,

14.50: Quadruplo toeloop-triplo toeloop bene, quadruplo toeloop-euler-triplo salchow bene

14.48: Quadruplo rittberger con mano a terra, quadruplo salchow ancora con mano a terra, attenzione, triplo axel bene, triplo rittberger bene

14.47: Si chiude la gara con sua maestà: sul ghiaccio c’è il giapponese Yuzuru Hanyu, campione di tutto: 26 anni di Sendai, allenato a Toronto da Brian Orser, Tracy Wilson e Ghislain Briand. Due volte campione olimpico nelle ultime due edizioni, due volte campione mondiale nel 2014 e nel 2017, argento mondiale in carica, vincitore dell’ultimo Four Continents. Si esibisce su Ten to chi to colonna sonora di Heaven and Earth di Isao Tomita.

14.47: Il giapponese Yuma Kagiyama totalizza nel libero 190.81 (102.39+88.42) totale di 291.77, salta come un grillo perchè è sicuramente sul podio!!!!

14.44: Sorprendente ad altissimo livello il giapponese che può dare l’assalto a Uno per il podio!

14.42: Triplo axel-euler-triplo salchow bene, triplo lutz-triplo rittberger con step out, triplo axel con qualche problema sull’atterraggio ma niente di gravissimo

14.40: Quadruplo Salchow, quadruplo toeloop-triplo toeloop, triplo flip bene, quadruplo toeloop bene

14.39: In gara ora la grande sorpresa del corto, dove ha chiuso secondo: Yuma Kagiyama, 18 anni ancora da compiere, vive a Yokohama, dove è nato e dove si allena seguito da Masakazu Kagiyama e Misao Sato. E’ stato terzo al Four Continents dello scorso anno e argento Mondiale junior sempre lo scorso anno. Si esibisce su un medley dal film Avatar: Jake Enters His Avatar World di James Horner, The Bioluminescence of the Night di James Horner, Gathering All the Na’vi Clans for battle di James Horner

14.39: Lo statunitense Nathan Chen chiude il libero con un punteggio stellare: 222.03 (125.89+96.14) per un totale di 320.88, impressionante, è un altro sport

14.37: E’ su un altro pianeta Nathan Chen rispetto ai pattinatori visti finora. Solo Hanyu può salire su questo pianeta e addirittura andare a comandare. Vedremo tra poco

14.35: E’ di un altro pianeta Nathan Chen, non c’è niente da dire. Era caduto nel corto, si è riscattato alla grande. Programma da urlo

14.35: Quadruplo toeloop-euler-triplo flip perfetto! Quadruplo toeloop-triplo toeloop. Che spettacolo! Triplo axel bene

14.34: Tre quadrupli eseguiti perfettamente da Chen, più il triplo lutz nella prima parte del programma

14.32: Si infiamma la sfida per l’oro con lo statunitense Nathan Chen, terzo dopo il corto, 20 anni di Salt Lake City. Si allena a Irvine, seguito da Rafael Arutiunian. Ha vinto le ultime due edizioni dei Mondiali, è stato quinto alle Olimpiadi. Si esibisce su una selezione di Philip Glass

14.30: Il russo Mikhail Kolyada piazza un punteggio nel libero di 178.52 (88.82+90.70) per un totale di 272.04 che significa secondo posto provvisorio

14.28: Prova di alto livello anche per Kolyada, che è cresciutissimo nelle ultime due stagioni. Difficilmente potrà andare davanti a Uno

14.26: caduta sul triplo axel, ha perso brillantezza il russo, bene il triplo flip che lo rimette in carreggiata, bene il triplo rittberger

14.25: Triplo axel-doppio toeloop bene, triplo lutz-euler-triplo salchow con mano a terra

14.24: Quadruplo toeloop-triplo toeloop perfetto! Quadruplo toeloop bene

14.24: E’ il momento del russo Mikhail Kolyada, quarto dopo il corto, 26 anni, è nato e vive a San Pietroburgo dove si allena agli ordini di Alexei Mishin e Tatiana Prokofieva. E’ stato bronzo mondiale a Milano 2018, due volte bronzo Europeo nel 2017 e 2018, ottavo alle Olimpiadi, sesto all’ultimo Mondiale. Si esibisce su Nureyev (dalla colonna sonora di “The White Crow”) di Ilan Eshkeri interpretato da Lisa Batiashvili.

14.22: Il canadese Keegan Messing totalizza 176.75 punti (87.15+89.60) che significa secondo posto con 270.26

14.20: Non sappiamo se possa bastare per il primo posto in classifica ma ha disputato una gara solidissima, sia nel corto che nel lungo, il canadese Messing

14.19: Triplo axel con step out, solo doppio il flip proprio in chiusura. Gran programma lungo per il canadese

14.17: bene il triplo rittberger, bene triplo lutz-triplo toeloop. Che prodezze

14.17: Triplo axel-euler-triplo salchow bene,

14.17: Quadruplo toeloop-doppio toeloop bene in apertura, bene il quadruplo toeloop

14.16: E’ ora il momento del canadese Keegan Messing, quinto dopo il corto, 29 anni, nato a Girdwood e di stanza ad Anchorage negli States dove si allena agli ordini di Ralph Burghart. E’ stato 12mo alle olimpiadi, 15mo agli ultimi Mondiali, ottavo al Four Continents. Si esibisce su November Rain dei Guns N’ Roses.

14.14: Il giapponese Shoma Uno totalizza 184.22 (94.90+89.92) per un punteggio finale di 277.44 che significa primo posto provvisorio

14.13: Qualche sbavatura qua e là per il forte giapponese che comunque si è riscattato dopo un corto al di sotto delle aspettative. Può andare in testa, per la medaglia è dura

14.11: triplo axel-euler-triplo flip bene, e molto bene anche il finale dell’esibizione

14.09: Triplo axel non perfetto, quadruplo toeloop-doppio toeloop bene, triplo salchow-triplo toeloop bene

14.08: Quadruplo Salchow bene, quadruplo flip bene, quadruplo toeloop con step out

14.07: Sul ghiaccio uno dei grandi favoriti di questa gara: il giapponese Shoma Uno, sesto dopo il corto, 23 anni di Nagoya, Aichi, dove vive e si allena in alternanza con la Svizzera, in particolare Champery, seguito dallo staff composto da Stéphane Lambiel, dall’italiano Angelo Dolfini e Yoann Deslot. E’ stato argento alle Olimpiadi di Pyeongchang, due volte argento mondiale nel 2017 e 2018, quarto nel 2019, ha vinto il Four Continents lo scorso anno. Si esibisce su Dancing On My Own interpretato da Calum Scott, Your Last Kiss di Karl Hugo.

14.00: Questa la classifica quando mancano i migliori sei del programma corto:

1 Jason BROWN USA 262.17
2 Evgeni SEMENENKO FSR 258.45
3 Kevin AYMOZ FRA 254.52
4 Junhwan CHA KOR 245.99
5 Matteo RIZZO ITA 245.37
6 Daniel GRASSL ITA 242.81
7 Han YAN CHN 235.31
8 Morisi KVITELASHVILI GEO 231.81
9 Lukas BRITSCHGI SUI 225.55
10 Aleksandr SELEVKO EST 222.06

13.59: Per lo statunitense Jason Brown arrivano 170.92 (81.12+90.80) punti per un totale di 262.17 che significa primo posto

13.56: Un grande show quello dello statunitense che è un concentrato di energia e gioia. Tutto molto bello! Merita il comando della classifica anche se per il podio è durissima

13.54: bene triplo flip-doppio toeloop, bene il triplo rittberger, triplo lutz-euler-triplo salchow bene

13.52: Apre con un quadruplo salchow, bene triplo axel-doppio toeloop, qualche problema in atterraggio sul triplo axel, bene il triplo flip

13.52: Chiude il terzo gruppo l’esibizione dello statunitense Jason Brown, settimo dopo il corto, 26 anni, nato a Los Angeles e di stanza a Toronto in Canada dove è allenato da Tracy Wilson, Brian Orser e Karen Preston. E’ stato nono agli ultimi Mondiali, secondo al Four Continents lo scorso anno. Si esibisce su Slaughter on Tenth Avenue.

13.50: Il coreano Junhwan Cha totalizza nel libero 154.84 (72.90+82.94), è terzo per 62 centesimi di vantaggio su Rizzo con 245.99. A questo punto è dura per la top ten

13.48: Una prova a due volti per il coreano che piace tanto, però ha commesso diversi errori. Vedremo se riuscirà a restare davanti agli azzurri

13.47: Bene il triplo axel, triplo flip-euler-triplo salchow, bene il triplo rittberger nella parte finale della gara

13.46: triplo lutz-doppio toeloop bene, triplo axel-doppio toeloop con caduta

13.44: Triplo filp in apertura bene, quadruplo salchow non perfetto

13.43: Sul ghiaccio c’è il coreano Junhwan Cha, ottavo dopo il corto, 19 anni, nato e di stanza a Seul ma si allena agli ordini di Brian Orser. E’ stato 15mo alle Olimpiadi, 16mo ai Mondiali 2019, quinto lo scorso anno al Four Continents. Si esibisce su The Fire Within di Jennifer Thomas.

13.42: Il francese Kevin Aymoz totalizza 166.28 (79.64+86.64) per un totale di 254.52 che significa secondo posto davanti agli azzurri

13.40: Prestazione di buon livello del francese che può inserirsi in seconda posizione. Anche per lui ottima espressività, peccato per le due sbavature in atterraggio

13.38: Triplo axel-doppio toeloop, bene triplo lutz-euler-triplo salchow, bene il triplo flip

13.37: triplo axel con step out ma senza caduta, bene triplo rittberger

13.36: Quadruplo toeloop-triplo toeloop bene in apertura, quadruplo toeloop con rotazione non perfetta e mano a terra

13.35: Entra in gara il francese Kevin Aymoz, nono dopo il corto, 20 anni di Echirolles, abita a Jarrie e si allena fra Grenoble e Tampa negli States. E’ stato 11mo all’ultimo Mondiale, quarto all’Europeo 2019, 26mo all’Europeo dello scorso anno. Si esibisce su Lighthouse di Patrick Watson.

13.34: Il russo Evgeni Semerenko, al debutto assoluto a questi livelli, piazza un libero da 171.59 (90.51+81.08) per un totale di 258.45 che significa primo posto con distacco

13.32: programma di altissimo spessore: bravissimo il russo che andrà al comando della classifica!

13.30: Triplo axel bene, triplo flip-euler-triplo salchow bene e bene anche triplo rittberger-doppio axel: che punteggio!

13.29: bene la combinazione triplo Axel-triplo toeloop, triplo rittberger bene, che programma finora!

13.28: Quadruplo toeloop bene, bene il quadruplo salchow

13.28: E’ il momento del primo russo in gara: Evgeni Semerenko, decimo dopo il corto, 17 anni di San Pietroburgo, dove si allena agli ordini di Tatiana Mishina e Alexei Mishin. È al debutto assoluto a livello internazionale. Si esibisce su un medley tratto dalla colonna sonora di Notre Dame de Paris di Riccardo Cocciante.

13.26: Buona l’interpretazione, gran qualità di pattinaggio per Matteo Rizzo che totalizza 162.07 (81.07+83.00) per un totale di 245.37 cvhe significa primo posto con 2 punti di vantaggio sul compagno di squadra e di allenamento

13.24: può completare la doppietta azzurra provvisoria Matteo Rizzo che, caduta a parte, ha disputato un grande programma libero

13.23: Bene triplo lutz-doppio axel

13.22: Bene il triplo flip, triplo axel-euler-triplo salchow bene in combinazione, triplo axel con caduta, peccato

13.21: Bene il quadruplo toeloop, bene il triplo rittberger

13.21: Quadruplo toeloop-doppio toeloop da rivedere ma piccola sbavatura

13.20: L’Italia si gioca la sua seconda carta con Matteo Rizzo, undicesimo dopo il corto, 22 anni di Roma ma di stanza a Sesto San Giovanni. A Egna è allenato da Lorenzo Magri e Valter Rizzo. E’0 stato 21mo alle Olimpiadi, settimo all’ultimo Mondiale, bronzo europeo nel 2018, quinto alla rassegna continentale dello scorso anno. Si esibisce su un medley dalla colonna sonora di The Greatest Showman: From Now On e The Greatest Show

13.19: Il cinese Han Yan totalizza 153.79 (70.73+84.06) per un totale di 235.31 che significa secondo posto provvisorio alle spalle di Grassl

13.18: Bel pattinaggio del cinese, fa tutto con grande naturalezza

13.17: Buona prova del cinese che ha commesso un paio di errori che difficilmente gli permetteranno di andare al comando

13.15: Un errore anche nell’ultima combinazione

13.14: Triplo salchow, triplo rittberger bene, caduta sul triplo lutz

13.13: Apre con triplo Axel-triplo Toeloop, combinazione buona triplo Lutz-doppio toeloop-doppio rittberger

13.12: Apre il terzo gruppo il cinese Han Yan, 12mo dopo il corto, 25 anni, di Harbin ma di stanza a Pechino dove è allenato da Shuguang Jia. E’ stato settimo ai Mondiali del 2014, 23mo alle Olimpiadi e lo scorso anno 10 al Four Continents. Si esibisce su un medley dalla colonna sonora di La La Land: Mia & Sebastian’s Theme di Justin Hurwitz e City of Stars & Audition Medley di Justin Hurwitz, Benj Pasek e Justin Noble Paul interpretato da John Legend

12.51: C’è un azzurro in testa alla gara maschile dopo le prime dodici esibizioni, è Daniel Grassl. Ecco la classifica provvisoria:

1 Daniel GRASSL ITA 242.81
2 Morisi KVITELASHVILI GEO 231.81
3 Lukas BRITSCHGI SUI 225.55
4 Aleksandr SELEVKO EST 222.06
5 Konstantin MILYUKOV BLR 221.33
6 Deniss VASILJEVS LAT 213.05
7 Michal BREZINA CZE 210.73
8 Donovan CARRILLO MEX 204.78
9 Ivan SHMURATKO UKR 204.17
10 Boyang JIN CHN 199.15
11 Nikolaj MAJOROV SWE 192.79
12 Alexei BYCHENKO ISr 190.45

12.49: Michal Brezina, ponendosi alle spalle di Grassl, regala all’Italia il doppio posto per Pechino 2022. Questa è la prima ottima notizia di oggi per la spedizione azzurra

12.48: Il ceco Michal Brezina totalizza 129.30 (50.72+79.58) per un totale di 210.73 che gli frutta soltanto il settimo posto

12.46: Zoppica Michal Brezina che sicuramente ha accusato il colpo della caduta in apertura

12.45: Fiato corto per Brezina che rischia davvero di perdere tante posizioni al termine di un programma lungo dove ha sbagliato troppo sui salti

12.44: Triplo Axel-doppio Toeloop bene, solo doppio il lutz. Sta lasciando tanti punti, solo rittberger semplice

12.43: Triplo flip-doppio toeloop bene, solo doppio il flip

12.42: Brutta caduta sul quadruplo Salchow, bene il triplo Axel

12.41: Chiude il secondo gruppo il ceco Michal Brezina, 13mo dopo il corto, 31 anni fra una settimana, nato a Brno ma di stanza a Irvine negli States dove si allena agli ordini di Rafael Arutyunyan, Nadezhda Kanaeva e Vera Arutyunyan. Al Mondiale ha come miglior risultato l’ottavo posto del 2019, è stato settimo nelle ultime due edizioni degli Europei e 16mo ai Giochi Olimpici. Si esibisce su un medley di Brian Adams e Jim Vallance: Summer of ’69, Run to You, Heaven, You Belong to Me.

12.40: Il lettone Deniss Vasiljevs totalizza nel libero 131.83 (57.41+76.42) per un totale di 213.05 che significa 213.05

12.38: Prestazione non straordinaria per il lettone Deniss Vasiljevs che ha sofferto fin dal primo salto. Rischia di perdere tante posizioni

12.36: Triplo flip su due piedi, caduta sul triplo Lutz, bene triplo flip-euler-triplo salchow

12.35: Triplo Axel con step out e mani a terra, triplo Rittberger bene

12.34: Caduta sul quadruplo Salchow, bene triplo axel-doppio toeloop

12.33: Si procede con il lettone Deniss Vasiljevs, 14mo dopo il corto, 21 anni, nato a Daugavpils e di stanza in Svizzera a Champery dove è allenato da Stephane Lambiel, Yoann Deslot e Angelo Dolfini. E’ stato 19mo alle olimpiadi, sesto ai Mondiali di Milano 2018, 21mo agli ultimi Mondiali e sesto lo scorso anno all’Europeo. Si esibisce su un medley di Romeo e Giulietta di Sergei Prokofiev.

12.32: Daniel Grassl totalizza 163.38 (88.02+75.36) non è record personale ma il totale fa 242.81 e vola al comando!!!

12.32: Energico, preciso, coinvolgente, in alcuni momenti addirittura esaltante Daniel Grassl, ci aspettiamo un punteggio altissimo

12.30: Grandissima prova di Grassl!!! Spettacolare prova dell’azzurro che ha un punteggio strepitoso, può recuperare tante posizioni

12.29: Che grinta Daniel! Cambio costume volante e triplo Lutz perfetto. Ultimo salto

12.28: Triplo Axel-Euler-triplo Salchow bene! Triplo Lutz Lutz-triplo Toeloop bene, Triplo Flip-triplo Toeloop bene, tre combinazioni di altissimo spessore

12.26: Quadruplo Lutz con problemi in atterraggio, quadruplo Filp bene, quadruplo Rittberger perfetto! Che partenza!!!

12.25: Scende sul ghiaccio il giovane più promettente del clan azzurro, Daniel Grassl, 15mo dopo il corto, al debutto mondiale. Grassl compirà 18 anni fra poco più di una settimana, è di Merano, ed è allenato tra Fondo ed Egna da Lorenzo Magri, Giorgia Carrossa ed Eva Martinek. E’ stato sesto e quarto nelle ultime due edizioni dell’Europeo, bronzo al Mondiale junior del 2019. Si esibisce su Joker di Cedric Tour.

12.25: Il bielorusso Konstantin Milyukov totalizza nel libero 142.47 punti (70.19+72.28) per un totale di 221.33 che significa quarto posto

12.23: Programma di qualità per il bielorusso che è riuscito a chiudere senza errori gravi

12.21: triplo Lutz-triplo Toeloop bene, triplo Rittberger bene

12.20: Niente quadruplo. Triplo Axel-doppio Toeloop, Triplo Lutz-Euler-doppio Salchow un po’ farraginoso ma dovrebbe averlo completato

12.19: bene il triplo Axel e il triplo Flip

12.18: Si prosegue con il bielorusso Konstantin Milyukov, 16mo dopo il corto, 27 anni oggi, nato a Kazan in Russia e di stanza a Minsk. Si allena tra Raubichi, Minsk e Mosca agli ordini di Oleg Vasiliev. E’ al debutto a livello internazionale, si esibisce su un medley di Michael Nyman: la colonna sonora di e Time Lapse

12.18: Lo svizzero Lukas Britschgi chiude con il punteggio nel libero di 147.28 (73.36+73.92) per un totale di 225.-55 e si inserisce al secondo posto con il primato personale sbriciolato

12.15: Poche sbavature per lo svizzero e anche buona la condizione atletica a differenza di chi lo ha preceduto. Potrebbe arrivare un buonissimo punteggio

12.13: Bene il triplo Axel. Triplo flip-triplo toeloop con step out, bene il triplo salchow

12.12: Bene le prime combinazioni, poi un errore sul triplo Lutz-Toeloop semplice, bene il triplo Toeloop

12.10: E’ il momento dello svizzero Lukas Britschgi, 17mo dopo il corto, 23 anni, di Schaffausen. Si allena fra Oberstdorf e Frauenfeld, seguito da Michael Huth e Alexei Pospelov. E’ stato 34mo ai Mondiali 2019 e 19mo agli Europei dello scorso anno. Si esibisce su un medley di Ray Charles: Hallelujah I Love Her So, Hard Times e Soda Pop in duetto con Robbie Williams.

12.09: L’israeliano Alexei Bychenko si ferma a 112.40 (48.98+67.43) per un totale di 190.45 che significa settimo posto provvisorio: ultimo

12.07: Ne sta combinando di tutti i colori l’esperto atleta israeliano che sta probabilmente pagando dazio ad una preparazione non ideale

12.06: Ancora una caduta sul triplo Axel

12.05: Un paio di cadute per l’israeliano che appare poco brillante

12.02: Si riparte con un vecchio combattente del ghiaccio come Alexei Bychenko, israeliano, nato a Kiev in Ucraina e residente a Hackensack negli Usa, 33 anni da poco compiuti, 18mo dopo il programma corto. Si allena negli States a Montclair, seguito da Galit Chait Moracci. E’ stato quarto ai Mondiali di Milano nel 2018, argento agli Europei 2016, 11mo alle Olimpiadi di Pyeongchang e 12mo agli Europei un anno fa. Si esibisce su un medley tratto dalle colonne sonore dei Pirati dei Caraibi: Hoist the Colours di Hans Zimmer, Up Is Down di Hans Zimmer, Jack Sparrow di Hans Zimmer, He’s A Pirate di Klaus Badelt.

11.56 Sono entrati sul ghiaccio gli atleti del secondo gruppo di lavoro: Alexei Bychenko (Israele), Lukas Britschgi (Svizzera), Kostantin Milyukov (Bielorussia), il nostro Daniel Grassl, Deniss Vasiljevs (Lettonia) e Mical Brezina (Repubblica Ceca).

11.54 Jin raccoglie nel segmento 121.20 (50.64, 72.56) e conquista la quinta piazza provvisoria con 199.15.

11.50 Niente da fare per Jin che apre il toeloop in aria e manda in ripetizione il triplo axel, per lui in Mondiale davvero opaco.

11.49 Parte male il cinese; cade nel quadruplo lutz, la specialità dellac casa, poi bene la combinazione quadruplo toeloop/doppio toeloop, elemento che ha preceduto però un’altra caduta nel triplo axel.

11.47 E’ il momento di un altro big deluso dal primo segmento di gara, il cinese Boyang Jin, 19mo dopo il corto, 23 anni di Harbin ma di stanza a Pechino dove è allenato da Caishu Fu, Brian Orser, Tracy Wilson e Zhaoxiao Xu. E’ stato quarto alle Olimpiadi, due volte bronzo Mondiale nel 2016 e 2017, quinto al Mondiale nel 2019, lo scorso anno quarto al Four Continents. Si esibisce su House of the Rising Sun interpretato da The House on Cliff

11.46 Nikolaj Majorov Sprofonda in classifica: per lui solo 117.20 (49.70, 69.50) per 192.79; disperato l’atleta al Kiss & Cry.

11.45 Problemi evidenti per lo svedese nella seconda parte della performance: prima  atterra  l’axel solo da un giro e mezzo, poi cade nel tentativo di farlo triplo, si arrende nel finale con soli salti da un giro.

11.42 Lo svedese parte bene con quadruplo salchow, poi triplo axel/doppio toeloop, cade poi nel terzo elemento, un lutz ruotato solo doppio.

11:40 Penultimo del primo gruppo uno dei pochi padroni di casa a Stoccolma, lo svedese di adozione Nikolaj Majorov, 20mo dopo il corto. Compirà 21 anni in agosto, è nato e vive a Lulea dove si allena seguito dal padre, Alexander Majorov. E’ stato 15mo all’Europeo dello scorso anno, è al debutto iridato. Si esibisce su Samurai Theme di John Williams.

11.39 Morisi Kvitelashvili conquista 157.15 (83.43, 74.72) e si piazza in testa con 231.81.

11.35: Discreto anche negli elementi di salto della seconda parte di gara l’atleta georgiano che potrebbe scalare qualche posizione e rimettersi in carreggiata per la qualificazione olimpica

11.32: Quadruplo Salchow-triplo Toeloop con giretto in mezzo, triplo Axel bene, quadruplo Toeloop-doppio Toeloop bene, triplo Rittberger bene

11.31: E’ già un momento importante con il georgiano Morisi Kvitelashvili, 21mo a sorpresa dopo il corto, 26 anni la settimana scorsa, nato e abitante a Mosca dove si allena agli ordini di Eteri Tutberidze e Sergei Dudakov. E’ stato 24mo alle Olimpiadi, 13mo agli ultimi Mondiali e bronzo lo scorso anno agli Europei. Si esibisce su un medley tratto da La Tosca: E lucean le stelle e Execution e Finale dell’Atto III di Giacomo Puccini.

11.30: Per l’ucraino Ivan Shmuratko arrivano 130.19 punti (60.55+69.64) per un totale di 204.17 ed èp terzo per pochi centesimi

11.27: Prestaziona l di sotto delle aspettative per l’atleta ucraino che ha commesso diversi errori sui salti e non è riuscito particolarmente espressivo e coinvolgente

11.22: E’ il momento dell’ucraino Ivan Shmuratko, 22 dopo il corto, nato 20 anni fa a Kiev dove si allena agli ordini di Marina Amirkhanova. Vanta un 29mo posto al Mondiale e un 22mo posto agli Europei, entrambi nel 2019. Si esibisce su Cornerstone di Benjamine Clementine.

11.20: programma più scarno, quello del messicano Donovan Carrillo che non riesce a mantenere la posizione concludendo con un libero da 130.87 (64.51+66.36) per un totale di 204.78 che significa secondo posto provvisorio

11.18: Triplo Axel bene, buon finale del messicano

11.17: triplo Rittberger bene, Triplo Lutz-Euler-doppio Axel con step out in uscita, bene il triplo Flip

11.16: Triplo Axel-triplo Toeloop bene, triplo Axel con mano a terra, Triplo Lutz-doppio Toeloop bene

11.15: Si prosegue con il messicano Donovan Carrillo, 23mo dopo il corto, nato a Zapopan, di stanza a Leon, 21 anni. Si allena fra Leon e Guanajuato sotto la guida di Gregorio Nunez. Vanta un 22mo posto al Mondiale 2018 a Milano e un 15mo posto lo scorso anno al Four Continents. Si esibisce su un mix: Perhaps, Perhaps, Perhaps, Sway Mix interpretato da Michael Buble e Perhaps, Perhaps, Perhaps.

11.14: Per l’estone Aleksandr Selevko arrivano nel libero 151.32 (78.54+72.78) per un totale di 222.06

11.12: Prova con qualche sbavatura per l’estone Selevko che potrà provare a scalare qualche posizione

11.09: Bene il quadruplo Lutz in apertura, poi qualche problema sul secondo quadruplo e sulla combinazione di salti, tutto da rivedere. Solo doppio Toeloop-doppio Axel nella seconda combinazione

11.07: Inizia la gara con l’estone Aleksandr Selevko, 24mo dopo il corto, 20 anni nato a Jogeva e di stanza a Tallinn, dove si allena sotto la guida di Irina Kononova, Katerina Kalenda e Kirill Davydenko. E’ stato 27mo all’ultima edizione dei Mondiali e 16mo lo scorso anno agli Europei. Si esibisce su un medley tratto dalla colonna sonora di Notre Dame de Paris di Riccardo Cocciante

11.05: Daniel Grassl ha invece guadagnato la quindicesima piazza con 79.43. Entrambi hanno gli elementi per tentare una rimonta da top ten che consegnerebbe i due posti ai Giochi Olimpici all’Italia in vista del prossimo anno.

11.03: Qualche sbavatura nel programma corto per gli azzurri, al momento fuori dalla top 10 ma pronti a rientrarci in vista del segmento più lungo: Matteo Rizzo, complice un arrivo falloso nel quadruplo toeloop chiamato sottoruotato, ha dovuto accontentarsi dell’undicesima posizione con 83.30 (42.80, 40.50).

10.01: In corsa per un posto sul podio possono considerarsi anche il russo Mikhail Kolyada, attualmente al quarto posto con 93.51, seguito dal canadese Keegan Messing, quinto con 93.51 e Shoma Uno, sesto con 92.62 (49.02, 44.60).

9.58: Secondo posto provvisorio per il giapponese Yuma Kagiyama, in questo momento secondo dopo aver polverizzato il suo primato personale con 100.96 e terza piazza per l’altro super favorito della vigilia, il detentore del titolo iridato Nathan Chen, penalizzato da una brutta caduta nel primo elemento, il quadruplo lutz.

9.55: Si assegna il terzo titolo iridato a Stoccolama e il grande favorito, dopo il programma corto, è il Pluri Campione Olimpico Yuzuru Hanyu che si è piazzato in testa alla classifica dopo lo short individuale maschile lasciando, per l’ennesima volta in carriera, tutti a bocca aperta, conquistando nel segmento 106.98 (59.02, 47.96), punteggio che, è doveroso dirlo, non rispecchia a pieno quanto mostrato sul ghiaccio.

9.52: Questa la classifica provvisoria al termine del programma corto:

1 Yuzuru HANYU JPN 106.98
2 Yuma KAGIYAMA JPN 100.96
3 Nathan CHEN USA 98.85
4 Mikhail KOLYADA FSR 93.52
5 Keegan MESSING CAN 93.51
6 Shoma UNO JPN 92.62
7 Jason BROWN USA 91.25
8 Junhwan CHA KOR 91.15
9 Kevin AYMOZ FRA 88.24
10 Evgeni SEMENENKO FSR 86.86
11 Matteo RIZZO ITA 83.30
12 Han YAN CHN 81.52
13 Michal BREZINA CZE 81.43
14 Deniss VASILJEVS LAT 81.22
15 Daniel GRASSL ITA 79.43
16 Konstantin MILYUKOV BLR 78.86
17 Lukas BRITSCHGI SUI 78.27
18 Alexei BYCHENKO ISR 78.05
19 Boyang JIN CHN 77.95
20 Nikolaj MAJOROV SWE 75.59
21 Morisi KVITELASHVILI GEO 74.66
22 Ivan SHMURATKO UKR 73.98
23 Donovan CARRILLO MEX 73.91
24 Aleksandr SELEVKO EST 70.74

9.48: Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla Diretta Live del programma libero maschile che assegna le medaglie del Mondiale di pattinaggio artistico a Stoccolma in Svezia

La presentazione della gara maschile di StoccolmaIl debutto mondiale di Daniel GrasslProgramma, orari, Tv e streaming dei Mondiali di StoccolmaLa cronaca del programma cortoIl video del programma corto di Hanyu

Buonasera e bentrovati alla DIRETTA LIVE dedicata al programma libero del singolo maschile, prima sessione di gare della quarta e ultima giornata dei Campionati Mondiali 2021 di pattinaggio artistico, in scena questo fine settimana a Stoccolma (Svezia), in una Ericsson Globe Arena rigorosamente a porte chiuse.

Si assegna il terzo titolo iridato a Stoccolama e il grande favorito, dopo il programma corto, è il Pluri Campione Olimpico Yuzuru Hanyu che si è piazzato in testa alla classifica dopo lo short individuale maschile lasciando, per l’ennesima volta in carriera, tutti a bocca aperta, conquistando nel segmento 106.98 (59.02, 47.96), punteggio che, è doveroso dirlo, non rispecchia a pieno quanto mostrato sul ghiaccio. Secondo posto provvisorio per il giapponese Yuma Kagiyama, in questo momento secondo dopo aver polverizzato il suo primato personale con 100.96 e terza piazza per l’altro super favorito della vigilia, il detentore del titolo iridato Nathan Chen, penalizzato da una brutta caduta nel primo elemento, il quadruplo lutz.

In corsa per un posto sul podio possono considerarsi anche il russo Mikhail Kolyada, attualmente al quarto posto con 93.51, seguito dal canadese Keegan Messing, quinto con 93.51 e Shoma Uno, sesto con 92.62 (49.02, 44.60).

Qualche sbavatura nel programma corto per gli azzurri, al momento fuori dalla top 10 ma pronti a rientrarci in vista del segmento più lungo: Matteo Rizzo, complice un arrivo falloso nel quadruplo toeloop chiamato sottoruotato, ha dovuto accontentarsi dell’undicesima posizione con 83.30 (42.80, 40.50). Daniel Grassl ha invece guadagnato la quindicesima piazza con 79.43. Entrambi hanno gli elementi per tentare una rimonta da top ten che consegnerebbe i due posti ai Giochi Olimpici all’Italia in vista del prossimo anno.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE del programma libero del singolo maschile, prima sessione di gare della quarta e ultima giornata dei Campionati Mondiali 2021 di pattinaggio artistico, minuto dopo minuto, elemento dopo elemento, per non perdere davvero nulla. Si comincia a partire dalle ore 11.00 con il primo gruppo di lavoro. Buon divertimento!

Foto: Valerio Origo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

DIRETTA F1, FP3 GP Bahrain 2021 LIVE: show di Verstappen, ancora bene Sainz

Pattinaggio artistico: Nathan Chen ancora oro Mondiale! Kagiyama argento a sorpresa