Italia-Repubblica Ceca 1-1, Europei Under 21: Scamacca in rete, autogol di Maggiore. Espulso Tonali

L’Italia ha incominciato con un pareggio la sua avventura agli Euopei Under 21. La nostra Nazionale, inserita nel gruppo B, ha impattato per 1-1 contro la Repubblica Ceca a Celje (Slovenia) e la rincorsa verso la qualificazione ai quarti di finale è tutta in salita. Soltanto le prime due classificate staccano il pass per la fase a eliminazione diretta, nell’altra partita del raggruppamento la Spagna ha sconfitto la Slovenia per 3-0.

I ragazzi di coach Paolo Nicolato sono passati in vantaggio al 33′ con un gol di Scamacca dopo aver sofferto in avvio di partita, poi hanno cercato il raddoppio in avvio di ripresa. Purtroppo alcune disattenzioni e un po’ di sfortuna hanno permesso alla Repubblica Ceca di arpionare il pareggio al 75′ grazie a un autogol di Maggiore. Negli ultimi quindici minuti l’Italia ha tentato di ribaltare nuovamente il punteggio, ma la magia non è riuscita. Da segnalare le due espulsioni di Tonali e Marchizza negli ultimi 15 minuti.

Gli azzurrini torneranno in campo tra tre giorni per disputare il big match contro la fortissima Spagna, indubbiamente la grande favorita per il primo posto in questo girone. L’Italia è priva di alcuni elementi di spicco, impegnati con la Nazionale maggiore, e molti ragazzi non sono titolari in Serie A: una situazione che indubbiamente compromette la competitività della squadra in un contesto internazionale.

LA CRONACA DELLA PARTITA

L’Italia scende in campo con un 3-5-2: Scamacca e Cutrone in attacco, Tonali a tenere le fila del centrocampo affiancato da Maggiore e Frattesi, Zappa e Sala sugli esterni, linea difensiva formata da del Prrato, Gabbia e Marchizza davanti al portierre Carnesecchi. La Repubblica Ceca replica col 3-4-1-2: Sainska e Lingr il tandem offensivo supportato da Karabec, Sadilek e Bucha in mediana, Sulc e Holik gli esterni, Krejci, Chalus e Vitik in difesa davanti a Jedlicka.

I cechi spaventano gli azzurrini in avvio di partita: all’undicesimo minuto Carnesecchi è chiamato a un miracolo sul colpo di testa di Holik, tre minuti più tardi deve rispondere con i pugni al tentativo di Lingr da fuori area. La nostra Nazionale riesce a scuotersi ed è Scamacca a suonare la carica con un bel destro e un colpo di testa tra 17′ e 23′. L’Italia alza il ritmo e al 32′ passa in vantaggio: palla recuperata sulla destra, Cutrone serve meravigliosamente Scamacca, il quale scarta il portiere e va a segno. Al 39′ il mancino di Cutrone sporca i guanti del portiere avversario, poi gli azzurrini si rintanano e chiudono il primo tempo in vantaggio.

L’Italia inizia bene la ripresa e sembra decisamente più propositiva degli avversari, tanto che al 60′ Scamacca sfiora il raddoppio: palla proveniente dalla destra, velo di Cutrone e destro a lato di poco. Cinque minuti più tardi Nicolato opera il primo cambio: dentro Rovella, fuori Frattesi. La nostra Nazionale sembra in controllo, ma al 70′ rischia tantissimo: Tonali commette un errore e Lingr insacca, ma la marcatura viene annullata. Il CT cerca ossigeno inserendo Raspadori e Bellanova per Cutrone e Zappa, ma al 75′ arriva la doccia fredda: punizione defilata, Maggiore colpisce di testa e insacca l’autogol.

L’Italia ha due belle chance per riportarsi subito in vantaggio, ma Jedlicka si inventa due bellissime parate sulla punizione di Tonali e sul colpo di testa di Gabbia al 77′ e al 78′. Tonali viene espulso all’84mo minuto: rosso diretto pe un bruttissimo fallo su Sasinka. L’Italia resta in dieci, ma ha delle occasioni negli ultimi minuti con Maggiore, Scamacca e Sala, ma non trova la via della rete. Nell’ultimo minuto di recupero viene espulso Marchizza.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

LIVE Italia-Repubblica Ceca 1-1 Under21 in DIRETTA: Azzurrini in 9 uomini! Errori e autogol: non basta Scamacca. Esordio amaro per Nicolato. Pagelle e highlights

Moto3, un Mondiale…meno italiano. Campanello d’allarme, ma la VR46 investirà sul CIV