Biathlon, Ingrid Landmark Tandrevold centra vittoria e Coppa di specialità nella mass start di Oestersund

Si chiude la Coppa del Mondo femminile di biathlon: ad Oestersund, in Svezia, la 12.5 km mass start si trasforma in una lotteria in cui trova il biglietto vincente la norvegese Ingrid Landmark Tandrevold, che conquista la prima vittoria nel circuito maggiore e porta a casa la Coppa di specialità. In casa Italia 20ma Lisa Vittozzi e 26ma Dorothea Wierer.

Gara fortemente condizionata dal vento, tanto che al primo poligono soltanto in nove trovano lo zero, e tra di esse vi è Dorothea Wierer, che esce seconda alle spalle della ceca Marketa Davidova. Purtroppo commette tre errori nella prima serie Lisa Vittozzi.

Dal secondo poligono esce con il doppio zero soltanto l’ucraina Yuliia Dzhima, un solo errore per Dorothea Wierer e Marketa Davidova, che comunque escono in scia alla leader della gara. Risale leggermente Lisa Vittozzi, che commette un solo errore ed è 24ma.

Nella terza serie dalle retrovie trova uno zero pesantissimo la bielorussa Dzinara Alimbekava, che va in testa con 13″3 su Wierer, seconda nonostante due errori. Le altre del gruppo di testa sbagliano di più, mentre dalle retrovie risale ancora Lisa Vittozzi, che con lo zero si attesta in 18ma piazza.

Nell’ultimo poligono Dorothea Wierer impiega 2’15″1 a sparare e manca gli ultimi tre bersagli, buttando via la gara: Vittozzi, che pure impiega 1’05″8, con due errori, le passa davanti. Esce in testa la bielorussa Dzinara Alimbekava, ma alle sue spalle si porta la norvegese Ingrid Landmark Tandrevold, che la scavalca facilmente.

All’arrivo vince la norvegese Ingrid Landmark Tandrevold, che chiude in 34’53″1 e conquista anche la Coppa di specialità, mentre al secondo posto si piazza la bielorussa Dzinara Alimbekava, a 6″9, che porta a casa la classifica riservata alle under 25, mentre completa il podio la tedesca Franziska Preuss a 11″1, che chiude terza nella generale.

Lisa Vittozzi è 20ma a 1’27″7 con sei errori, terminando 16ma in classifica generale, mentre Dorothea Wierer è 26ma, a 2’37″7 con sei errori, e chiude al quinto posto in classifica generale. Tiril Eckhoff, oggi settima, chiude a quota 1152 nella generale, davanti alla connazionale Marte Olsbu Roeiseland, seconda a quota 963.

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Matteo Moschetti vince la Per Sempre Alfredo! Successo in volata nel nome del compianto Martini

Campaccio 2021, risultati e classifica: Kiplimo e Gemechu in trionfo, Eyob Faniel 4° nel “cross della Befana”