Tour de la Provence, Davide Ballerini vince ancora! 2° un super Ciccone, cade Alaphilippe

Due su due: un’apertura di stagione da sogno per Davide Ballerini. Il corridore lombardo della Deceuninck-Quick Step fa doppietta al Tour de la Provence 2021: in maglia di leader della classifica generale riesce ad imporsi con un’altra volata mostruosa. Battuto su una strada che tendeva a salire sul traguardo di Manosque, nella seconda tappa, un comunque eccezionale Giulio Ciccone. Per Ballerini ovviamente, grazie agli abbuoni, aumenta il vantaggio in graduatoria.

Cinque uomini sono riusciti ad evadere in una prima fase di corsa molto nervosa: Filippo Conca (Lotto Soudal), Baptiste Bleier (St-Michel-Auber 93), Samuel Leroux (Xelliss-Roubiax Lille Métropole), Eduard Grosu (Delko) e Jerome Cousin (Total Direct Energie). Il gruppo ha gestito la situazione con la Deceuninck-Quick Step, supportata in parte dalla UAE Team Emirates, a gestire il vantaggio nell’ordine dei 3′.

A 40 chilometri dall’arrivo, su uno degli ultimi GPM di giornata, il giovanissimo azzurro Filippo Conca è riuscito a staccare tutti i compagni all’attacco, provando l’azione solitaria. Alle sue spalle il plotone ha raggiunto i fuggitivi e si è spezzato sotto l’impulso della solita Deceuninck-Quick Step. Lavoro eccezionale di Kasper Asgreen, con Conca costretto ad arrendersi appena terminato l’ultimo GPM, a 17 chilometri dal traguardo.

Ci hanno provato nelle fasi finali in coppia i giovani Vermeersch e Jorgenson, ma il plotone è andato ad approcciare il tratto conclusivo in maniera compatta. Devastante l’andatura dell’Astana a mettere in fila il gruppo: nessuno è riuscito a scattare. Clamorosa caduta all’ultimo chilometro di un corridore della compagine kazaka che ha tirato giù anche il Campione del Mondo Julian Alaphilippe, messo fuori dai giochi per il successo.

Nei 200 metri finali Davide Ballerini ha preso in mano le operazioni lanciando la propria volata al centro della strada: sprint di resistenza per l’azzurro che trova un magnifico bis. In un testa a testa tutto italiano costretto ad arrendersi per pochi centimetri Giulio Ciccone (Trek-Segafredo). A completare il podio lo spagnolo Alex Aranburu. Altri due piazzamenti azzurri nella top-10: settimo Gianni Moscon (INEOS Grenadiers), ottavo Stefano Oldani (Lotto Soudal).

Vincenzo Nibali: “Farò solo una parte del Tour de France. Giro d’Italia? Forse non farò classifica”

Foto: Ufficio Stampa Deceuninck-Quick Step

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Vincenzo Nibali: “Farò solo una parte del Tour de France. Giro d’Italia? Forse non farò classifica”

Salto con gli sci: a Zakopane qualificazione guidata da Johansson. Quarto Simon Ammann, eliminato Alex Insam