Volley femminile, le migliori italiane della 19. giornata di A1. Alessia Gennari super a Scandicci, Caterina Bosetti c’è sempre!

CATERINA BOSETTI: Non manca mai in questa rubrica. Anche a Brescia gioca con grande efficacia sia iun ricezione (56% di positività), sia in attacco (50%) chiudendo il match con 12 punti all’attivo e due ace.

VITTORIA PRANDI: Entra in corsa in un match complicato come quello contro Cuneo e trova l’alchimia giusta con il resto della squadra. Chiude anche con un buon bottino di punti, 6 in totale con tre muri e la vittoria contro le piemontesi porta anche la sua firma.

SARA LODA: Non è certo la sua prova migliore in attacco ma con quel 62% in ricezione riesce a mandare in orbita Bergamo. Chiude il match con 12 punti all’attivo, il 37% in attacco e due muri.

ELENA PERINELLI: Una macchinetta infallibile in ricezione. Chiude con l’85% e con il 47% di positività in attacco per un totale di 9 punti che spingono in alto la sempre più sorprendente Chieri.

FRANCESCA VILLANI: La super prova dei martelli ricevitori di Chieri viene completata dalla schiacciatrice toscana che chiude con 17 punti all’attivo, un ace, due muri e il 54% sia in attacco che in ricezione.

PAOLA EGONU: La donna da un milione di euro piazza lì un’altra prestazione da urlo con 26 punti, due ace, tre muri e il 60% in attacco. E’ lei a demolire Perugia del tecnico che ritroverà in azzurro Mazzanti.

SARAH FAHR: Un’altra prova di sostanza della giovane centrale che chiude con 13 punti all’attivo, ben 5 muri e il 57% di positività in attacco. Grande continuità.

ALESSIA GENNARI: La vittoria di Busto Arsizio su un campo difficile come quello di Scandicci porta soprattutto la sua firma. Prova strepitosa della schiacciatrice che azzecca tutto in ricezione (75%) e chiude con 19 punti, tutti arrivati dall’attacco: 50%.

Foto LM-LPS/Lisa Guglielmi

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Calcio, Nicolò Zaniolo positivo al Coronavirus: “Sto bene, spero di tornare ad allenarmi il prima possibile”

Sci alpino, le convocate dell’Italia per Crans Montana. Sofia Goggia difende il pettorale rosso in discesa