Ciclocross, Mondiali 2021: i convocati dell’Italia. Arzuffi e Lechner guidano la truppa rosa, Bertolini e Dorigoni le punte tra gli uomini

E’ stata annunciata ieri sera la lista dei convocati dell’Italia per i Mondiali di ciclocross che si terranno questa domenica a Ostenda, in Belgio. Le selezioni più competitive sono quelle che il Bel Paese schiera in campo femminile. Tra le Elite, infatti, l’Italia potrà contare sulla campionessa nazionale Alice Maria Arzuffi, la quale partirà dalla prima fila, su Eva Lechner, ultima rappresentante dello Stivale a conquistare un podio in una gara per nazionali agli Europei 2019 di Silvelle, su Chiara Teocchi, vicecampionessa nazionale in carica e due volte campionessa continentale tra le U23, su Silvia Persico, quarta ai Mondiali U23 di Bogense 2019, e sulla sempre solida Rebecca Gariboldi.

Per quanto concerne le donne U23, invece, l’Italia schiera Sara Casasola e Francesca Baroni, ormai due habitué delle top-10 di Mondiali ed Europei di categoria, e la giovane Gaia Realini, la quale fu settima a Silvelle un anno e mezzo fa e negli ultimi appuntamenti internazionali ai quali ha preso parte, incluse le tappe di Coppa del Mondo che l’hanno vista alla partenza, ha sempre sfornato prestazioni lodevoli..

Per quanto concerne la selezione maschile, invece, tra gli Elite le punte di diamante sono il campione d’Italia Gioele Bertolini, già sesto ai Mondiali di Valkenburg 2018, e Jakob Dorigoni, quest’anno buon tredicesimo agli Europei di s’Ertogenbosch. Per loro due una top-15 può essere un obiettivo alla portata.

Sempre tra gli Elite, inoltre, l’Italia schiererà anche Cristian Cominelli, Nicolas Samparisi e Antonio Folcarelli. Per quanto concerne gli U23, invece, il Bel Paese punterà sul campione nazionale di categoria Filippo Fontana, il quale può essere considerato un outsider insidioso per questa rassegna iridata, anche se il suo rendimento su un tracciato sabbioso è un punto di domanda, e su due ottimi giovani come Marco Pavan e Samuele Leone.

Foto: Valerio Origo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Volta a la Comunitat Valenciana 2021: programma, orari, tv, streaming. Le date delle tappe

ATP Cup 2021, esordio stagionale per Rafael Nadal. Unico test verso gli Australian Open