Ciclismo, Elia Viviani e Diego Ulissi dimessi dall’Ospedale di Ancona: il veronese e il livornese tornano a casa e vogliono correre

Novità importanti arrivano sul conto di Diego Ulissi e di Elia Viviani. I due corridori, ricoverati presso l’Ospedale Universitario Lancisi di Ancona per accertamenti cardiaci, sono stati dimessi dalla struttura ospedaliera (fonte: Gazzetta dello Sport). Il pensiero, ora, è quello di lasciarsi alle spalle i brutti momenti vissuti e concentrarsi sull’amata bicicletta.

Ulissi era stato sottoposto un paio di giorni di fa ad una ecografia intracardiaca, che ha confermato una fibrosi della parete posterolaterale sinistra del cuore, la stessa che era già segnalata da una risonanza magnetica precedentemente effettuata. Come comunicato dalla UAE Team Emirates, squadra del toscano, le lesioni sembrano molto stabili e soprattutto di vecchia data. Attraverso la stimolazione elettrica e farmacologica, inoltre, non sono state registrate aritmie e ciò ha portato quindi a tracciare un quadro positivo della situazione. Da capire ora il futuro agonistico di Diego.

Per quanto riguardo Viviani, il cuore del veronese durante gli allenamenti in salita aveva avuto un numero irregolare di battiti e questo aveva fatto scattare l’allarme. Come confermato da Elia, sono stati poi fatti gli opportuni accertamenti e si è trovata fortunatamente una soluzione: “Si è provato a stimolare questa strana aritmia per replicare quello che era accaduto, ci siamo riusciti, il cuore è partito ancora a 220 battiti come era accaduto in allenamento e in quel momento è stata effettuata una ablazione. Ora sto bene, il problema è risolto, ho un chip sotto la clavicola sinistra che registra l’attività del mio cuore: sono ottimista, voglio tornare in bici presto“(fonte: Tuttobiciweb.it).

Pertanto, Viviani è rientrato a Montecarlo, mentre Ulissi è tornato a Lugano e la speranza è di vedere in corsa entrambi al più presto.

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Diego Ulissi Elia Viviani

ultimo aggiornamento: 21-01-2021


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Pallamano, Mondiali 2021: la Spagna supera la Germania, Ungheria con un piede ai quarti

Equitazione, Coppa del Mondo dressage 2021: finalmente si torna in gara alla Salzburg Arena Messezentrum