Volley, SuperLega: Trento si impone 3-1 sul parquet di Ravenna. Nimir Abdel Aziz trascinatore

Trento si impone 3-1 (25-20 18-25 25-13 25-19) sul campo di Ravenna in un match valido per l’11ma giornata di Superlega. Il migliore in campo è stato senza ombra di dubbio Nimir Abdel Aziz autore di 21 punti. Con questo successo i dolomitici si portano al quarto posto in classifica.

Avvio di match tutto in favore di Trento che grazie all’attacco vincente di Nimir Abdel Aziz sale 4-1. La reazione di Ravenna arriva istantaneamente con il gran punto di Eric Loeppky che vale la parità 8-8. I ragazzi di Angelo Lorenzetti premono ancora sull’acceleratore alzando vertiginosamente le percentuali in difesa, il primo tempo di Marko Podrascanin vale il 14-10 in favore dei dolomitici. Questa volta il tentativo di riavvicinamento dei romagnoli è vano visto che Trento gestisce bene il cambio palla salendo 20-14. Il finale di parziale per gli ospiti è solo una formalità con Alessandro Michieletto che firma il 25-20.

La squadra di Marco Bonitta parte fortissimo nel secondo set con il fantastico turno al servizio di Giulio Pinali che consente a Ravenna di salire 3-0.  Trento reagisce riportandosi in parità ma Francesco Recine e compagni non trovano le soluzioni offensive giuste per allungare nuovamente 9-4.  I padroni di casa tengono molto alto il livello del proprio gioco e con il grande attacco di Loeppky si portano 17-11. I dolomitici forzano troppo e sbagliano. Lucarelli,  Podrascanin e Lisinac che regalano agli avversari i tre punti che mettono fine al set col risultato di 25-16.

Terzo set che inizia sui binari dell’equilibrio (4-4). D’improvviso Trento si trasforma in un rullo compressore con Abdel Aziz che mette giù il punto del 13-7.  I romagnoli nonostante l’impegno di fatto non riescono più a far male alla solidissima difesa dolomitica. Srecko Lisinac passa tra le mani del muro trovando il 19-9. Il distacco è troppo ampio e questo influisce anche sull’aspetto psicologico di Ravenna che finisce per perdere le proprie sicurezza. I ragazzi di Lorenzetti possono gestire con calma e chiudere 25-13.

Anche il quarto set inizia in equilibrio con Lucarelli che risponde al muro di Mengozzi (5-5). E’ evidente, però, che Trento ha qualcosa in più e Podrascanin trova il 10-7. I romagnoli provano a recuperare ma pagano a caro prezzo gli errori in attacco di StefaniMengozzi (18-13). Per Trento è troppo facile gestire il cambio palla e tenere distanti gli avversari prima di chiudere 25-19.

Foto LM-LPS/Roberto Bartomeoli

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ciclismo, Davide Cassani: “Ho un sogno d’oro. Vincenzo Nibali la stella polare, credo nel recupero di Fabio Aru”

Basket, Serie A 2020-2021: Belinelli e Teodosic guidano la Virtus Bologna al successo su Pesaro