Pattinaggio artistico, Campionati Italiani 2020: nelle coppie buon incremento di partecipanti. Della Monica-Guarise guidano la truppa

Se il numero delle coppie che si presenterà sul ghiaccio della Würth Arena di Egna-Neumarkt (Bolzano), l’impianto sportivo che ospiterà questo fine settimana i Campionati italiani 2020 di pattinaggio artistico, sarà corrispondente a quello degli iscritti, allora ci troveremo davanti a una buona, se non ottima notizia. Saranno infatti sei le coppie attese sul territorio della Bassa Atesina, il doppio dell’anno scorso, pronte a dare il meglio con obiettivi e motivazioni diverse.

A guidare la truppa troveremo i favoritissimi Nicole Della Monica-Matteo Guarise. Gli atleti delle Fiamme Oro, reduci dal trionfale esordio alla seconda tappa del Gran Premio Italia andata in scena sempre a Egna, affronteranno la gara con la consapevolezza di dover aumentare la percentuali di realizzazione nel segmento di gara più lungo, dove hanno pagato, come logico che sia, un po’ di stanchezza in alcuni elementi, nello specifico nei salti lanciati. L’occasione sarà inoltre propizia per affinare ancora di più il loro bellissimo nuovo programma corto, incentrato sul tema dell’isolamento legato alla quarantena, impreziosito da una citazione finale del celebre dipinto di Renè Magritte “Les Amantes” di grande effetti e raffinatezza.

La continuità sarà invece la parola d’ordine da seguire per Rebecca Ghilardi-Filippo Ambrosini, reduci da un inizio di stagione folgorante caratterizzato dalla vittorie al Nebelhorn Trophy e alla prima tappa del circuito interno di Bergamo dove hanno mostrato significativi passi in avanti; i pattinatori allenati da Franca Bianconi e Rossana Murante sono dunque chiamati a un’altra performance positiva, con la quale potranno cancellare quella del secondo appuntamento del Gran Premio, viziata da qualche sbavatura di troppo.

Ci sarà infine una lotta interessante per il terzo posto che, presumibilmente, verrà conteso da Sara Contii-Niccolò Macii, forse gli atleti rivelazione in questo primo stralcio di annata sportiva, e dai torinesi Vivienne Contarino-Marco Pauletti, coppia all’esordio nella massima categoria con già alle spalle una buona esperienza internazionale culminata con la tredicesima piazza conquistata ai Mondiali Junior nel 2019. Prevista inoltre la presenza di Irma Caldara e Marco Santucci (quest’ultimo personalità di spicco nel mondo delle rotelle), che l’anno scorso hanno partecipato a tre eventi internazionali e, in ultimo di Giulia Papa-Riccardo Maglio, terzi classificati alla rassegna tricolore 2019 in campo Junior.

CLICCA QUI PER CONOSCERE IL PROGRAMMA DEI CAMPIONATI ITALIANI 2020

fabrizio.testa88@gmail.com

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI PATTINAGGIO ARTISTICO

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Origo Valerio

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Anthony Joshua verso il Mondiale: “Ruiz mi ha fatto capire cosa significa essere Campioni. Con Pulev è un match in perdita finanziaria”

Sci alpino, i precedenti dell’Italia in Val d’Isere. Memorabile la tripletta Fattori-Ghedina-Fischnaller del 2000