Basket, Serie A 2020-2021: Virtus Bologna-Olimpia Milano big match della 13a giornata. Brindisi a Cremona, Sassari riceve Brescia

Tredicesima giornata natalizia per l’edizione 2020-2021 della Serie A, con la Dolomiti Energia Trentino unica squadra a osservare il riposo. Dominato dal big match tra Virtus Bologna e Olimpia Milano, il weekend ha anche altri punti di interesse nell’arco delle sue ventiquattr’ore. Andiamo a scoprirli tutti.

LIVE Dinamo Sassari-Brescia, Serie A basket in DIRETTA: aggiornamenti in tempo reale

LIVE Virtus Bologna-Olimpia Milano, Serie A basket in DIRETTA: lo scontro diretto più atteso dell’anno!

UNAHOTELS REGGIO EMILIA-ACQUA S. BERNARDO CANTU’ (Sabato 26 dicembre, ore 20:30)
A livello numerico, è uno dei confronti con più storia all’interno di questo turno, stanti i 52 precedenti che si perdono finanche nel tempo di Cantine Riunite e Jollycolombani. Nella pratica, il gruppo allenato da Antimo Martino sta riuscendo a mettere in piedi una stagione importante, ancor più se si pensa ai tenti problemi di Covid-19 avuti (un intero focolaio in squadra). Anche a Cantù in questo senso le cose non sono state semplici. L’ingresso vicino a canestro di Kavell Bigby-Williams non è stato dei migliori (nessun punto in 8 minuti contro Brescia), ma gli viene concesso il beneficio del tempo per dimostrare se potrà validamente alternarsi a Sha’markus Kennedy. Possibile il rientro di Jaime Smith.

BANCO DI SARDEGNA SASSARI-GERMANI BRESCIA (Domenica 27 dicembre, ore 12:00)
La vittoria sul campo della Vanoli Cremona ha il sapore dell’aria sana per la Dinamo, ma le acque non sono ancora del tutto serene. C’è infatti ancora da risolvere il problema Justin Tillman, che non è mai riuscito a integrarsi bene e che pare ancor più vicino all’addio dopo qualche schermaglia social di troppo sullo sfondo. Le preoccupazioni sono arrivate anche per Gianmarco Pozzecco, sostituito da Edoardo Casalone per un malore negli spogliatoi, ma il suo vice assicura che sta bene. Brescia, con la svolta chiamata Maurizio Buscaglia, ha ritrovato in Luca Vitali un elemento di prim’ordine, di nuovo in grado di essere elemento decisivo nel decidere le partite. Sandro Santoro, però, avverte: “Siamo ancora in emergenza“.

CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO-ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE (Domenica 27 dicembre, ore 16:00)
Difficoltà, nonostante il successo di Brindisi, per la squadra di coach Jasmin Repesa, che ha perso Frantz Massenat per tre mesi a causa di una frattura al radio. Tuttora in corso la ricerca di un’alternativa, che comunque non potrà essere posta in essere prima dell’inizio di gennaio. L’Allianz, invece, sta pagando il continuo susseguirsi di partite causato dai tanti rinvii per Covid-19: con questa sarà alla quinta in 14 giorni, e la sequenza continuerà fino alla fine del girone d’andata. La vittoria contro Trento di domenica scorsa, però, ha dato al club giuliano l’opportunità di evitare l’ultima posizione solitaria; l’aggiunta di Marcos Delia (esteso per la stagione) ha sì dato qualcosa vicino a canestro, ma la strada da fare ancora è tanta.

OPENJOBMETIS VARESE-DE’ LONGHI TREVISO (Domenica 27 dicembre, ore 17:00)
Il confronto non deve ingannare: nei fatti, non è il remake della finale scudetto del 1999, ma uno scontro che a Masnago è del tutto nuovo, dato che questa Treviso non è la stessa società conosciuta come Benetton negli anni d’oro. Entrambe le squadre arrivano da sconfitte che, a conti fatti, erano già preventivate: per la De’ Longhi quella con la Virtus Bologna, per l’Openjobmetis quella a Venezia. La settimana, sul fronte casalingo, è stata piuttosto tranquilla per la prima volta da parecchio tempo, anche se restano i pensieri in termini di mercato, mentre gli ospiti hanno dovuto fare i conti con due positivi al Covid-19. Si affrontano i due migliori realizzatori del campionato: Luis Scola (21.8 punti di media) e David Logan (20.8).

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA-A|X ARMANI EXCHANGE MILANO (Domenica 27 dicembre, ore 17:15)
Big match in arrivo alla Segafredo Arena, con le telecamere che si accendono anche per Rai2. Attesissimo l’esordio di Marco Belinelli, ma sulla Virtus cade la tegola dell’assenza per un mese di Alessandro Pajola, al secondo infortunio della stagione (lesione incompleta della fascia plantare del piede destro). A Milano, invece, c’è aria di riscatto dopo la sconfitta patita in casa in Eurolega con un coriaceo Baskonia, pur quasi ripreso nel finale. Potenziale chiave: il rendimento altalenante delle V nere in casa nel massimo campionato. Tanti i numeri della sfida delle sfide del basket italiano: 175 partite con 102 vittorie di Milano e 72 di Bologna bianconera.

FORTITUDO LAVOROPIU’ BOLOGNA-UMANA REYER VENEZIA (Domenica 27 dicembre, ore 18:00)
Momento complicato soprattutto in termini di infortuni per la Effe, che arriva dal brutto scivolone di Champions League a Bilbao. Sul fronte mercato, stanti i numerosi rumours in merito ai movimenti in uscita, in entrata è ormai certo l’arrivo di Tommaso Baldasso, che però non potrà scendere in campo domenica perché non è stato effettuato in tempo il tesseramento. La Reyer, ormai fuori dall’EuroCup con parecchia complicità dei problemi Covid, sta recuperando sia gli effettivi che il gioco, oltre ad aver ritrovato la vittoria contro Varese e Trieste. In aggiunta al duo Tonut-De Nicolao inizia a inserirsi nel gruppo anche Luca Campogrande, chiamato a Venezia in ruolo differente da quello che ormai si era ritagliato alla Virtus Roma. Presenza numero 300, tra tutte le competizioni, per Michael Bramos a Venezia.

VANOLI BASKET CREMONA-HAPPY CASA BRINDISI (Domenica 27 dicembre, ore 20:00)
Dopo la sconfitta in casa contro Pesaro, i sorrisi sono tornati grazie al brillante successo su Ostenda in Champions League per la squadra di Frank Vitucci, che va a far visita a una delle realtà più imprevedibili della stagione. Quest’ultima ha dovuto cedere contro Sassari a causa di un superlativo terzo quarto degli isolani. Diciannove i confronti precedenti tra le due compagini, con un bilancio che dice 12-7 per la Vanoli, vittoriosa peraltro in 7 occasioni su 9 al PalaRadi. Interessante da osservare la lotta a rimbalzo, dato che le due formazioni viaggiano vicino a quota 40. Brindisi ha il terzo miglior attacco fuori casa, Cremona la quarta miglior difesa tra le mura amiche.

Foto: Mattia Ozbot / Ciamillo-Castoria

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Nuoto, questione Covid agli Assoluti invernali di Riccione: i casi positivi evidenziano un problema di gestione

Pattinaggio artistico: Anna Shcherbakova si porta al comando dopo lo short ai Nazionali Russi. Kolyada trionfa in campo maschile