Volley, i migliori italiani della 11. giornata di Superlega. Filippo Lanza, che rivincita! Mattia Bottolo, che crescita!

MICHELE BARANOWICZ A volte ritornano e fanno anche la differenza. L’ex alzatore azzurro, esattamente come il suo ex compagno di squadra Travica, sta vivendo una seconda giovinezza e sta prendendo per mano Piacenza riportandola nelle posizioni di eccellenza della classifica. A Milano fa faville giostrando al meglio i suoi attaccanti e innescando Grozer quando è necessario.

ALBERTO POLO: Con Baranowicz l’intesa pare ottima per il centrale ex Padova che contribuisce a demolire la resistenza dei meneghini con 8 punti totali, il 75% in attacco e due muri pesanti.

MATTIA BOTTOLO: Un’altra bella prestazione dello schiacciatore veneto che contribuisce attivamente alla vittoria pesante sul campo di Verona con 18 punti all’attivo, il 47% in attacco, il 45% in ricezione, due muri e altrettanti ace.

MARCO VITELLI: Non una prova indimenticabile in attacco per il centrale di Padova che chiude con il 45% ma a muro arrivano ben quattro muri che tolgono fiducia ai rivali e non sono da scordare anche i due ace.

FILIPPO LANZA: Si prende la rivincita contro chi lo ha scaricato, forse un po’ troppo frettolosamente in estate. Trascina il suo Monza al successo contro Perugia con 10 punti, il 44% in attacco e il 50% in ricezione. Da segnalare anche un ace e un muro: vendetta completata.

GIANLUCA GALASSI: Che partita per il centrale monzese! Un totale di 15 punti contro la prima forza del campionato: l’85% in attacco, un ace e tre muri: la partita da incorniciare.

ROBERTO RUSSO: Uno dei pochi a non farsi travolgere dalla fiumana. Chiude con 7 punti complessivi all’attivo di cui 2 a muro con un 71% di positività in attacco. Partita da dimenticare ma non a livello personale.

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto LM-LPS/Luigi Mariani

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

MotoGP, i piloti partecipanti al Mondiale 2021. La entry-list provvisoria e gli italiani

Baseball: Alex Liddi è un nuovo giocatore degli Atenienses de Manatí di Porto Rico