Vela, Europei RS:X 2020: Italia in lotta per le medaglie dopo due giornate. Camboni 4° tra gli uomini, Speciale e Maggetti in top10

Si è conclusa a Vilamoura (Portogallo) la seconda giornata di gara dei Campionati Europei RS:X 2020, ultima competizione stagionale di rilievo a livello internazionale di vela olimpica. L’Italia, dopo un ottimo day-1, resta in piena lotta per le medaglie continentali in entrambe le graduatorie senior scivolando però momentaneamente fuori dal podio al termine delle tre regate odierne. Quest’oggi il programma si è svolto regolarmente (tre prove per ogni flotta), con vento tra i 16 ed i 30 nodi e con grandi onde sulla costa atlantica lusitana. Previste complessivamente altre 6 regate di qualificazione fino a venerdì 27, mentre sabato 28 novembre è in programma la Medal Race tra i primi dieci delle graduatorie.

Leggera flessione in campo maschile per Mattia Camboni, che registra due decimi (uno di questi scartato) ed un 8° posto scivolando in quarta piazza assoluta con 33 punti, ad una sola lunghezza dal greco Byron Kokkalanis e a 7 punti da Yoav Omer, mentre il leader israeliano Yoav Cohen dista già 18 punti. Fuori dalla top10 gli altri due azzurri, con Carlo Ciabatti 13° (5-22-21) e Daniele Benedetti 16° (7-9-5), ma la classifica generale è ancora abbastanza corta ed è quindi ancora possibile tornare in zona qualificazione per la Medal Race. In questo momento, dopo due giornate, sarebbe la Russia a strappare l’unico pass olimpico ancora a disposizione per il Vecchio Continente (Italia già qualificata).

Buona prestazione complessiva ma piccolo passo indietro rispetto a ieri tra le donne per Giorgia Speciale, che perde una posizione ritrovandosi in sesta piazza assoluta con 29 punti (resta comunque ampiamente al comando tra le Under 21) dopo aver raccolto un 6°, un 8° ed un 12° (scartato) posto di giornata. Risale Marta Maggetti, ottava a quota 35 punti con un ottimo score odierno di 3-6-4. Allunga in testa all’Europeo la francese Charline Picon, con due vittorie ed un 10° posto oggi, che può contare su un vantaggio di 7 punti sull’israeliana Katy Spychakov e 8 sulla britannica Emma Wilson. Si infiamma anche qui la lotta per la carta olimpica, con la Grecia virtualmente qualificata grazie al 20° posto provvisorio di Aikaterini Divari.

erik.nicolaysen@oasport.it

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pagina FB FIV

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Vela, Luca Devoti: “Il passaggio dal basket alla vela, fino all’argento alle Olimpiadi. La mia storia”

Rugby, Autumn Nations Cup 2020: Italia, c’è Lamaro per la Francia