Superbike, Test Jerez: Jonathan Rea vola con la nuova Kawasaki Ninja 2021, cresce il rookie azzurro Andrea Locatelli

Comincia nel migliore dei modi il percorso di Jonathan Rea in sella alla nuova Kawasaki Ninja ZX-10RR in versione 2021, utilizzata per la prima volta dal nord irlandese nel corso della due-giorni di test andata in scena sulla pista di Jerez de la Frontera. Il sei volte campione del mondo Superbike ha stampato il miglior tempo assoluto dei test in 1’38″324 proprio a 15 minuti dalla bandiera a scacchi del day-2, evidenziando dunque subito un buon feeling con la moto che prenderà parte al prossimo campionato.

La nuova “verdona” presenta una nuova carenatura per permettere di migliorare l’aerodinamica e la stabilità sull’anteriore. Buoni riscontri sempre sulla Kawasaki 2021 anche per il britannico Sam Lowes, 3° a 562 millesimi dal compagno di squadra dopo aver completato ben 82 giri nel corso della seconda giornata (72 per Rea). Fino a un quarto d’ora dal termine, era stato però Toprak Razgatlioglu a dominare la scena con la Yamaha del team ufficiale in 1’38″8 prima di retrocedere in seconda piazza a mezzo secondo dalla vetta.

Buonissimo lavoro anche da parte dell’americano Garrett Gerloff, reduce dall’esperienza nelle prove libere di MotoGP a Valencia sulla M1 di Valentino Rossi, che ha concluso in quarta posizione a otto decimi dalla miglior prestazione assoluta di Rea. Segnali di crescita per il rookie azzurro Andrea Locatelli, campione uscente della Supersport, che ha comunque pagato un secondo e mezzo dalla testa e un secondo dal nuovo teammate Razgatlioglu in sella alla R1 del team ufficiale Yamaha. Di seguito la classifica completa al termine della seconda giornata di test Superbike a Jerez:

Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) 1’38.324
Toprak Razgatlioglu (PATA YAMAHA WorldSBK Official Team) +0.515
Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +0.562
Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team) +0.847
Leon Haslam (Team HRC) +1.527
Andrea Locatelli (PATA YAMAHA WorldSBK Official Team) +1.553
Lucas Mahias (Kawasaki Puccetti Racing) +1.870
Alvaro Bautista (Team HRC) +1.907
Kohta Nozane (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team) +2.345
Isaac Viñales (ORELAC Racing VerdNatura) +2.568
Loris Cresson (OUTDO Kawasaki TPR) +4.862

erik.nicolaysen@oasport.it

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Salto con gli sci, presentazione Wisla: il trampolino dove nessuno ha mai vinto più di una volta

Bob, Coppa del Mondo 2020-21: Francesco Friedrich troverà un rivale degno di lui? Fra le donne regna l’incertezza