Pattinaggio artistico: Morisi Kvitelashvili si porta al comando dopo lo short alla Rostelecom Cup 2020. Terzo Kolyada

Con lo short program della specialità individuale maschile si è aperta ufficialmente la Rostelecom Cup 2020, terza tappa dell’anomalo circuito ISU Grand Prix 2020-2021 di pattinaggio artistico quest’anno mutuato in quattro competizioni singole e a carattere domestico a causa dell’emergenza sanitaria. Sul ghiaccio della Megasport Arena di Mosca, con la presenza del pubblico distanziato, a posizionarsi momentaneamente in vetta alla classifica è stato Morisi Kvitelashvili.

Il pattinatore georgiano, regolarmente stanziato proprio nella Capitale russa alla corte di Eteri Tutberidze, è stato autore di una performance di alto livello, inaugurata con l’ottima combinazione quadruplo salchow/triplo toeloop e proseguita con un triplo axel di qualità e con il quadruplo toeloop singolo. Pur non brillando particolarmente nelle componenti del programma, raccogliendo livello 3 nella sequenza di passi la medaglia di bronzo agli Europei 2020 ha sfiorato i 100 punti guadagnando 99.56 (55.91, 43.65), precedendo di tre lunghezze Petr Gumennik, anche lui artefice di una prestazione pulita impreziosita da un quadruplo salchow, dal triplo axel e dal triplo rittberger combinato con il triplo lutz, elementi che hanno assicurato al nativo di San Pietroburgo 96.26 (53.96, 42.30).

Qualche problema per i grandi attesi della vigilia: Mikhail Kolyada, malgrado il dominio sul secondo punteggio, ha dovuto infatti accontentarsi della terza piazza provvisoria con 93.34 (46.64, 46.70) per via di un problema all’arrivo del quadruplo toeloop, eseguito con step out; Il detentore del titolo continentale invece, Dmitri Aliev, è rimasto attardato addirittura in quinta posizione con 89.62 (44.32, 45.30) a causa di un triplo axel falloso e per il mancato inserimento del quadruplo nella combinazione, realizzata solo con salti tripli (triplo lutz/triplo toeloop).

CLASSIFICA SHORT PROGRAM INDIVIDUALE MASCHILE

FPl. Name Nation Points SP FS
1 Morisi KVITELASHVILI GEO 99.56 1
2 Petr GUMENNIK RUS 96.26 2
3 Mikhail KOLYADA RUS 93.34 3
4 Makar IGNATOV RUS 91.82 4
5 Dmitri ALIEV RUS 89.62 5
6 Andrei MOZALEV RUS 86.01 6
7 Evgeni SEMENENKO RUS 83.42 7
8 Roman SAVOSIN RUS 82.35 8
9 Vladimir LITVINTSEV AZE 81.55 9
10 Ilya YABLOKOV RUS 79.15 10
11 Artem KOVALEV RUS 77.67 11
12 Alexander LEBEDEV BLR 62.88 12

fabrizio.testa88@gmail.com

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI PATTINAGGIO ARTISTICO

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Calcio, la Figc ha pubblicato il bilancio integrato 2019: fatturato di circa 5 miliardi di euro

Baseball, MLB 2021: Robinson Canó positivo allo stanozololo, sospeso tutta la prossima stagione