Ordine d’arrivo MotoGP, GP Portogallo 2020: risultato e classifica gara. Vince Oliveira, terzo Morbidelli. Sesto Dovizioso

Il Motomondiale 2020 ha visto oggi, domenica 22 novembre, svolgersi la gara del GP di Portogallo, che si è disputata a Portimao, ed è stata valida come ultima del calendario iridato della MotoGP. Si sono ritirati nelle prime fasi di gara Brad Binder e Francesco Bagnaia.

ORDINE D’ARRIVO GP PORTOGALLO MOTOGP 2020

1 25 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Tech 3 KTM 164.7 41’48.163
2 20 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing Ducati 164.5 +3.193
3 16 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 164.5 +3.298
4 13 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 163.9 +12.626
5 11 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 163.9 +13.318
6 10 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 163.7 +15.578
7 9 6 Stefan BRADL GER Repsol Honda Team Honda 163.7 +15.738
8 8 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 163.7 +16.034
9 7 73 Alex MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 163.5 +18.325
10 6 5 Johann ZARCO FRA Esponsorama Racing Ducati 163.5 +18.596
11 5 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 163.5 +18.685
12 4 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 163.5 +18.946
13 3 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 163.5 +19.159
14 2 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 163.1 +24.376
15 1 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 162.9 +27.776
16 9 Danilo PETRUCCI ITA Ducati Team Ducati 162.5 +34.266
17 82 Mika KALLIO FIN Red Bull KTM Tech 3 KTM 161.6 +48.410
18 53 Tito RABAT SPA Esponsorama Racing Ducati 161.6 +48.411

Non classificati
32 Lorenzo SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 162.6 3 giri
36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 161.3 10 giri
33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 157.4 23 giri

Non ha completato il primo giro
63 Francesco BAGNAIA ITA Pramac Racing Ducati 0 giri

roberto.santangelo@oasport.it

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Quando inizia la MotoGP nel 2021? Programma, calendario e date

VIDEO Moto2, Enea Bastianini: “Il titolo è un sogno che si avvera”