MotoGP, GP Portogallo 2020: i promossi e bocciati. Oliveira brilla in casa, Dovizioso di orgoglio, la Yamaha chiude malissimo

Si è ufficialmente concluso il Mondiale MotoGP 2020. Sulla pista di Portimao nella giornata di ieri abbiamo assistito all’ultimo Gran Premio stagione, quello del Portogallo. La gara non si è dimostrata spettacolare come ci si poteva immaginare, ma gli spunti non sono mancati. Andiamo, quindi, a scoprire quali sono i piloti che si sono meritati una bella promozione e chi, invece, chiude con una bocciatura l’annata 2020. 

PROMOSSI

MIGUEL OLIVEIRA (Red Bull KTM Tech3): il padrone di casa conclude un fine settimana perfetto. Pole position e vittoria da dominatore in gara. Centra il bis dopo la vittoria del Red Bull Ring e conferma che può essere un protagonista anche in questa categoria.

JACK MILLER (Ducati Pramac): dopo il secondo posto beffardo di Valencia, si ripete battendo nel finale Franco Morbidelli. L’australiano conclude in crescendo la stagione e si presenta alla prossima con il vento in poppa. Per lui la classifica parla di settimo posto con soli 3 punti di distacco da Andrea Dovizioso, davvero un risultato non da poco.

FRANCO MORBIDELLI (Yamaha Petronas): ancora un podio per il romano che completa il suo 2020 con la piazza d’onore generale a -13 dal titolo di Joan Mir. Una ennesima conferma del suo ottimo lavoro, condito da tre successi davvero importanti. Con un pizzico di fortuna in più, con il senno di poi, poteva anche giocarsi il titolo fino all’ultimo metro…

ANDREA DOVIZIOSO (Ducati) chiude con un sesto posto la sua annata e, soprattutto, la sua avventura nella scuderia di Borgo Panigale. La gara di Portimao non se la porterà certo nel libro dei ricordi, ma corre con grande voglia e dignità. Parte dodicesimo e risale posizione su posizione con pieno merito.

BOCCIATI 

YAMAHA: la situazione è davvero drammatica. Da un lato Franco Morbidelli guida la moto del 2019 con ottimi risultati, dall’altro gli altri tre piloti litigano con quella del 2020. Anche ieri i risultati sono davvero magrissimi. Maverick Vinales è solamente undicesimo a 18 secondi dalla vetta, quindi Valentino Rossi è dodicesimo, con Fabio Quartararo addirittura quattordicesimo a 24.3. La M1, anche in questo anno, è stata una moto impossibile da leggere. All’inizio sembrava che potesse essere guidata solamente da Quartararo, quindi da Morbidelli. Rossi e Vinales hanno continuato tra mille difficoltà, in un progetto tecnico che, anche a Portimao, si è confermato davvero complicato.

SUZUKI: per una volta mettiamo dietro la lavagna il team di Hamamatsu. Dopo una stagione quasi impeccabile, e il titolo conquistato da Joan Mir, il maiorchino e Alex Rins toppano il fine settimana lusitano. Il campione del mondo per colpa di problemi tecnici, il suo vicino di box chiude solamente quindicesimo al termine di una gara anonima.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL MOTOMONDIALE

alessandro.passanti@oasport.it

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Boxe, Mario Alfano sfiderà Haithem Laamouz per il titolo UE dei pesi superpiuma

F1, GP Bahrain 2020: programma, orari, tv, streaming. Calendario fine settimana 27-29 novembre