Moto2, GP Portogallo 2020: ultima sfida tra Bastianini e Lowes per il titolo, Marini e Bezzecchi sperano ancora nel ribaltone


Ormai ci siamo, dopo 14 round spalmati su più di otto mesi è arrivato il momento della resa dei conti finale in Moto2 per decidere chi sarà il Campione del Mondo 2020. L’ultimo atto del campionato si svolgerà sulla pista inedita (per il Motomondiale) di Portimao e sarà valido per la quindicesima edizione del Gran Premio del Portogallo. Enea Bastianini si presenta in Algarve da leader della classifica generale con un buon vantaggio di 14 punti sul britannico Sam Lowes, 18 su Luca Marini e 23 su Marco Bezzecchi. Questi quattro piloti sono ancora aritmeticamente tutti in lizza per il titolo (clicca qui per tutte le combinazioni), perciò si preannuncia un fine settimana ad alta tensione in cui sarà forse l’aspetto mentale ad incidere maggiormente sul rendimento dei protagonisti.

Bastianini ha già dimostrato nell’ultimo GP valenciano di non riuscire ad esprimersi al meglio sotto pressione, nel ruolo di capo classifica e grande favorito per il campionato, ma il riminese del Team Italtrans ha a disposizione svariate combinazioni favorevoli e può permettersi di gestire la situazione senza dover forzare eccessivamente come invece saranno costretti a fare tutti i suoi rivali. Lowes è secondo in classifica ed è di fatto l’inseguitore più temibile di Bastianini in vista di Portimao, tuttavia il 30enne inglese si è fatto male alla mano destra sabato scorso (poi ha stretto i denti domenica racimolando due punticini) e le sue condizioni fisiche saranno inevitabilmente lontane dal 100%. L’alfiere del Team EG 0,0 Marc VDS dovrà dunque superarsi per vincere (a quel punto dovrebbe sperare in un piazzamento fuori dalla top4 di Bastianini) o comunque per salire sul podio, condizione necessaria per avere almeno una chance di titolo.

Loading...
Loading...

Situazione quasi disperata invece in casa Sky Racing Team VR46, con Luca Marini e Marco Bezzecchi ancora virtualmente in gioco ma costretti a sperare in una battuta d’arresto abbastanza clamorosa del leader per sognare il ribaltone. Il fratello di Valentino Rossi deve giocoforza arrivare primo o secondo per svolgere il proprio compito e per chiudere comunque la stagione senza rimpianti, ma per quanto visto nelle ultime settimane si profila un obiettivo abbastanza difficile da raggiungere. Il “Bez” è invece indubbiamente il pilota più in forma tra quelli che si giocano il campionato, ma è arrivato in Portogallo con un distacco troppo elevato per potersi giocare le proprie carte fino in fondo. Per il 22enne nativo di Rimini esiste una sola opzione di titolo: vincere il GP con Bastianini fuori dai primi 13 e con gli altri due avversari dal terzo posto in giù.

erik.nicolaysen@oasport.it

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top