Judo, Europei 2020: Odette Giuffrida si conferma una solida realtà, Lombardo perde una grande chance

Odette Giuffrida ha vinto la medaglia d’oro nei -52 kg ai Campionati Europei Senior 2020 di judo. Un risultato sensazionale ma non sorprendente, alla luce del fantastico ruolino di marcia intrapreso dalla 26enne romana nelle ultime due stagioni tra Grand Prix e Grand Slam. Da Abu Dhabi 2018 (dove trionfò battendo Kelmendi) in poi, l’atleta dell’Esercito è sempre arrivata al Final Block (quindi nel peggiore dei casi quinta) tranne in occasione del Mondiale 2019, in cui si è fermata agli ottavi di finale cedendo il passo alla russa Natalia Kuziutina. Una costanza di rendimento impressionante, ma fino ad oggi (dopo l’operazione alla spalla) era sempre mancato qualcosa proprio nei grandi eventi per andare a medaglia.

Quest’oggi Odette è stata maestosa, disputando una gara praticamente perfetta che le ha permesso di arricchire ulteriormente un palmares sempre più straordinario. La vice-campionessa olimpica di Rio 2016 ha dominato contro la polacca Pienkowska (primo turno) e la spagnola Lopez Sheriff (semifinale), concludendo gli incontri anzitempo per ippon, mentre in finale si è imposta sulla storica rivale rumena Chitu per waza-ari senza correre però alcun rischio di rilievo nelle battute conclusive. L’unico match realmente impegnativo di giornata è andato in scena ai quarti con la svizzera Kocher, che ha messo a dura prova l’azzurra dovendosi però arrendere dopo 2’30” di Golden Score.

Eppure il day-1 di Praga non era cominciato nel migliore dei modi per l’Italia, con la bruciante eliminazione al primo turno di Manuel Lombardo nei -66 kg. Il 21enne torinese, n.1 al mondo e grande favorito della vigilia per il successo, ha commesso un’ingenuità in un tentativo di attacco sull’azero Safarov ed è stato squalificato per aver messo a repentaglio l’incolumità del suo avversario. Safarov che poi, consapevole di aver superato l’ostacolo più difficile grazie ad un colpo di fortuna (dopo aver comunque impegnato Lombardo per 3′), è arrivato fino in fondo centrando un inatteso titolo continentale nel suo status di unseeded. “Grazie Praga per avermi ricordato la differenza che c’è fra l’Uomo e il buffone, e grazie per avermi ricordato la differenza tra il vincere e l’essere Campioni, non sempre coincidono“, ha scritto il piemontese su Instagram dopo la squalifica.

Per quanto riguarda gli altri judoka azzurri in gara oggi, va segnalata la bella prestazione di Angelo Pantano nei -60 kg. Il 23enne, al debutto assoluto in un Europeo Senior, ha sfruttato alla grande la sua occasione raccogliendo un notevole 7° posto dopo aver collezionato due vittorie pesanti contro il greco Ploumpis ed il francese Mkheidze. Vittoria fondamentale in ottica qualificazione olimpica per Francesca Giorda al primo turno dei -48 kg sulla turca Senturk, rivale diretta dell’astigiana per il pass a cinque cerchi. Con i 112 punti ottenuti in Repubblica Ceca, Giorda dovrebbe essersi garantita l’invito per il Masters di Doha 2021 e di conseguenza anche i 200 punti assegnati di diritto per la partecipazione all’evento (riservato ai migliori 36 atleti di ogni categoria).

erik.nicolaysen@oasport.it

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: IJF

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

E’ morto a 94 anni Alfredo Pigna, volto noto della Domenica Sportiva: un maestro del giornalismo colto e garbato

F1, Sebastian Vettel: “Il rapporto tra me e la Ferrari non è più una grande storia d’amore, Schumacher il migliore di tutti”