Ginnastica, Serie A: ribaltoni al maschile! Macerata, Ancona e Bustese si sfideranno per lo scudetto


Grandissime sorprese nelle semifinali della Serie A 2020 di ginnastica artistica per quanto riguarda il settore maschile. Due delle grandi favorite della vigilia per la conquista dello scudetto sono infatti state eliminate negli scontri diretti andati in scena al PalaVesuvio di Napoli. La Virtus Pasqualetti di Macerata, trascinata da Matteo Levantesi, Paolo Principi, Filippo Castellaro e Andrea Cingolani, è riuscita a sconfiggere la Ginnastica Salerno per 34 punti a 26. I Campioni d’Italia 2018-2019, guidati da Tommaso De Vecchis e Salvatore Maresca, hanno dovuto abdicare in maniera clamorosa.

Sontuosa impresa anche della Giovanile Ancona di Lay Giannini, Lorenzo Casali e Tommaso Brugnami: 30 punti speciali proprio come la Spes Mestre, ma 160.350 contro 157.000 nel punteggio reale. I veneti di Stefano Patron e Nicolò Mozzato, tricolori nel 2017, dicono addio alle loro chance di trionfo. Derby lombardo tiratissimo tra Pro Patria Bustese e Ares Cinisello Balsamo: la spuntano Ludovico Edalli e compagni per appena due punti speciali (31 a 29) contro Edoardo De Rosa, Ivan Brunello e compagni. Domani saranno dunque Virtus Pasqualetti, Giovanile Ancona e Pro Patria Bustese a darsi battaglia per la conquista dello scudetto nell’attesissima Finale.

Loading...
Loading...

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

© foto di Simone Ferraro / FGI

Loading...

Lascia un commento

scroll to top