Ginnastica artistica, il giorno dello Scudetto. Le Fate guidano la Brixia verso il 18° sigillo, che battaglia al maschile


Il giorno dello Scudetto. Oggi pomeriggio (a partire dalle ore 16.00) andrà in scena la Finale della Serie A 2020 di ginnastica artistica, il PalaVesuvio di Napoli sarà il teatro dell’atto conclusivo del massimo campionato italiano a squadre e sarà la cornice perfetta per l’assegnazione degli scudetti. Si utilizzerà l’innovativa formula degli scontri diretti, pensata per garantire più incertezza e offrire uno spettacolo maggiore anche a chi non è assiduo spettatore della Polvere di Magnesio. A contendersi il tricolore sono tre squadre, ogni formazione schiera due atlete su ciascun attrezzo e affronteranno le rispettive avversarie: la vincitrice guadagnerà 3 punti, la seconda ne porterà a casa 2, la terza ne intascherà soltanto 1. La compagine che otterrà il maggior numero di punti speciali si laureerà Campionessa d’Italia.

Al femminile sembra essere già tutto scritto: la Brixia Brescia è oggettivamente imbattibile ed è lanciatissima verso la conquista del suo 18mo tricolore, il settimo consecutivo. Le Fate vogliono lasciare il segno nel capoluogo campano e si attendono delle prestazioni di lusso: Giorgia Villa si esibirà soltanto alle parallele dopo il 14.500 di ieri, Alice D’Amato salirà sugli staggi e al volteggio come successo in semifinale, Asia D’Amato avrà spazio alla tavola col suo doppio avvitamento, Martina Maggio regalerà il suo esercizio alla trave da Campionessa d’Italia di specialità, Angela Andreoli su 10 cm (14.700 ieri) e corpo libero. Le ragazze del CT Enrico Casella sfideranno Civitavecchia (Chiara Vincenzi e Manila Esposito le big) e il Giglio Montevarchi privo di Lara Mori.

Loading...
Loading...

LIVE Ginnastica artistica, Finale Serie A DIRETTA: l’ultima battaglia per lo scudetto. La Brixia delle Fate per la storia

Al maschile, invece, si preannuncia grandissimo equilibrio dopo che in semifinale sono saltati quasi tutti i pronostici. La Virtus Pasqualetti di Macerata, trascinata da Matteo Levantesi, Paolo Principi, Filippo Castellaro e Andrea Cingolani, è riuscita a sconfiggere la Ginnastica Salerno. La Giovanile Ancona di Lay Giannini, Lorenzo Casali e Tommaso Brugnami ha battuto la Spes Mestre. Le due compagini marchigiane incroceranno la Pro Patria Bustese di Ludovico Edalli e compagni. Pronostico apertissimo, può succedere di tutto sui sei attrezzi e avremo dei nuovi Campioni d’Italia dopo tre anni.

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto LM-LPS/Filippo Tomasi

Loading...

Lascia un commento

scroll to top