Basket femminile, Qualificazioni Europei 2021: le convocate dell’Italia per la bolla di Riga. Zandalasini c’è, Sottana riserva a casa

Convocazioni in parte fuori dagli schermi, quelle effettuate da Lino Lardo nella sua prima esperienza da capo allenatore della Nazionale femminile in vista della trasferta nella bolla di Riga per le partite contro Romania e Repubblica Ceca del 13 e 15 novembre. Sono 14 le chiamate dal nuovo coach azzurro.

Di seguito i nomi tanto delle giocatrici che, dal 10 novembre, si troveranno in Lettonia, quanto delle riserve a casa:

Le convocate
Olbis Andrè Futo (1998, 1.86, C, Famila Wuber Schio)
Beatrice Attura (1994, 1.75, P, Umana Reyer Venezia)
Martina Bestagno (1990, 1.89, C, Umana Reyer Venezia)
Debora Carangelo (1992, 1.68, P, Umana Reyer Venezia)
Sabrina Cinili (1989, 1.91, A, Famila Wuber Schio)
Martina Crippa (1989, 1.78, G, Famila Wuber Schio)
Valeria De Pretto (1991, 1.85, A, Famila Wuber Schio)
Sara Madera (2000, 1.86, C, PF Broni ’93)
Samantha Ostarello (1991, 1.88, A, La Molisana Campobasso)
Francesca Pan (1997, 1.85, G-A, Umana Reyer Venezia)
Elisa Penna (1995, 1.90, A, Umana Reyer Venezia)
Laura Spreafico (1991, 1.80, A, Gesam Gas e Luce Lucca)
Costanza Verona (1999, 1.70, P, Allianz Geas Sesto S. Giovanni)
Cecilia Zandalasini (1996, 1.85, A, Fenerbahce, Turchia)

Riserve a casa
Giulia Ciavarella (1997, 1.85, G, Fila San Martino di Lupari)
Chiara Consolini (1988, 1.82, G-A, Passalacqua Ragusa)
Elisa Ercoli (1995, 1.90, C, Allianz Geas Sesto S. Giovanni)
Jasmine Keys (1997, 1.90, A-C, Famila Wuber Schio)
Giuditta Nicolodi (1995, 1.85, A, Passalacqua Ragusa)
Francesca Pasa (2000, 1.73, P-G, Fila San Martino di Lupari)
Nicole Romeo (1989, 1.70, P, Passalacqua Ragusa)
Giorgia Sottana (1988, 1.75, P-G, Famila Wuber Schio)

Come si può notare, salta subito all’occhio la scelta di non portare in terra lettone Giorgia Sottana, senatrice di lungo corso per eccellenza del gruppo azzurro, presente oramai dal 2007 e storicamente con una marcia in più quando veste la maglia dell’Italia. Lardo ha deciso di dare fiducia a quelle giocatrici che stanno comportandosi molto bene in questo inizio di stagione italiana: si parla in particolare, nelle piccole, di Beatrice Attura e Debora Carangelo, che stanno formando una bella coppia di play a Venezia, ma anche di Costanza Verona, per la quale non era una questione di se sarebbe stata mai convocata per competizioni FIBA, ma di quando lo sarebbe stata.

Sotto canestro la scelta ricade sul duo Martina Bestagno-Sara Madera, entrambe con i dati di inizio stagione a suffragare la scelta di Lardo, che ha inoltre optato per Samantha Ostarello come naturalizzata. Esordio assoluto in ambito FIBA, oltre che per Attura e Verona, anche per Francesca Pan, tornata con ottimi frutti dagli States proprio in questa stagione. Tornano Laura Spreafico, da quest’anno capitana a Lucca, e Martina Crippa, che nello scorso novembre si era procurata un grave infortunio che ne aveva chiuso la stagione. Il totem è e resta Cecilia Zandalasini, dalla quale passerà indubbiamente buona parte delle speranze di qualificazione dell’Italia, che al momento nel girone D ha una vittoria e una sconfitta.

Le due partite del 13 e 15 novembre contro Romania e Repubblica Ceca si giocheranno entrambe alle 18:45, e costituiranno il viatico più importante per capire se l’azzurro sarà tale anche in Spagna e Francia il prossimo anno o se si dovrà lottare per agguantare uno dei posti relativi alle cinque migliori seconde tra i nove gironi.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ciclismo, Trek-Segafredo: rinnovi contrattuali per Brambilla, Mosca, Moschetti, Skujiņš e De Kort

Sci di fondo: italiani in raduno per l’Europa. Pellegrino e De Fabiani in Finlandia, donne a Davos