Vuelta a España 2020: tutti gli uomini di classifica da seguire. Roglic il faro, Froome per tornare grande

Tutto pronto per la partenza dell’ultimo grande giro stagionale, la Vuelta a España 2020. Una edizione ovviamente molto particolare, sia per la posizione in calendario (contemporaneità con il Giro d’Italia e via a fine ottobre), che per il fatto che si svolgeranno solamente 18 tappe. Non mancheranno però gli spunti interessanti, con alcuni uomini di classifica da seguire pronti a dar spettacolo.

Probabile che si riveda, anche con protagonisti diversi, lo scontro che era tanto atteso per il Tour de France e che poi non c’è mai stato. La INEOS Grenadiers ci riprova con una coppia di capitani e lancerà la sfida alla Jumbo-Visma. Per lo squadrone britannico ultima occasione, prima del cambio di compagine (passerà alla Israel nel 2021) per Chris Froome: una stagione da dimenticare per il kenyano bianco che va a caccia di soddisfazioni in Spagna. La punta però sembrerebbe essere Richard Carapaz che alla Grande Boucle ha dato spettacolo e può giocarsi le proprie carte per la classifica in terra iberica.

Da capire lo schema tattico della compagine olandese: Tom Doumoulin e Primoz Roglic le stelle, possibile che si decida con il passare dei giorni chi sarà gregario e chi farà la corsa. Il nativo di Maastricht qualche giorno fa ha commentato al programma neerlandese Avongsten Sport: “Se alla Vuelta starò meglio, Primoz correrà per me. Se lui starà meglio di me, allora accadrà come al Tour. Inoltre non voglio che lui corra per me se poi devo fare settimo o qualcosa del genere”.

Può esserci un quinto incomodo in prima fila nella griglia di partenza della vigilia: stiamo parlando di Enric Mas, capitano della Movistar. Occhio ai francesi reduci dal Tour. Guillaume Martin, scalatore di eccelso livello, può giocarsi le proprie carte al meglio: il transalpino è stato sfortunato nella corsa di casa, sfiorando la top-10. In un parterre privo di tante stelle deve avere sicuramente l’obiettivo di fare di più. In crisi in terra francese Thibaut Pinot: stagione non iniziata al meglio anche per lui che vuol provare a rialzarsi. Doppia carta per la EF che schiera il canadese Michael Woods affiancato dal colombiano Daniel Martinez, entrambi ottimi scalatori. L’Astana ci riprova con Aleksandr Vlasov: il russo ha dato forfait dopo due giorni al Giro d’Italia per un problema fisico, in Spagna può spiccare il volo.

Anche l’Italia può provarci con un uomo a sorpresa. Alla Grande Boucle Davide Formolo si è rotto la clavicola, abbandonando così le speranze di far bene al Mondiale di Imola, nel quale è stato costretto a dar forfait. L’uomo della UAE Emirates non si è dato per vinto, si è rialzato, è ripartito con gli allenamenti e si è preparato al meglio per l’appuntamento iberico.

gianluca.bruno@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Vuelta a España 2020, Chris Froome alla vigilia: “Sensazioni buone in allenamento, spero di chiudere al meglio con la INEOS”

Rugby, Sei Nazioni 2020: i convocati dell’Italia verso la sfida all’Irlanda