Volley, i migliori italiani della sesta giornata di Superlega: si rivede Lanza, Juantorena non manca mai!

OSMANY JUANTORENA Non manca mai nella speciale classifica dei migliori italiani. E’ ancora una volta l’anima di Civitanova che demolisce letteralmente Padova. In tre set colleziona 14 punti, il 61% in attacco, il 56% in ricezione, due ace e un muro. Un caterpillar!

FABIO BALASO Chiude la partita contro Padova, squadra capace di stupire in questo primo scorcio di campionato, con l’86% di positività in ricezione, a cui aggiunge qualche bella difesa.

LUCA VETTORI I problemi fisici che lo hanno assillato nella prima parte della stagione sono solo un brutto ricordo e, nel derby emiliano, mette a segno 13 punti, con un ace e un muro e soprattutto un ottimo 61% di positività in attacco.

DICK KOOY Non basta un’altra grande prova dell’ex olandese per piegare la capolista. Sono 16 i punti in totale, con 2 ace, un muro, il 57% in attacco, il 62% in ricezione.

ROBERTO RUSSO Entra in corsa con Perugia che soffre contro Trento e contribuisce in modo sostanziale alla rimonta della capolista piazzando 4 muri e mettendo a segno 8 punti con il 60% in attacco e un ace.

MATTEO PIANO Bella prova del centrale nella quinta vittoria della Allianz su Verona. Chiude con 8 punti complessivi, un ottimo 67% in attacco e 2 muri che spingono giù Verona.

DAVIDE SAITTA Si presenta al PalaDeAndrè da ex e porta a casa due punti preziosi con la quarta vittoria di fila per la sua Vibo Valentia. Si trova ad un certo punto ad affrontare il suo ex secondo Batak e con i denti riesce ad evitare una sconfitta che sembrava già scritta sul 14-10 del tie break per la Consar.

FILIPPO LANZA Non basta la bella prova dello schiacciatore azzurro a Monza per evitare la sconfitta a Cisterna: 21 punti complessivi, 2 muri, un ace, il 64% in attacco e “solo” il 35% in ricezione, dove poteva fare sicuramente meglio.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Luigi Mariani LPS

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Baseball: Los Angeles Dodgers e Tampa Bay Rays alle World Series 2020

Nuoto, Benedetta Pilato: “Lilly King? Una volta vince lei e una io. I guadagni li gestiscono i miei genitori”