Tennis: Jannik Sinner, la semifinale a Colonia II è un altro passo avanti. Gli altri arriveranno in breve

L’ATP 250 di Colonia ha segnato un nuovo passo avanti nella crescita di Jannik Sinner verso i piani alti del tennis mondiale. Il tennista nativo di San Candido è arrivato per la seconda volta a disputare le semifinali di un torneo del circuito maggiore, arrendendosi ad Alexander Zverev in due set. Con il tennista tedesco che, a fine match, non ha lesinato lodi per Jannik, definendolo come un possibile top 10 mondiale per il prossimo futuro. L’ennesima investitura arrivata da qualcuno facente parte del gotha tennistico, tra giocatori e addetti ai lavori, che sicuramente non arriva per caso. Il gioco dell’altoatesino sta limando i propri difetti giorno dopo giorno, ma i suoi punti forti ad oggi già bastano per vincere le partite in cui ad oggi è nettamente favorito. I match con i Duckworth e gli Herbert sembrano essere ordinaria amministrazione per il 19enne, di cui conosciamo a menadito la sua capacità di gestire al meglio le proprie emozioni. Molto indicativa però è il match contro Gilles Simon, da analizzare al meglio.

https://www.oasport.it/2020/10/live-sinner-ruud-atp-vienna-2020-in-diretta-laltoatesino-sfida-lostico-norvegese-per-accedere-al-2-turno/

Una partita meno facile di quanto potesse sembrare, visto il pedigree del francese (ex numero 6 al mondo) ed il suo momento di forma, avendo battuto poche ore prima Denis Shapovalov. Simon è infatti un giocatore che lotta su ogni scambio e che con questa caratteristica è capace di entrarti sottopelle. Dopo aver vinto il primo set in maniera convincente, Sinner si è visto rifilare un 6-0 dal suo avversario compiendo qualche errore di troppo; in molti potevano uscire dalla partita dopo una scoppola del genere e vedendo che il proprio tennis non è nella giornata giusta, ma il numero 43 al mondo ha mantenuto la concentrazione riuscendo a portarsi a casa la partita. Cosa che non è riuscito a fare con Zverev, già battuto al Roland Garros: ma battere un avversario una volta non coincide a batterlo sempre e comunque in ogni occasione lo si incontra. Sinner sta continuando il suo percorso di crescita: oramai è in grado di poter vincere con gran parte della odierna top 100 mondiale. E con chi è in top 10, è in grado di giocarsela senza problemi e, in condizioni favorevoli, anche di strappare un risultato inaspettato. Per renderlo favorito d’obbligo con gli Zverev, i Tsitsipas e i Medvedev c’è ancora uno step da fare. Che verrà compiuto a Vienna, in un 500 con un tabellone con nulla da invidiare ad un 1000? Non crediamo che questo passo possa arrivare così presto. Ma che possa arrivare a stretto giro di posta… quello sì.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI TENNIS

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Origo Valerio

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Analisi Jannik Sinner Tennis

ultimo aggiornamento: 26-10-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tennis, Riccardo Piatti: “Jannik Sinner impara da ogni partita, ma gli va dato tempo di crescere”

MotoGP, Marc Marquez e il recupero difficoltoso: si pensa a una terza operazione. Carriera a rischio?