Tennis, ATP Vienna 2020: solo un 500, ma entry list da 1000. Novak Djokovic in Austria dopo 13 anni



Il 2020 della stagione tennistica è oramai agli sgoccioli. È iniziata la corsa alle Nitto ATP Finals, distanti 22 giorni: in sei sono già sicuri del posto per Londra, gli ultimi tre tornei decideranno chi farà compagnia a Novak Djokovic, Rafa Nadal e tutti gli altri. La corsa verso le Finals parte da Vienna, con un ATP 500 che presenta una entry list di gran livello, quasi pari a un Master 1000.

A svettare è proprio Novak Djokovic, che torna in Austria a distanza di tredici anni dall’ultima volta, quando vinse il torneo contro Stan Wawrinka. Il numero 1 al mondo (al ritorno in campo dopo il ko al Roland Garros) usufruisce di una wild card e sfrutta al meglio il regolamento per i punteggi in classifica, che permette in un torneo di conservare il miglior risultato fra lo scorso anno e questo: il serbo può ‘snobbare’ Parigi-Bercy, essendo sicuro di mantenere i punti per la vittoria in Francia nel 2019 e aumentare così il suo bottino nei confronti di Rafa Nadal. Dietro di lui dei nomi davvero di lusso per un 500: Daniil Medvedev, per uscire dal brutto periodo di una sola vittoria in quattro partite nell’ultimo mese torna finalmente sul cemento, Dominic Thiem, vincitore lo scorso anno, Stefanos Tsitsipas, vincitore al Roland Garros, e vari tennisti alla ricerca di punti per l’accesso alle Finals come Andrey Rublev (vicinissimo alla qualificazione), Diego Schwartzman, Gael Monfils e Denis Shapovalov. Nel mezzo, tanti giocatori fastidiosissimi come Stan Wawrinka, Pablo Carreno Busta, David Goffin e i due finalisti del 2018, il caduto in disgrazia Kevin Anderson e il giapponese Kei Nishikori. Insomma, ben otto dei primi 12 della classifica ATP sono a Vienna.

Loading...
Loading...

Un torneo in cui però, ad ora, non si vede ancora nessun azzurro in tabellone, viste le rinunce di Matteo Berrettini (che tornerà a Parigi-Bercy per giocarsi le sue carte per le Finals) e Fabio Fognini. Ancora per poco però: è molto probabile la concessione di una wild card a Jannik Sinner, impegnato oggi nella semifinale di Colonia contro Alexander Zverev, mentre Lorenzo Sonego dovrà guadagnarsi l’accesso passando dalle forche caudine delle qualificazioni. Primo turno morbido per il torinese, che affronterà il padrone di casa Lucas Miedler, numero 300 al mondo.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI TENNIS

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top