Tennis, ATP San Pietroburgo 2020: Rublev e Coric avanti facile, Raonic se la cava. Fuori Mannarino

Tutto, o quasi, come previsto nella seconda giornata dell’ATP di San Pietroburgo 2020. Il cemento russo ha visto il padrone di casa Andrey Rublev, numero 3 del tabellone, avere ragione facilmente del canadese Vasek Pospisil. 6-2 6-4 senza troppi patemi per il moscovita che chiude il match in un’ora e diciannove minuti e attende il vincitore della sfida tra il qualificato Pavel Kotov e Ugo Humbert.

Anche le altre teste di serie impegnate oggi hanno avuto una giornata relativamente tranquilla. Il croato Borna Coric ha sbrigato la pratica Feliciano Lopez per 6-3 7-6 in un’ora e trentasei minuti; mai in difficoltà il numero 27 al mondo che non ha concesso nemmeno una palla break all’avversario. Ora per lui il vincitore tra Roman Safiullin ed Emilio Gomez. Curiosamente, stesso punteggio e stesso timing per Miomir Kecmanovic, che supera così l’esperto Mikhail Kukushkin e si prepara a sfidare Cameron Norrie al turno successivo.

Qualche difficoltà in più invece per Milos Raonic: l’ex numero 3 al mondo soffre nel primo set risolto soltanto al tie break, ma alza il proprio livello nel secondo set e piega J.J. Wolf per 7-6 6-1, arrivando al secondo turno contro Alexander Bublik. Buona sgambata invece per Karen Khachanov, vincitore con un doppio 6-4 contro James Duckworth controllando agevolmente la partita dall’inizio alla fine. Infine, la sorpresa della giornata: finisce subito il torneo di Adrian Mannarino, che saluta San Pietroburgo sconfitto da Ilya Ivashka. Il qualificato bielorusso si impone per 6-3 7-6 e si guadagna il diritto di sfidare il vincitore tra Denis Shapovalov, numero 2 del tabellone, ed il lucky loser Viktor Troicki.

RISULTATI ATP SAN PIETROBURGO

Borna Coric b. Feliciano Lopez 6-3 7-6

Ilya Ivashka b. Adrian Mannarino 6-3 7-6

Milos Raonic b. J.J. Wolf 7-6 6-1

Miomir Kecmanovic b. Mikhail Kukushkin 6-3 7-6

Karen Khachanov b. James Duckworth 6-4 6-4

Andrey Rublev b. Vasek Pospisil 6-2 6-4

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DEL TENNIS

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Calcio, qualificazioni Europei Under 21 2021: Italia-Irlanda 2-0. Sottil e Cutrone firmano il successo azzurro

Giro d’Italia 2020, lo show di Domenico Pozzovivo! Si stacca, rientra e attacca sui Muri! Il lucano sogna il podio