Pattinaggio artistico, Skate America 2020: esordio stagionale per Nathan Chen, lotta aperta nel singolo femminile


Sta per cominciare l’edizione del Grand Prix 2020-2021 di pattinaggio artistico più strana e contemporaneamente triste della storia. Una rassegna deturpata da cancellazioni, quelle di Skate Canada e degli Internationaux De France, e da relative assenze pesanti. Tuttavia, negli appuntamenti superstiti non mancheranno le emozioni, anche se nella prima tappa, quella di Skate America programmata all’Orlans Arena di Las Vegas dal 24 al 25 ottobre, il livello nella maggior parte dei casi non sarà altissimo, fatta ovviamente eccezione per qualche illustre esempio.

Nella specialità individuale maschile infatti i riflettori saranno tutti puntati sull’asso di casa, il Campione del Mondo in carica Nathan Chen; l’atleta di Rafael Arutiunian presenterà per la prima volta in una gara ufficiale i suoi due nuovi programmi, interpretati rispettivamente sulle musiche spagnole de “Astrurias, Cancion dei Mariachi” di Los Loblos per lo short e su una selezione pescata dal repertorio di Philip Glass per il libero, con il facile obiettivo di centrare per il quarto anno consecutivo il primo posto nell’appuntamento tra le mura amiche; osservato speciale sarà invece Vincent Zhou, chiamato fin da subito a replicare quanto di buono fatto nell’annata sportiva 2018-2019, culminata con la terza posizione ai Mondiali di Saitama (Giappone). Il canadese di esperienza Keegan Messing invece, dovrà lottare per il gradino più basso del podio presumibilmente con due giovani che, fino a questo momento, hanno dato sfoggio di prove discontinue: stiamo parlando del Campione Mondiale Junior 2019 Tomoki Hiwatashi e di Camden Pulkinen. Assente Jason Brown, iscritto a Skate Canada, evento cancellato a causa dell’emergenza sanitaria.

Loading...
Loading...

In campo femminile andrà invece in scena una vera e propria lotta per la leadership interna: Bradie Tennell, l’anno scorso finalista a Torino, dovrà infatti vedersela non solo con Mariah Bell, protagonista ai Campionati Nazionali conclusi al secondo posto alle spalle dell’ancora Junior Alysa Liu, ma anche con Amber Glenn, talento che ha inserito stabilmente nel suo layout il triplo axel, elemento che potrebbe spostare (e non poco) gli equilibri.

Nelle coppie la rinuncia dei russi stanziati in Florida Evgenia Tarasova-Vladimir Morozov – i quali hanno deciso di rimanere in Patria a seguito della positività al Covid-19 del cavaliere che ha stravolto il loro piano iniziale – ha tolto la componente della spettacolarità: a cercare di accaparrarsi il primo posto ci saranno dunque Tarah Kayne-Danny O’Shea e Ashley Cain-Gribble-Timothy Leduc; ma attenzione a non sottovalutare l’interessante coppia di nuova formazione composta da Alexa Scimeca Knierim-Brandon Frazier, pronta a fare, da subito, la voce grossa.

Nella danza infine il forfait di Madison Chock-Evan Bates ha di fatto aperto la strada al terzo successo di fila di Madison Hubbell-Zachary Donohue, atleti che probabilmente saranno seguiti in ordine gerarchico da Kaitlin Hawayek-Jean Luc Baker; più incerta invece la gara per il terzo posto che, sulla carta, potrebbe essere conteso da Christina Carreira-Anthony Ponomarenko e Caroline Green-Michael Parsons, quarti e quinti agli ultimi Campionati Nazionali.

CLICCA QUI PER CONOSCERE IL PROGRAMMA DI SKATE AMERICA

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI PATTINAGGIO ARTISTICO

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top