Pattinaggio artistico: Kamila Valieva impressiona nello short alla seconda tappa della Coppa Di Russia. Terza Trusova

Kamila Valieva Show alla Megasport Arena di Mosca, impianto sportivo che ha ospita fino a martedì 13 ottobre la seconda tappa della Coppa Di Russia 2020, celebre competizione interna di pattinaggio artistico seguitissima da tutti gli appassionati sparsi per il mondo. In occasione dello short program individuale femminile la giovanissima atleta, ancora non eleggibile nella massima categoria in campo internazionale, ha dato una vera e propria lezione di pattinaggio alle avversarie, proponendo una prova di alto profilo tecnico completa su ogni versante.

L’atleta di Eteri Tutberidze infatti ha impressionato soprattutto per la qualità espressa, non solo per ciò che concerne gli elementi di salto presentati, ovvero il triplo flip, il doppio axel e la combinazione triplo lutz/triplo toeloop, ma anche per le trottole, tutte chiamate di livello 4 così come la sequenza di passi, e soprattutto nella pattinata: complicati gli ingressi, lodevoli le uscite, notevole la capacità di ricoprire l’intera superficie di ghiaccio. Una performance dunque di significativo valore che ha spinto la Campionessa Mondiale Junior in carica a toccare il punteggio di 85.10 (47.90, 37.20), numeri – lo ripetiamo e lo ripeteremo – da non prendere particolarmente in considerazione o in rapporto con le gare internazionali in quanto bisogna considerare la composizione della giuria, costituita ovviamente da soli giudici russi, e il sistema di punteggio in cui, a differenza delle competizioni ISU, vengono attribuiti dei bonus sugli elementi.

Staccata di cinque lunghezze si è aggiudicata la seconda posizione con 80.39 (45.79, 34.60) la compagna di allenamento (anche lei Junior) Daria Usacheva, anche lei autrice di una performance di grande bellezza, priva di sbavature e ornata dal doppio axel, dal triplo lutz singolo e da triplo flip/triplo toeloop. A ulteriori cinque punti di distanza si è invece piazzata l’attesissima Alexandra Trusova: la pattinatrice allenata da Evgeni Plushenko ha provato ad alzare l’asticella eseguendo il triplo axel, atterrandolo però con step out e con la mano sul ghiaccio, ruotando poi un triplo flip redarguito con la chiamata di filo non chiaro e la combinazione triplo lutz/triplo toeloop. A differenza delle prime due colleghe citate però, Trusova malgrado un leggero miglioramento rispetto ai Test di settembre ha mostrato alcune lacune sul profilo delle skating skills e, soprattutto, nelle trottole, evidenziando uno squilibrio importante con le atlete della Sambo 70 ben accentuato dal punteggio, ovvero 75.77 (40.81, 34.90). Una differenza che può sembrare eccessiva ma, per quanto sfoggiato oggi in pista, giusta. Ma nel programma libero, come sappiamo, può succedere di tutto.

In campo maschile qualche sbavatura per i due pattinatori più attesi Alexander Samarin e Petr Gumennik, rispettivamente al quarto e al quinto posto con 82.77 (39.47, 44.30) e 79.51 (40.16, 41.13): Il primo ha perso punti preziosi a causa di una caduta nel quadruplo toeloop; un triplo rittberger chiamato sottoruotato nella combinazione con il triplo lutz e un arrivo sul ghiaccio nel quadruplo salchow ha invece rallentato la corsa del secondo. A posizionarsi provvisoriamente al comando è stato invece Evgeny Semenko, il quale con un programma pulito composto dal quadruplo salchow, dal triplo axel e dal triplo flip combinato con il triplo toeloop si è imposto con 85.83 (45.03, 40.80) superando di due punti Artyom Kovalev che, con 83.85 (44.75, 39.10) ha confermato il buono stato di forma già emerso in occasione della prima tappa. Bene anche Artyom Lezheev, al momento terzo con 83.32 (43.72, 39.60).

Nelle coppie d’artistico tutto facile per Daria Pavliuchenko-Denis Khodykin, i quali con una prova positiva da 71.97 (38.33, 33.64) hanno regolato senza particolari patemi gli unici avversari Yasmina Kadyrova-Ivan Balchenko, secondi con 64.69 (35.49, 29.20). In danza rispettando a pieno i pronostici della vigilia hanno letteralmente dilagato i Campioni Europei Victoria Sinitsina-Nikita-Katsapaov, bravi a sfiorare i 90 punti con 89.52 (50.76, 38.76) grazie all’acclamatissimo programma della scorsa stagione pattinato su “Singing in the rain“. A distanza siderale hanno occupato la seconda posizione Annabel Morozov-Andrey Bagin che,  con 77.03 (42.87, 34.16), si sono piazzati davanti a Ekaterina Mironova-Evgeny Ustenko, terzi con 60.42 (42.87, 34.16)

CLASSIFICA SHORT PROGRAM INDIVIDUALE FEMMINILE

FPl. Nome Punti KP PP
1 Kamila VALIEVA
Mosca, CSO “Sambo-70”, dipartimento “Crystal”
85.10 1
2 Daria USACHYOVA
Mosca, CSO “Sambo-70”, dipartimento “Crystal”
80.39 2
3 Alexandra TRUSOVA
Mosca, Accademia dell’FC “Angels Plushenko”
75.77 3
4 Anna FROLOVA
Mosca, SSHOR CSKA loro. S.A. Scarabeo
68.76 4
5 Stanislava KONSTANTINOVA
San Pietroburgo, SPb SSHOR
67.10 5
6 Valeria SHULSKAYA
Regione di Orenburg, scuola №1
58.97 6
7 Arina ONISCHENKO
San Pietroburgo, SSHOR “Star Ice”
57.56 7
8 Maria TALALAIKINA
San Pietroburgo, SPb SSHOR
56.72 8
9 Anna SIDOROVA
Mosca, CSO “Sambo-70”, filiale “Tchaikovskaya Skate”
54.67 9
10 Vita KAREVA
regione di Omsk, SSHOR n. 35
47.38 10
11 Alina ZABORA
Krasnodar Territory, TsOP for FC
44.60 11

CLASSIFICA SHORT PROGRAM INDIVIDUALE MASCHILE

FPl. Nome Punti KP PP
1 Evgeny SEMENENKO
San Pietroburgo, SSHOR “Star Ice”
85.83 1
2 Artyom KOVALEV
Mosca, Accademia dell’FC “Angels Plushenko”
83.85 2
3 Artyom LEZHEEV
San Pietroburgo-Repubblica di Carelia, SPb SSHOR
83.32 3
4 Alexander SAMARIN
Mosca, SSHOR CSKA loro. S.A. Scarabeo
82.77 4
5 Pyotr GUMENNIK
San Pietroburgo, ANO “SK FK Tamara Moskvina”
79.51 5
6 Mark KONDRATYUK
Mosca, SSHOR CSKA loro. S.A. Scarabeo
77.01 6
7 Anton SHULEPOV
San Pietroburgo, SPb SSHOR
74.22 7
8 Alexey EROKHOV
Mosca, CSO “Sambo-70”, filiale “Crystal”
71.25 8
9 Nikita VAKHRUSHEV
Regione di Leningrado, VSShOR
48.01 9

CLASSIFICA SHORT PROGRAM COPPIE D’ARTISTICO

FPl. Nome Punti KP PP
1 Daria Pavlyuchenko / Denis KHODYKIN
Mosca, scuola secondaria №2 / –
71.97 1
2 Yasmina KADYROVA / Ivan BALCHENKO
Perm Territory, SSHOR “Start” / –
64.69 2

CLASSIFICA RHYTHM DANCE DANZA SUL GHIACCIO

FPl. Nome Punti PT PT
1 Victoria SINITSINA / Nikita KATSALAPOV
Mosca, SSHOR “Moskvich” / –
89.52 1
2 Annabel MOROZOV / Andrey BAGIN
Perm Territory, SSHOR “Start” / –
77.03 2
3 Ekaterina MIRONOVA / Evgeny USTENKO
San Pietroburgo, SPb SSHOR / –
60.42 3
4 Sofia KARTASHOVA / Ilya KARPOV
regione di Sverdlovsk, scuola secondaria “Gioventù” / –
51.17 4
5 Elizaveta PASECHNIK / Egor KOLOSOVSKY Regione di
Nizhny Novgorod, SSHOR su LAN / –
40.67 5

[sc name=”banner-article”]

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI PATTINAGGIO ARTISTICO

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: International Skating Union (Figure Skating, Free Editorial Use)

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

F1, Antonio Giovinazzi: “Contento di avere raggiunto la Q2, in vista della gara sono fiducioso”

F1, Carlos Sainz: “Ci manca la conoscenza del nuovo pacchetto, speravo di andare più forte”