MotoGP, Maverick Vinales: “Il quarto posto è il meglio che si poteva, dobbiamo lavorare sul degrado delle gomme”



Lo spagnolo Maverick Vinales ha concluso in quarta posizione il GP d’Aragon, round del Mondiale 2020 di MotoGP. Sul tracciato iberico, l’alfiere della Yamaha Factory, dopo aver comandato nella prima fase, ha dovuto subire la rimonta dei rivali, perdendo feeling con l’anteriore. Una M1 che, a quanto pare, ha sofferto l’innalzamento delle temperature in corsa, vedendo vanificato il proprio vantaggio rispetto ai rivali evidenziatosi nel corso delle prove libere e delle qualifiche. Maverick, da questo punto di vista, ha tenuto duro, concludendo in quarta posizione, cercando una disperata rimonta su Mir, ma non riuscendo a realizzare il colpo.

Nei primi giri avevo ottime sensazioni. Con il passare delle tornate ho avuto un calo sul lato sinistro dello pneumatico e non ho potuto mantenere il ritmo. Oggi abbiamo ottenuto il meglio che potevamo. La Yamaha ha dei punti di forza e degli aspetti negativi. In vista del prossimo weekend non possiamo far altro che rafforzare quello che funziona sulla M1 per avere un rendimento in corsa più costante. L’obiettivo è quello quindi di continuare a crescere, per gestire al meglio il degrado delle coperture“, le parole di Maverick riportate sul sito ufficiale della Yamaha.

Loading...
Loading...

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL MOTOMONDIALE

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top