MotoGP, Maverick Vinales: “Con un giro in più avrei passato Quartararo, perdo solo un punto, poteva andare peggio”

Il Gran Premio di Francia 2020 della MotoGP per Maverick Vinales si conclude con un decimo posto e la consapevolezza che ora la classifica generale si sia complicata. Lo spagnolo scivola in quarta posizione a quota 96 punti, con Fabio Quartararo che si trova a 115, con Joan Mir a 105 e Andrea Dovizioso a 97. La pista di Le Mans doveva favorire la Yamaha dello spagnolo, invece la pioggia caduta pochi minuti prima della gara odierna ha rovinato tutti i suoi piani. Lo spagnolo, infatti, ha vissuto larga parte della sua domenica attorno al ventesimo posto e alla fine si è issato nella top10 solamente per i disastri compiuti dagli avversari.

Già ieri dopo le qualifiche Maverick Vinales aveva il morale sotto i tacchi, figuriamoci ora dopo una gara simile. “Ho provato qualcosa di diverso all’inizio, ma non ha funzionato.- spiega al sito ufficiale del sito del team Yamaha – Ho provato a partire senza l’aiuto dell’elettronica, durante il fine settimana è andata molto bene, ma poi durante la gara di oggi, con tutto il rumore proveniente dalle altre moto in griglia, non sono riuscito a sentire la mia moto e non sono riuscito a essere preciso nello start. Quindi, per la prossima gara torneremo all’elettronica e proveremo a migliorare partendo in quel modo. Spero che la sfortuna sia finita, perché nelle prime curve sono rimasto coinvolto nell’incidente di Valentino. Per evitare la caduta sono dovuto andare dritto e sono finito all’ultimo posto. A quel punto ho iniziato a litigare molto con gli altri piloti, e non riuscivo a trovare un buon ritmo. Sul finale, invece, sono stato veloce. Sono contento che la moto stia funzionando bene sul bagnato. È stato un peccato che la gara non sia stata più lunga di un giro, perché stavo raggiungendo Fabio Quartararo al ritmo di un secondo al giro. Ma è andata così e dobbiamo essere positivi, perché in qualche modo abbiamo salvato un po’ la gara. Perdo solo un punto in campionato a favore del leader. Questo è importante. La prossima gara sarà sicuramente molto migliore. Aragón è una pista che mi piace molto e andrò per tutto lì.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL MOTOMONDIALE

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, Valtteri Bottas: “Dispiace chiudere una gara simile per un problema tecnico”

MotoGP, Pagelle GP Francia 2020: Petrucci sfrutta l’occasione, Dovizioso si mangia le mani. Quartararo fortunato