Golf: Scottish Open 2020, guida Lucas Herbert su Rock, Poulter e Westwood. Laporta ed Edoardo Molinari passano il taglio

Si è concluso il secondo giro dello Scottish Open 2020 in corso di svolgimento al Renaissance Club di North Berwick, oltre che valido per le Rolex Series dell’European Tour. Nell’alto livello che caratterizza questo che è tra i più classici tornei del circuito continentale, a balzare in testa a fine secondo giro è l’australiano Lucas Herbert, che recupera sette posizioni con il -6 di giornata per salire a -11 e precedere l’inglese Robert Rock (-4 oggi, -10 nel complesso).

Terza posizione ancora in terra d’Albione, e con due grandi veterani del golf mondiale quali Ian Poulter e Lee Westwood, collocati entrambi a -9 nel corso di quello che, per loro, è un torneo più che buono, anche se Westwood è costretto a cedere la leadership dopo aver girato in 71 colpi, pari con il par, dopo il maestoso -9 di ieri. Quinto posto per il francese Mike Lorenzo-Vera a -8, mentre sono sesti a -7 il finlandese Kalle Samooja, l’olandese Joost Luiten e lo svedese Marcus Kinhult. Noni a -6 il paraguaiano Fabrizio Zanotti, molto bravo fino a questo momento, l’australiano Wade Ormsby, lo scozzese Craig Lee e lo spagnolo Pablo Larrazabal.

Non buona la situazione degli italiani, tra i quali il solo Francesco Laporta ed Edoardo Molinari passano il taglio con -1 e il 53° posto. Fuori Guido Migliozzi, 67° e pari con il par, Renato Paratore e Nino Bertasio, al 94° posto a +3, Lorenzo Gagli, 116° a +9 e Andrea Pavan, 124° e ultimo a +15 al netto di un paio di ritiri e nel pieno di un momento particolarmente difficile di cui, al momento, non si riesce a intravedere la fine.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL GOLF

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Roland Garros 2020, risultati 2 ottobre tabellone maschile: due azzurri agli ottavi, avanti Zverev e Nadal

Hockey ghiaccio, ICE League 2020-2021: ottimo esordio per Bolzano che travolge Innsbruck