Giro d’Italia 2020, il borsino dei favoriti dopo la prima settimana. Vincenzo Nibali e Jakob Fuglsang partono alla pari

Prima settimana (nove tappe in totale disputate) frenetica e ricca di colpi di scena per il Giro d’Italia 2020. Nonostante i tanti problemi, non è mancato lo spettacolo nella Corsa Rosa in questa prima parte che ha portato al giorno di riposo. Andiamo a scoprire il borsino dei favoriti aggiornato.

BORSINO FAVORITI GIRO D’ITALIA 2020

Vincenzo Nibali: non partiva da uomo da battere, viste le prestazioni della vigilia, ma il siciliano può ritenersi più che soddisfatto. Le sfortune che hanno colpito Yates e Thomas sicuramente hanno influito, però lo Squalo ha corso da vero leader con esperienza, facendosi sempre trovare pronto. Uniche pecche qualche secondo perso di troppo nella cronometro iniziale e nella frazione di ieri di Roccaraso. Lo aspettiamo sulle grandi montagne dove potrebbe far sognare il pubblico tricolore.

Jakob Fuglsang: si riparte da zero nella sfida a distanza con l’ex compagno di squadra Nibali. Il distacco è praticamente annullato, nell’ultimo chilometro di Roccaraso il danese dell’Astana ha fatto capire che in salita può fare la differenza. Sugli strappi presenti nella seconda settimana potrebbe addirittura allungare, però è chiamato a dare una prova di forza a cronometro. Poi sulle grandi montagne sarà scontro diretto.

Joao Almeida: nessuno avrebbe infilato tra i favoriti il portoghese alla vigilia della partenza da Monreale, ma il giovane atleta della Deceuninck Quick-Step sta dimostrando di essere già pronto a battagliare. Tantissimi giorni in Maglia Rosa, buone performance in salita e una strepitosa cronometro. In quella del Prosecco può guadagnare ancora, ma sulle montagne sembra essere in procinto di crollare.

Rafal Majka: il polacco non rinuncia alla sua fama di uomo costante. Non si fa praticamente mai vedere, ma c’è sempre. A contatto con tutti i migliori, può esplodere nella terza settimana e puntare dritto al podio.

Wilco Kelderman: si pensava potesse puntare ad una top-5, ma per come sta correndo al momento l’olandese sembra in piena lotta per la vittoria. Tra gli scalatori è colui che è messo meglio in classifica generale e a cronometro si difende benissimo. Uno spauracchio per tutti.

Steven Kruijswijk: addirittura fuori dalla top-10 momentanea con una condizione che latita. Occhio a darlo per perso, può esplodere sulle salite alpine.

gianluca.bruno@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, GP Eifel 2020: i promossi e bocciati. Hamilton leggenda e Verstappen consistente. Dietro la lavagna Vettel e Bottas

NBA 2020, LeBron James MVP delle Finals: miglior giocatore delle finali con tre squadre diverse