Vela, Europei 2020: si accende il duello nei Nacra 17 tra Tita-Banti e Bissaro-Frascari per andare a Tokyo, podio difficile nei 49er

Cominciano ufficialmente domani con le prime regate di qualificazione i Campionati Europei 2020 delle tre classi olimpiche acrobatiche Nacra 17, 49er e 49erFX. Si tratta della prima rassegna continentale senior di vela olimpica post-lockdown, che andrà in scena da domani a domenica 4 ottobre per potenziali sei giornate di gara valevoli per l’assegnazione delle medaglie nei tre eventi previsti. La manifestazione si svolge sul lago Attersee, in Austria, con delle previsioni meteo non così incoraggianti in vista soprattutto del weekend dal punto di vista delle precipitazioni. Saranno degli Europei Open, quindi è prevista anche la partecipazione di equipaggi extra-continentali (come per esempio gli argentini Lange e Carranza nei Nacra 17) che saranno inseriti esclusivamente nella classifica open.

L’Italia può legittimamente sognare la medaglia d’oro nella classe Nacra 17, in cui i nostri due equipaggi di punta formati da Ruggero Tita e Caterina Banti e da Vittorio Bissaro e Maelle Frascari andranno a caccia del titolo continentale per fare un passo avanti molto importante in ottica Tokyo. Il catamarano misto foiling azzurro è già qualificato per l’Olimpiade, ma è ancora in corso il percorso di selezione per decidere quale coppia rappresenterà il Bel Paese nella prossima rassegna a cinque cerchi. Tita e Banti sono ripartiti nel migliore dei modi dopo la lunga pausa per il Covid-19, vincendo per dispersione la Kieler Woche e lanciando un messaggio di forza impressionante non solo all’interno della nazionale tricolore, ma a tutti gli avversari stranieri che saranno presenti in Giappone. Oltre ai nostri due equipaggi Campioni del Mondo (Tita-Banti nel 2018, Bissaro-Frascari nel 2019), sono iscritti a questi Europei austriaci anche i giovani Gianluigi Ugolini e Maria Giubilei, campioni del mondo Under 23 in carica, oltre a Gabriele Centrone in coppia con Alice Cialfi.

Ambizioni azzurre sicuramente meno importanti nelle altre due classi 49er e 49erFX, anche se sarà interessante seguire il percorso di crescita intrapreso da un equipaggio giovane e promettente come quello composto da Jana Germani e Giorgia Bertuzzi. La timoniera triestina classe 1999 e la 19enne prodiera gardesana hanno sorpreso tutti all’esordio internazionale portando a casa un fantastico sesto posto alla Kieler Woche e poi aggiudicandosi i Campionati Italiani di Follonica nelle ultime tre settimane alla ripresa delle competizioni. Vedremo se questa coppia riuscirà a confermarsi ad alti livelli con in palio delle medaglie continentali senior, anche se il campo partenti è estremamente qualitativo e non sarà assolutamente semplice avvicinare il podio assoluto. Presenti ad Attersee anche Carlotta Omari e Matilda Distefano, Alexandra Stalder e Silvia Speri, Margherita Porro e Sveva Carraro, e Arianna Passamonti con Giulia Fava.

Scenario molto più complesso al maschile in casa Italia, dove è avvenuto un rimescolamento degli equipaggi tricolori di riferimento nella classe 49er durante la lunga pausa rispetto a quanto visto fino a quel momento nella campagna olimpica. Iscritte ad Attersee quattro barche italiane in questa gara: Matteo Barison e Nicola Torchio, Simone Ferrarese e Gianmarco Togni, Uberto Crivelli Visconti e Leonardo Chistè, e Marco Anessi con Edoardo Gamba. Ricordiamo che, al contrario dei Nacra 17, la Nazionale azzurra non è ancora qualificata per Tokyo nei 49er e 49erFX e avrà a disposizione solo un’ultima chance (con un solo posto in palio tra i Paesi europei ancora privi del pass) in occasione del Trofeo Princesa Sofia tra fine marzo e inizio aprile del 2021.

erik.nicolaysen@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pagina Facebook FIV

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Badminton, slitta di due mesi il Tour asiatico: la stagione 2020 finirà a gennaio 2021 con le World Tour Finals

Ciclismo, Vincenzo Nibali e una forma in crescita ai Mondiali: si può sognare al Giro d’Italia