US Open 2020, risultati 3 settembre tabellone maschile: Matteo Berrettini e Salvatore Caruso super! Thiem e Medvedev avanzano



Nuova giornata degli US Open di tennis che va nell’album dei ricordi a New York. Dopo le delusioni dei giorni passati, l’Italia può sorridere nel tabellone maschile perché gli unici due giocatori rimasti hanno entrambi vinto, ovvero Matteo Berrettini e Salvatore Caruso.

BERRETTINI-CARUSO SUPER – Il romano (n.8 del mondo) era favorito contro il francese Ugo Humbert (n.42 ATP). C’era però il precedente di tre anni fa in un torneo Challenger, dove il transalpino sconfisse sonoramente l’azzurro. Sono accadute tante cose da quel match e Berrettini l’ha dimostrato fin dall’inizio, prendendo il ritmo sia al servizio che in risposta: micidiale con il dritto da fondo il tennista del Bel Paese, i 48 colpi vincenti di fine match parlano chiaro e giustificano in parte il 6-4 6-4 7-6 (6). Al terzo turno Matteo è atteso dall’incrocio con il norvegese Casper Ruud (n.37 del ranking), uscito vittorioso dal match contro il finlandese Emil Ruusuvuori per il ritiro di quest’ultimo, dopo che lo scandinavo si era imposto nei primi due set 6-4 6-3 e conduceva nel terzo 3-2. Un impegno non semplice per l’italiano, ricordando il precedente dell’anno scorso quando Ruud lo batté al Roland Garros. Un motivo in più per puntare agli ottavi di finale. Continua nel proprio incedere anche Caruso: il siciliano (n.100 ATP) ha sconfitto l’americano Ernesto Escobedo per 3-6 6-4 6-3 6-4. Una vittoria meritata, frutto di una superiorità netta del nostro portacolori da fondo, come i 54 winners di fine match certificano. Salvo, in questo senso, ha effettuato dei grossi passi in avanti anche sul servizio e i 15 ace messi a segno lo evidenziano. Sulla sua strada ci sarà il russo (n.14 del mondo) Andrey Rublev, impostosi in tre set per 6-2 6-4 7-6 (4) contro il francese Gregoire Barrere (n.93 ATP). Un match chiaramente difficile per il 27enne nativo di Avola che però si giocherà le sue chance, sperando che Rublev non sia al 100%.

Loading...
Loading...

MEDVEDEV E THIEM OK – Continuano senza problemi il proprio percorso anche l’altro russo Daniil Medvedev e l’austriaco Dominic Thiem. Il finalista dell’edizione 2019 ha battuto nettamente l’australiano Christopher O’Connell (n.116 ATP) per 6-3 6-2 6-4, controllando sempre il match e dando prova di essere in condizione. Il n.5 del mondo affronterà il padrone di casa Jeffrey John Wolf (n.138 del ranking), che ha superato per 6-2 6-4 6-3 lo spagnolo Roberto Carballes Baena (n.101 del mondo. Tutto facile per il n.3 del mondo Dominic Thiem: 6-3 6-3 6-2 contro l’indonesiano Sumit Nagal (n.124 del ranking). Netta la differenza tra i due tennisti e Thiem ora avrà sulla sua strada il croato Marin Cilic (testa di serie n.31), uscito vittorioso dal confronto con lo slovacco Norbert Gombos (n.104 del mondo) per 6-3 1-6 7-6 (2) 7-5. Un incrocio non proprio comodo per l’austriaco, ricordando il feeling del balcanico con questo torneo (successo nel 2014). Promossi al terzo turno anche lo spagnolo Roberto Bautista Agut, n.11 ATP, (6-3 3-6 6-3 6-4 contro il serbo Miomir Kecmanovic) e il russo Karen Khachanov, testa di serie n.11, a segno nel derby contro Andrey Kuznetsov (6-3 6-4 6-1). Bautista Agut avrà sulla sua strada, un po’ a sorpresa, il canadese Vasek Pospisil, che ha sconfitto il quotato connazionale (finalista del 1000 di Cincinnati) Milos Raonic (n.18 del mondo) per 6-7 (1) 6-3 7-6 (4) 6-3. Non sarà comunque un match facile per l’iberico, opposto a un giocatore (n.94 ATP) che su questi campi così veloci è molto insidioso. Khachanov, invece, è atteso dalla sfida contro l’australiano Alex de Minaur (n.28 del mondo), impostosi per 6-4 6-3 6-7 (6) 7-5 contro il francese Richard Gasquet (n.51 ATP).

DIMITROV E MURRAY SALUTANO NEW YORK – Escono di scena, invece, il bulgaro Grigor Dimitrov ed Andy Murray. La testa di serie n.14 del tabellone è stato piegata al quinto set (6-7 (5) 7-6 (4) 3-6 6-4 6-1) dal coriaceo ungherese Marton Fucsovics (n.66 del ranking). Un ko inatteso, ma merito al magiaro abile a rimanere attaccato alla partita e a prevalere dopo quasi 5 ore di gioco. Fucsovics affronterà al terzo turno l’americano Frances Tiafoe (n.82 del mondo), a segno sempre in cinque set contro l’australiano John Millman (n.43 ATP) per 7-6 (6) 3-6 1-6 6-3 6-3. Per quanto riguarda Murray (n.115 del mondo), la sfida contro il n.21 del ranking Felix Auger-Aliassime era attesa, ma non ha avuto storia. Lo scozzese ha risentito delle fatiche del primo turno, arrivando praticamente svuotato in questo confronto, dovendosela vedere contro un Auger-Aliassime in palla ed estremamente incisivo (52 winners e 30 gratuiti) e vittorioso per 6-2 6-3 6-4. Il giovane canadese dovrà attendere il nome del prossimo avversario dal vincente della partita tra il britannico Daniel Evans e il francese Corentin Moutet (6-4 3-6 5-6) interrotta per pioggia.

I RISULTATI DEL 3 SETTEMBRE – TABELLONE MASCHILE US OPEN 2020

Arthur Ashe Stadium
S. Nagal vs [2] D. Thiem 3-6 3-6 2-6
[15] F. Auger-Aliassime vs A. Murray 6-2 6-3 6-4

Louis Armstrong Stadium
V. Pospisil vs [25] M. Raonic 6-7 (1) 6-3 7-6 (4) 6-3
C. O’Connell vs [3] D. Medvedev 3-6 2-6 4-6

Court 17
G. Barrere vs [10] A. Rublev 2-6 4-6 6-7 (4)
[6] M. Berrettini vs U. Humbert 6-4 6-4 7-6 (6)

Court 5
A. Kuznetsov vs [11] K. Khachanov 3-6 4-6 1-6
C. Moutet vs [23] D. Evans 4-6 6-3 6-5 (interrotta per pioggia)

Court 11
[21] A. De Minaur vs R. Gasquet 6-4 6-3 6-7 (6) 7-5
F. Tiafoes vs J. Millman 7-6 (6) 3-6 1-6 6-3 6-3

Court 4
J. Wolf vs R. Carballes Baena 6-2 6-4 6-3

Court 6
E. Escobedo vs S. Caruso 6-3 4-6 3-6 4-6

Court 7
[31] M. Cilic vs N. Gombos 6-3 1-6 7-6 (2) 7-5

Court 8
E, Ruusuvuori vs [30] C. Ruud 4-6 3-6 2-3 (ritiro di Ruusuvuori)

Court 12
[8] R. Bautista Agut vs M. Kecmanovic 6-3 3-6 6-3 6-4
[14] G. Dimitrov vs M. Fucsovics 7-6 (5) 6-7 (4) 6-3 4-6 1-6

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DEL TENNIS

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top