Show Player

Pallanuoto, la FIN rilascia il protocollo di sicurezza per la ripresa delle competizioni



Anche la pallanuoto ha il suo protocollo di sicurezza: la FIN infatti ha rilasciato un documento che integra le Linee Guida emanate dalla Federazione recanti le “Misure di sicurezza da adottare negli impianti sportivi dotati di piscina e palestra per la fase 2” aggiornate il 19 maggio scorso.

Norme generali

Loading...
Loading...
• Limitare l’accesso al piano vasca ai soli operatori sportivi strettamente impegnati nell’attività
prevista.
• Predisporre una adeguata informazione sulle misure di prevenzione (incluso quanto riportato
negli allegati 1, 2 e 5) e del protocollo che è stato specificamente adottato per la manifestazione.
Il gestore dovrà prevedere anche opportuna segnaletica, incentivando la divulgazione dei
messaggi, per facilitare la gestione dei flussi e la sensibilizzazione riguardo i comportamenti. Tale
informativa dovrà essere comprensibile anche a atleti e operatori sportivi non italiani.
• Vietare l’accesso del pubblico alle tribune, eccetto quanto diversamente previsto in relazione alle
norme precedentemente citate del DPCM 7 agosto 2020, e dalle disposizioni regionali. Se
necessario, le tribune potranno essere usate dagli atleti in attesa della loro partecipazione alla
competizione, per facilitare il mantenimento della distanza interpersonale di sicurezza.
• Disciplinare gli accessi all’impianto, i percorsi all’interno e organizzare gli spazi nelle aree comuni
e negli spogliatoi e docce in modo da assicurare il mantenimento della distanza interpersonale di
sicurezza (ad esempio prevedere postazioni d’uso alternate o separate da apposite barriere).
• Tutti gli indumenti e oggetti personali devono essere riposti dentro la borsa personale, anche
qualora depositati negli appositi armadietti.
• Dotare l’impianto di dispenser con prodotti igienizzanti per l’igiene delle mani dei frequentatori in
punti ben visibili all’entrata, prevedendo l’obbligo di frizionarsi le mani già in entrata. Altresì
prevedere i dispenser nelle aree di frequente transito in modo da favorire da parte dei
frequentatori l’igiene delle mani.
• Mantenere l’elenco delle presenze nell’impianto durante le competizioni per 14 giorni.
• Tutti coloro (atleti, allenatori, dirigenti, giudici eccetera) che accedono all’impianto dovranno
dichiarare (allegati 3 e 4 per atleti e tesserati e per non tesserati, rispettivamente) di non essere
6
stati affetti da malattia COVID-19 e l’assenza di esposizione personale a casi accertati o probabili
o sospetti di COVID-19 negli ultimi 14 giorni. Le autodichiarazioni dei minorenni dovranno essere
firmate dai genitori. Tutte le autodichiarazioni dovranno essere conservate per almeno 14 giorni
a cura della Società organizzatrice nel rispetto delle norme per la tutela della privacy definendo
le misure organizzative e di sicurezza adeguate a proteggere i dati. In particolare, sotto il profilo
organizzativo, occorre individuare coloro che sono preposti al trattamento fornendo loro le
istruzioni necessarie.
• L’accesso all’impianti non potrà essere consentito ai soggetti in quarantena
• La misura della temperatura corporea dovrà essere fatta a tutti coloro che accedono all’impianto,
ad ogni accesso. Alle persone con una temperatura superiore a 37,5°C l’accesso non sarà
consentito e dovranno consultare il proprio medico.
• Al fine di assicurare un livello di protezione dall’infezione assicurare l’efficacia della filiera dei
trattamenti dell’acqua e il limite del parametro cloro attivo libero in vasca compreso tra 1,0 – 1,5
mg/l; cloro combinato ≤ 0,40 mg/l; pH 6.5 – 7.5. La frequenza dei controlli sul posto dei parametri
di cui sopra è non meno di due ore.
• Avere il massimo rispetto per l’igiene dell’acqua. Essere consapevoli che in acqua è vietato
sputare, urinare, soffiarsi il naso. Se necessario, utilizzare a questi scopi i servizi igienici prima di
entrare in acqua.
• All’Ingresso in campo delle Squadre e degli Ufficiali di Gara evitale foto di squadra, cerimonie pre
e post partita, strette di mano e abbracci.
• Nel caso di controllo antidoping, dovranno essere previste misure di separazione tra atleti/e
sorteggiati, con percorsi di accesso separati, in accordo con le procedure predisposte dalla
F:M.S.I. in conformità alle Linee Guida Covid-19 della Autorità Mondiale Anti-Doping (WADA).
Norme specifiche per la pallanuoto
• Nel complesso, occorre fare in modo che nel gruppo della Squadra siano presenti solo le persone
dello staff strettamente indispensabili per la partita.
• L’orario di arrivo alla piscina di ogni Squadra sarà stabilito in precedenza in modo che evitare ogni
9
possibile assembramento e per una adeguata gestione degli spogliatoi, separati per ciascuna
squadra.
• Non sono consentite riprese televisive all’interno degli spogliatoi.
• Prevedere una disposizione adeguata nelle panchine per mantenere la distanza interpersonale
di sicurezza, con una distribuzione alternata dei componenti (per esempio, mantenendo un posto
vuoto tra un sedile occupato e l’altro), e/o disponendo gli occupanti su più file. Se possibile
trasferire parte della panchina in tribuna (se c’è accesso diretto al campo), in modo separato da
eventuale pubblico, o aggiungere altre sedute per espandere le panchine abituali.
• Al cambio di campo alla fine del secondo quarto sarà necessario alternare o comunque
disciplinare lo spostamento delle squadre da un campo all’altro per ridurre i rischi di contatto
principalmente degli staff tecnici e dovrà essere garantita, in modo rapido, idonea pulizia e
disinfezione di ciascuna panchina a cura della Società ospitante.
• Al termine della partita e per l’uscita dal piano vasca sarà necessario separare le Squadre, gli
Arbitri e la Giuria al rientro negli spogliatoi.
• Tutte le persone presenti al tavolo della Giuria dovranno indossare la mascherina ed osservare il
distanziamento di almeno un metro. Dovranno essere disponibili prodotti igienizzanti per l’utilizzo
in sicurezza dei dispositivi elettronici connessi allo svolgimento della partita.
• Per parlare con gli ufficiali di gara, gli/le atleti/e e l’allenatore dovranno rigorosamente rispettare
la distanza interpersonale di sicurezza. Tutti gli ufficiali di gara dovranno indossare sempre le
mascherine tranne gli arbitri durante il periodo di tempo strettamente legato allo svolgimento della
partita.
• Lo staff tecnico dovrà rispettare, nei confronti degli atleti, la distanza interpersonale di sicurezza;
è opportuno in ogni caso usare la mascherina.
• Verificare ed attenersi alle disposizioni regionali vigenti per gli sport di contatto e di squadra.

CLICCA QUI PER SCARICARE IL PROTOCOLLO COMPLETO FIN

CLICCA QUI PER SCARICARE IL PROTOCOLLO COMPLETO LEN

roberto.santangelo@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Claudio Bosco LPS

Loading...

Lascia un commento

scroll to top