Pagelle Tirreno-Adriatico 2020, ultima tappa: Ganna fa sognare. Yates coriaceo, si difende bene e conquista la generale

Un Filippo Ganna da sogno domina la cronometro di San Benedetto del Tronto, ultima tappa della Tirreno-Adriatico 2020. Il fuoriclasse azzurro ha battuto nettamente il recordman dell’ora Victor Campenaerts e l’iridato di specialità Rohan Dennis. In classifica generale Simon Yates resiste al ritorno di Geraint Thomas e conquista il successo finale. Di seguito andiamo a dare i voti ai protagonisti odierni con le nostre pagelle.

LE PAGELLE DELL’ULTIMA TAPPA DELLA TIRRENO-ADRIATICO 2020

FILIPPO GANNA (INEOS) VOTO 10: L’azzurro demolisce il record del tracciato di Fabian Cancellara e batte nettamente due come Campenaerts, attuale recordman dell’ora, e Rohan Dennis, campione del mondo a cronometro in carica. Prestazione da dieci e lode.

VICTOR CAMPENAERTS (TEAM NTT) VOTO 8: Non è al livello di Ganna, ma riesce, quantomeno, a essere l’unico a subire un parziale inferiore ai 20″ dal fuoriclasse azzurro.

SIMON YATES (MITCHELTON-SCOTT) VOTO 8: Fa un’ottima prova per i suoi standard, agguanta una buona diciottesima posizione e difende senza problemi la sua leadership in classifica generale.

GERAINT THOMAS (INEOS) VOTO 7,5: La prova del britannico è senz’altro eccellente, considerando che fa registrare un tempo superiore di appena quattro secondi rispetto a quello del compagno Dennis. Tuttavia, deve accontentarsi di scavalcare Majka al secondo posto, poiché Yates risulta irraggiungibile grazie al tesoretto che si era costruito nelle frazioni precedenti.

BENJAMIN THOMAS (GROUPAMA-FDJ) VOTO 7,5: Il fenomeno della pista, attualmente campione d’Europa e del Mondo nell’omnium, ha corso una Tirreno-Adriatico esaltante, mettendosi in mostra a più riprese. Oggi dà nuovamente prova del suo talento trasversale concludendo la cronometro al sesto posto.

TOBIAS LUDVIGSSON (GROUPAMA-FDJ) VOTO 7,5: Torna a farsi vedere lo svedese della Groupama, il quale agguanta la top-5 precedendo di appena un secondo il compagno Thomas.

WILCO KELDERMAN (SUNWEB) VOTO 6,5: Il neerlandese, che in passato è stato anche un grande cronoman, ma di recente ha perso qualcosa nelle prove contro il tempo, non sfornza una prestazione fenomenale. Tuttavia, gli basta una gara solida per superare Vlasov al quarto posto.

ROHAN DENNIS (INEOS) VOTO 5,5: Con gli stessi materiali e la stessa bici di Ganna, perde 26″ dall’azzurro in dieci chilometri. La sua prestazione, data la maglia che veste, è abbastanza deludente.

RAFAL MAJKA (BORA-HANSGROHE) VOTO 5,5: E’ il peggiore dei big e perde oltre un minuto da Yates, ma le cronometro non sono mai state il suo pane. Quantomeno salva senza problemi il podio.

ALEXANDER VLASOV (ASTANA) VOTO 5: Il russo è autore di una prestazione decisamente al di sotto delle attese. Fa un tempo simile a quello di Majka e si fa scavalcare da Kelderman al quarto posto.

luca.saugo@oasport.it

Twitter: @LucaSaugo

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Caso Schwazer, il gip del Tribunale di Bolzano: “I dati confermano un’anomalia nella concentrazione di DNA nelle urine del marciatore”

Basket, Supercoppa Italiana 2020: Brindisi spazza via la Virtus Roma