Show Player

Internazionali d’Italia 2020: Lorenzo Musetti firma l’impresa ed elimina Wawrinka a 18 anni!



Signore e signori, che partita! Lorenzo Musetti da Carrara fa la sua impresa e batte in due set 6-0 7-6 (2) il n.17 del mondo Stanislas Wawrinka. Basterebbe questo. In realtà è necessario aggiungere il primo turno degli Internazionali d’Italia 2020 nella cornice speciale del Foro Italico. Un match magico e “l’illusionista”, come lo chiamano tutti, si concede il suo primo successo in un Masters 1000 in carriera (il primo classe 2002 a farlo) battendo un Wawrinka sicuramente appannato e non in condizione, ma comunque un tennista di spessore. Musetti, dunque, affronterà nel secondo round il n.35 del ranking Kei Nishikori, reduce da un periodo complicato (positività al Covid-19) che ha sconfitto in due set lo spagnolo Albert Ramos-Vinolas (n.44 del mondo) per 6-4 7-6 (3). Oggi è nata un stella? Lo scopriremo…

Nel primo set c’è solo un giocatore in campo ed è il classe 2002 italiano. Disegnando il campo come Raffaello, regala un tennis stellare ai pochi presenti che prendono appunti. Sì, perché se sul rosso romano c’è una copia sbiadita di Stan, ma dall’altra c’è un giocatore cresciuto nell’ultimo anno in maniera esponenziale. Volano colpi pesanti con il dritto a sventaglio e il rovescio lungolinea e per il rossocrociato arriva una sconfortante 6-0, frutto del 67% dei punti conquistati al servizio e del 67% alla risposta dal giovane avversario. Un gioco celestiale, che neanche il momentaneo black out del Foro Italico ha oscurato.

Loading...
Loading...

Nel secondo set, sulle ali dell’entusiasmo, il n.249 ATP parte fortissimo, strappando il servizio a Wawrinka che fa fatica a credere ai suoi occhi. La reazione di Stan arriva, agevolato da un Musetti che si piace un po’ troppo coi tentativi di palla corta (sesto game). Prova a salire di livello lo svizzero, aumentando i giri del motore, ma dall’altra parte del campo c’è un tennista pronto a ribattere colpo su colpo, pulendo la riga quando è il caso e variando il ritmo con lo slice. Arrivano occasioni break da una parte e dall’altra, ma l’esito è al tie-break. Qui Lorenzo si regala una specie di capolavoro, rifilando un secco 7-2 e non sbagliando nulla. La chiosa parla di 5 ace, del 69% dei punti ottenuti alla battuta e del 49% con la risposta. Chapeau!

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DEL TENNIS

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top