Ciclismo, Mondiali 2020: pagelle cronometro femminile. Van der Breggen straordinaria, bene la Reusser


Dopo una grandissima attesa quest’oggi ha finalmente preso il via l’edizione 2020 dei Campionati Mondiali di sede a Imola, con la prima prova in programma: la corsa contro il tempo delle donne èlite. A trionfare, dopo il successo al Giro Rosa, è stata l’olandese Anna Van der Breggen, davanti alla svizzera Marlen Reusser. Da segnalare poi la rovinosa caduta della grande favorita della vigilia, la statunitense Chloe Dygert.

PAGELLE CRONOMETRO FEMMINILE

Chloe Dygert, 8 – Partiamo proprio con la ragazza a stelle e strisce, protagonista di una caduta decisamente brutta, che però, fino al terribile incidente, stava letteralmente dominando la prova, e molto probabilmente avrebbe vinto in maniera piuttosto comoda. Qualcuno sostiene che la caduta per una ciclista sia già di suo un errore, ma, piuttosto che criticarla, l’unica cosa che viene da fare è augurarle una pronta guarigione per vederla quanto prima in strada al 100%.

Loading...
Loading...

Anna Van der Breggen, 9.5 – Come al Giro Rosa conquistato qualche giorno fa, esce vittoriosa dalla prova, pur se con la favorita numero uno per la vittoria finale ancora una volta esclusa a causa di una caduta. Non si tratta di fortuna, perchè questa Van der Breggen ora appare veramente come l’atleta nettamente più in forma del lotto, con una prova che anche quest’oggi l’ha vista sempre attenta e precisa nelle traiettorie.

Marlen Reusser, 7 – Giunge seconda al traguardo e ciò non può che renderla in fondo felice, viste le aspettative della vigilia. Il fatto di avere avuto oltre 10″ di margine sulla Van der Breggen al primo intermedio e di aver dilapidato questo vantaggio nella seconda parte di corsa non le farà però dormire sonni tranquilli nei prossimi giorni. Oggi aveva veramente la possibilità di centrare il bersaglio grosso.


Vittoria Bussi, 7 – L’italiana oggi mantiene le aspettative poste su di lei alla vigilia, centrando la top-10, che era l’obiettivo prefissato. Dopo i buoni risultati a livello continentale arriva per lei anche una conferma su un panorama iridato che le sarà di certo utile per crescere ulteriormente. Quest’oggi disputa una buona prova, forse partendo però troppo forte nel primo terzo di corsa.

Lisa Brennauer, 5.5 – La teutonica, pur ottenendo un più che dignitoso quarto posto finale, è probabilmente una delle atlete più deluse di oggi. Tra il primo intermedio e il traguardo finale dilapida infatti un vantaggio di 7 secondi sulla Van Dijk, che la precede sul podio di addirittura 14″. Un crollo conclusivo che le è costato il podio e sul quale dovrà di certo interrogarsi e lavorare.

Ellen Van Dijk, 6.5 – L’olandese, classificata tra le possibili outider prima della partenza, se ne va a casa con la medaglia del metallo meno pregiato. La sua gara è comunque positiva, corsa con grande scaltrezza, con un’accelerazione finale che le è valsa un balzo dal sesto posto del primo traguardo intermedio alla terza posizione con cui ha concluso la gara.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

michele.giovagnoli@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere Mi piace alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top