Basket, Supercoppa Italiana 2020: tra derby di Bologna di ritorno, Delfino e Caja. Vigilia tormentata per un lunedì ricco

Si avvicina un lunedì di Supercoppa Italiana che, in un modo o nell’altro, riesce in qualche modo a essere molto ricco di argomenti per la grande varietà di fatti accaduti e prossimi ad accadere in queste ore. Per meglio contestualizzarli, andiamo a vedere che cosa ci aspetta nelle sei partite in programma domani.

GIRONE A
ACQUA S.BERNARDO CANTU’-OPENJOBMETIS VARESE (Lunedì 7 settembre, ore 20:30)
A Varese è attualmente in corso un terremoto di rilevanti dimensioni. Attilio Caja è stato improvvisamente sollevato dall’incarico di capo allenatore, con Toto Bulgheroni che ha spiegato il perché: diversi erano i problemi che si erano creati con la squadra, e in particolare con Luis Scola e Toney Douglas. La ricerca del sostituto (in attesa del quale a guidare le operazioni c’è Vincenzo Cavazzana) ruota in particolare intorno a due nomi: Maurizio Buscaglia e Massimo Bulleri (che, peraltro, con Varese ha chiuso da giocatore e aperto da assistente di Caja, il quale non si è risparmiato parecchia ironia nel salutare il suo ormai ex club). Per quanto riguarda Cantù, invece, l’attesa è per capire se Jordan Bayehe, il centro di scuola Stella Azzurra Roma che è tra le grandi scommesse della formazione di coach Pancotto, saprà ancora tenere testa a Scola. Disponibile il 25% dei biglietti per entrare al PalaDesio, per un totale di 1625 persone.

GERMANI BRESCIA-A|X ARMANI EXCHANGE MILANO (Lunedì 7 settembre, ore 20:45)
Potrebbe essere questo il giorno della qualificazione alle Final Four di Bologna per l’Olimpia, che finora soltanto contro la compagine bresciana non ha dominato in grande misura, dovendo affidarsi particolarmente anche al lato difensivo. Il protagonista della scorsa partita è stato Malcolm Delaney, autore di 25 punti con soli 11 tiri dal campo. Resta particolarmente positivo il fatto che la formazione di coach Vincenzo Esposito stia giocando, e ben affrontando, queste partite senza poter disporre di TJ Cline e Dusan Ristic, ancora con parecchi problemi burocratici in divenire. Al PalaLeonessa potrà essere occupato, anche in questo caso, il 25% dei posti.

GIRONE B
VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA-FORTITUDO 103 BOLOGNA (Lunedì 7 settembre, ore 20:30)
Il derby di ritorno rappresenta anche il primo passaggio televisivo della pallacanestro italiana versione 2020-2021, in questo caso su Eurosport 2. La stracittadina numero 108 arriva dopo che la Fortitudo, priva di Stefano Mancinelli e Gherardo Sabatini, ha dovuto cedere per 73-87 dopo un più che valido primo tempo di fronte a una Virtus che ha lasciato intendere una cosa: quando accelera, è difficile da fermare. Il PalaDozza potrebbe dare un’ulteriore spinta alle V nere per avvicinarsi tantissimo all’obiettivo Final Four. Se Meo Sacchetti, a prescindere dal risultato, non era stato deluso dell’atteggiamento dei suoi, Sasha Djordjevic ha già inquadrato l’obiettivo della sfida di domani sera: “Continuiamo a lavorare, a correggere gli errori e ad aggiungere elementi al nostro sistema di gioco, sempre, come ho detto in precedenza, con un occhio rivolto al risultato e con l’altro rivolto alla preparazione fisica, che deve essere la priorità“.

UNAHOTELS REGGIO EMILIA-VANOLI CREMONA (Lunedì 7 settembre, ore 20:30)
Con l’innesto di ulteriori americani, la Vanoli è riuscita a ottenere proprio contro l’Unahotels il suo primo successo nella competizione, dimostrando l’importanza dell’innesto di David Cournooh, che si sta sempre più dimostrando uno dei giocatori potenzialmente da tenere d’occhio quando si tratterà di aprire le danze in campionato. L’Unipol Arena sarà teatro di quella che coach Antimo Martino definisce, per i suoi, la possibilità di riscattarsi. La squadra vincitrice sarà anche quella in grado di restare in corsa per le Final Four di Bologna, in caso di contemporanea vittoria della Virtus nel derby cittadino.

GIRONE D
CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO-VIRTUS ROMA (Lunedì 7 settembre, ore 17:00)
A Pesaro tiene banco la questione Carlos Delfino, che per aver colpito alla nuca un avversario durante la partita contro Sassari è stato squalificato per due giornate; contro tale provvedimento la Victoria Libertas ha presentato ricorso. Una vittoria, contro Brindisi, e una sconfitta, contro la Dinamo, per la squadra di coach Jasmin Repesa, che affronta una Virtus Roma notoriamente rimaneggiata in termini di roster e in attesa di veder giocare i due americani giunti a Olbia, Gerald Robinson e Chris Evans. Contro Brindisi si è rivisto, con qualche valido spunto, Riccardo Cervi; finché il quintetto di italiani di campionato (più Liam Farley) ha giocato contro l’Happy Casa, ha mostrato delle buone indicazioni circa la possibilità di dare un valido contributo quando i ranghi saranno più completi.

BANCO DI SARDEGNA SASSARI-HAPPY CASA BRINDISI (Lunedì 7 settembre, ore 21:00)
La Dinamo, favorita numero uno del raggruppamento, si trova di fronte quella stessa Brindisi che finora non ha convinto molto, per quanto il discorso incentrato sull’essere in fase prestagionale sia preponderante. Nonostante il successo di ieri contro Roma, le percentuali al tiro della squadra di coach Frank Vitucci hanno lasciato più di un dubbio, al netto dell’importanza, per i giocatori, di non subire infortuni. Il Banco, invece, ha mostrato buoni segnali soprattutto da Marco Spissu nel match contro la Carpegna Prosciutto, con Pozzecco che ha anche dichiarato di aver iniziato a vedere i segnali di qualcosa che lui da sempre ha molto a cuore: lo spirito di sacrificio.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Calcio, Roberto Mancini: “Probabilmente cambierò parecchi uomini rispetto al match di Firenze”

Tour de France 2020: Tadej Pogacar è il migliore in salita? Sloveno scatenato sui Pirenei