Basket femminile, Supercoppa Italiana 2020: domani al via la Final Eight. Schio in casa vuole il 12° successo


Parte domani l’edizione 2020 della Supercoppa Italiana femminile, giunta alla venticinquesima edizione. Dal momento che non c’è stata nessuna vincitrice dello scudetto, il dubbio sul luogo in cui organizzarla è stato risolto senza grandi patemi: si va al PalaRomare di Schio, ragion per cui Famila, oltre che sponsor della più titolata squadra degli ultimi 15 anni abbondanti della nostra pallacanestro, si presta anche alla denominazione di Famila Cup dell’evento. Andiamo a scoprire i quattro quarti di finale che vedremo tra domani e venerdì, ricordando che in semifinale si incontrano le vincenti dei primi incontri di giovedì e venerdì e quelle dei secondi incontri rispettivamente.

UMANA REYER VENEZIA-USE SCOTTI ROSA EMPOLI (Giovedì 24 settembre, ore 17:00)
Si comincia con una sfida che mostrerà al pubblico collegato su LBF TV, che per l’occasione trasmetterà tutto l’evento in chiaro (con finale anche in tv su MS Channel), due squadre cambiate in maniera abbastanza profonda. La Reyer ha cambiato gran parte delle pedine importanti, puntando molto su Temi Fagbenle sotto canestro e anche sulla valorizzazione di Giulia Natali, prelevata da Vigarano, ma ha già visto una Martina Bestagno in ottima condizione in prestagione, in quella che sarà un’annata da capitana per lei. Empoli si fa notare per aver piazzato, forse, uno dei colpi meno pubblicizzati, ma potenzialmente più importanti dell’intera A1: il prestito di Florencia Chagas, realizzatrice di razza (e non solo), da Schio. Deve ancora esordire l’americana Kamiah Smalls, mentre coach Cioni può essere sereno circa il recupero di Valentina Baldelli da qualche problema di infermeria.

Loading...
Loading...

FAMILA WUBER SCHIO-DONDI MULTISTORE VIGARANO (Giovedì 24 settembre, ore 20:00)
Molto diverse le filosofie delle due squadre in quest’annata. Schio, attorno a un gruppo già di buonissimo valore, ha costruito una squadra dalle dichiarate ambizioni europee: Giorgia Sottana, Natasha Cloud e Stefanie Dolson (le due USA ancora non hanno giocato con il Famila) non si inseriscono per caso, e anche la permanenza di Sandrine Gruda, miglior quintetto di Eurolega nella stagione incompiuta, contribuisce a marchiare le motivazioni scledensi. In preseason, peraltro, nella Friburgo svizzera si sono già viste ottime cose, ma si è anche ritrovata Martina Crippa, di nuovo in campo dopo l’infortunio. Vigarano, invece, ha cambiato praticamente tutto, complice anche un periodo di incertezza in merito alla disputa dell’A1. L’obiettivo è quello di mantenere la categoria, cercando di ridare fiducia a giocatrici che, negli scorsi anni, sono state un po’ tenute ai margini dell’A1 o che iniziano ora a calcare questo palcoscenico. Molto interessante la scelta di una squadra a suo modo internazionale. Elisa Policari molto in vista in preparazione con 15.3 punti di media nelle partite giocate.

FILA SAN MARTINO DI LUPARI-GESAM GAS E LUCE LUCCA (Venerdì 25 settembre, ore 17:00)
Il venerdì si preannuncia ricco di emozioni già a partire dalla sfida tra le Lupe e Lucca, che può vantare un gran numero di temi al suo interno. Le Lupe, che nelle partite di avvicinamento hanno dovuto fare a meno di Astou Traoré e, nell’ultima con il Geas, anche della capitana Monica Tonello, potrebbero avere un sostegno che forse non era del tutto preventivato, ma che fa certamente piacere a coach Abignente, di un importante nucleo giovane. Lucca, che avrà Laura Spreafico come capitana e senatrice di ritorno dopo sette anni, si è trovata senza una delle tre straniere designate, DJ Williams, che è fuggita dalla città delle Mura in prossimità della fine della quarantena senza avvertire nessuno: un episodio sgradevole cui la squadra di coach Iurlaro dovrà sopperire in qualche modo fino a quando non troverà una sostituta della guardia ex Coastal Carolina. La buona notizia riguarda le condizioni di Alessandra Orsili e Silvia Pastrello, che hanno recuperato pienamente dai rispettivi, brutti infortuni.

PASSALACQUA RAGUSA-ALLIANZ GEAS SESTO SAN GIOVANNI (Venerdì 25 settembre, ore 20)
Quarto di finale tutto da vedere e da scoprire tra le siciliane e le rossonere, che arrivano con tanti motivi di interesse a Schio. Per la Virtus Eirene, che dovrà fare a meno fino almeno a inizio campionato di Isabelle Harrison sotto canestro, c’è la scommessa Awak Kuier, vista anche schiacciare in allenamento per rendere l’idea delle potenzialità, così come l’inserimento tanto di Tyaunna Marshall quanto di Valeria Trucco e Mariella Santucci, prossime a formare con Nicole Romeo un tris di piccole che, potenzialmente, è di difficile lettura per tante compagini. Sul fronte opposto, Cinzia Zanotti ha potuto allenare fin da subito Jazmon Gwathmey e Bashaara Graves, anche se la prima è stata ultimamente tenuta a riposo insieme a Ilaria Panzera nelle ultime partite di preparazione. Non dovrebbero però esserci problemi per poter giocare in Supercoppa, dove potrebbe avere un impatto importante Costanza Verona, tra le play del futuro non solo in chiave Geas.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top