Pagelle Juventus-Lione 2-1, voti Champions League: Cristiano Ronaldo non basta, Pjanic e Rabiot fantasmi

La Juventus saluta la Champions League 2019-2020. Un 2-1 dal sapore di beffa, che non basta ai bianconeri per strappare la qualificazione ai quarti di finale dopo la sconfitta per 0-1 all’andata. Sfuma nuovamente dunque il sogno di mettere le mani su una ‘coppa dalle grande orecchie’ che resta un miraggio dal 1996. Di seguito le pagelle del match.

PAGELLE JUVENTUS-LIONE 2-1

JUVENTUS

Szczesny, 5.5: non può nulla sul rigore a ‘cucchiaio’ di Depay. Poco sicuro nelle uscite.

Cuadrado, 5: timido, non si fa mai vedere in fase di spinta. Si limita a mantenere la posizione sulla corsia destra, ma alla Juventus mancano i guizzi del colombiano, sostituito da Danilo. Dal 70′, Danilo: un po’ meglio rispetto a Cuadrado, senza esaltare.

De Ligt, 6: partita nel complesso solida, senza troppi fronzoli. Riesce a fronteggiare con il fisico la maggiore agilità degli attaccanti avversari.

Bonucci, 6: prestazione attenta in difesa, meno incisivo del solito in fase di impostazione.

Alex Sandro, 5,5: come Cuadrado, non spinge come dovrebbe e patisce a tratti anche le scorribande avversarie.

Bentancur, 5: entra in maniera scomposta su Aouar e regala il rigore al Lione (anche se dal replay sembra che il francese sia stato toccato da Bernardeschi). Una grave ingenuità, da cui non si riprende più. Manca il suo apporto in fase di interdizione.

Pjanic, 5: un fantasma, manovra il pallone sempre troppo lentamente, senza un guizzo. Probabilmente siamo ai titoli di coda con la Vecchia Signora. Dal 60′ Ramsey, 5: non cambia il copione, per niente.

Rabiot, 5: tanto fumo e poco arrosto. Corre tanto, quasi sempre a vuoto. Non riesce mai a rendersi pericoloso con gli inserimenti di cui è capace. Sbaglia tantissimi appoggi.

Bernardeschi, 6: molto attivo nella prima frazione, quando crea sovente la superiorità numerica con degli ottimi dribbling. Cala nella ripresa e viene sostituito. Dal 70′ Dybala, 5,5: non è al meglio fisicamente. La sua partita dura 13 minuti, poi esce per il riacutizzarsi del problema muscolare. Dall’84’ Olivieri, senza voto. 

Higuain, 5,5: tanto lavoro oscuro di sponda, si sacrifica senza tuttavia mai rendersi veramente pericoloso.

Cristiano Ronaldo, 8: da vero fuoriclasse è l’ultimo ad arrendersi. Prima è glaciale dal dischetto, poi realizza un gol da applausi con una bordata di sinistro che piega la mano a Lopes. Ma non basta. Sfuma il sogno di vincere il Pallone d’Oro.

All. Maurizio Sarri, 5,5: le scelte iniziali non convincono. In particolare il centrocampo manca di idee e dinamicità. Si aggrappa alla classe di Cristiano Ronaldo. Per tutta la stagione la squadra ha evidenziato gravi lacune difensive.


LIONE

Lopes 6.5; Denayer 6 (61’ Andersen 6.5), Marcelo 7, Marçal 5.5; Dubois 5.5, Aouar 7, Guimarães 6, Caqueret 7, Cornet 5.5; Ekambi 6 (67’ Reine-Adelaide 6), Depay 6.5 (67’ Dembele 6.5).

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

LIVE Manchester City-Real Madrid 2-1 in DIRETTA: i Citizen dominano la gara e raggiungono i quarti di finale contro il Lione! Pagelle e highlights

Calcio, Champions League 2020: Juventus-Lione 2-1. Cristiano Ronaldo non basta, passano i francesi