Show Player

MotoGP, Franco Morbidelli si consacra! Un podio come base di partenza



E’ una sensazione bellissima, mi godo il momento. E’ stata una bella gara, sono partito bene, ho fatto quello che avevo previsto, ovvero prendere un buon ritmo senza stressare le gomme. Ho visto che Binder si avvicinava, ma ho preferito non esagerare, non fare sciocchezze, ho cercato di arrivare a fine gara per conquistare il mio primo podio. Adesso andiamo in Austria con grande gioia e grande forza“.

Sono queste le parole a caldo di un grande Franco Morbidelli, secondo nel terzo round del Mondiale 2020 di MotoGP a Brno (Repubblica Ceca). Sul tracciato ceco lo stile “Morbido” funziona alla grande e la prova odierna lo certifica. Una gara coraggiosa, con partenza a fionda, piegata solo da Brad Binder, scatenato sulla KTM. Il podio odierno di Franco, però, ha una valenza particolare perché non ha il senso della “cattedrale nel deserto”.

Loading...
Loading...

Se si riavvolge il nastro, infatti, non fosse stato per il problema tecnico a Jerez de la Frontera (Spagna) probabilmente questa prima top 3 sarebbe già arrivata e il senso di questa stagione sarebbe per lui diversa. Il centauro italiano, che possiede una Yamaha in versione non del tutto ufficiale come il team-mate Fabio Quartararo, ha grandi motivazioni per acquisire sempre più importanza sotto l’insegna della casa dei tre diapason. Il riscontro odierno è un messaggio di forte vitalità e a Spielberg (Austria) potrebbero esserci ulteriori dati da tenere in considerazione.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL MOTOMONDIALE

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top