Milano-Sanremo 2020: Wout Van Aert senza limiti. Esplosivo e veloce: tutte le corse che potrà ancora vincere

Dopo la Strade Bianche, Wout Van Aert trionfa anche alla Milano-Sanremo. E nel mezzo, oltretutto, ci sarebbe un terzo posto in una volata di gruppo alla Milano-Torino. Il fiammingo, nato e cresciuto sui circuiti di ciclocross, è un autentico uragano. Il tre volte iridato del cross, che al momento gode di una condizione celestiale, è rapidissimo allo sprint, fortissimo sul passo e ha dimostrato di difendersi egregiamente sul pavé, sullo sterrato e sulle cotes.

In ottica futura Van Aert ha molti obiettivi da porsi. Le classiche del Nord, prima di tutto. La Roubaix è da sempre considerata la gara più adatta a lui e già l’anno scorso fu grande protagonista, anche se nel finale gli si spense un po’ la luce. Il Giro delle Fiandre, a sua volta, è alla portata di Wout, anche se sembra un po’ meno adatto, dato che nelle due edizioni a cui ha preso parte ha dato l’idea di soffrire leggermente i continui cambi di ritmo che il gruppo effettua tra un muro e l’altro. Oltretutto, chiaramente, è portato per tutte le altre gare che presentano del pavé come la Omloop Het Nieuwsblad e l’E3 di Harelbeke.

La Gand-Wevelgem è una classica del Nord atipica rispetto alle altre, ma anch’essa sembra fatta su misura per Wout. Il fiammingo, peraltro, già nel 2019 fu grandissimo protagonista e sul Kemmelberg, l’erta simbolo della della manifestazione sopraccitata, era sembrato il più forte di tutti. Sempre nella scorsa stagione, inoltre, Van Aert partecipò all’Amstel Gold Race e fu malamente respinto dalla grande gara in linea neerlandese. Tuttavia, la versione del belga vista in questo agosto potrebbe rivelarsi competitiva anche su quelle strade. Danno l’idea di essere un po’ troppo dure, invece, la Freccia Vallone, la Liegi-Bastogne-Liegi e il Giro di Lombardia.


Non solo le classiche, però, nel futuro di Van Aert. Nei grandi giri ha già vinto e lo rifarà in futuro. E poi ci sono i Mondiali. Wout è uno dei pochissimi al Mondo che può pensare seriamente di conquistare il titolo iridato sia in linea che a cronometro. Nelle prove contro il tempo, infatti, è un asso, tanto che attualmente veste la maglia di campione belga di specialità conquistata battendo due come Remco Evenepoel e il recordman dell’ora Victor Campenaerts.

luca.saugo@oasport.it

Twitter: @LucaSaugo

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Milano-Sanremo 2020 Wout Van Aert

ultimo aggiornamento: 08-08-2020


Lascia un commento

Pagelle Milano-Sanremo 2020: Van Aert nuovamente monumentale, ma Alaphilippe non è stato da meno

F1, Racing Point e Renault sfidano Verstappen per il terzo gradino del podio