Show Player

LIVE Vuelta a Burgos 2020, Terza tappa in DIRETTA: 8° Aru. Domina Evenepoel: “Se non rischi, non vinci”



CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DELLA VUELTA A BURGOS DI OGGI DALLE 12.50 (VENERDI’ 31 LUGLIO)

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CRONACA DELLA VITTORIA PAZZESCA DI EVENEPOEL

Loading...
Loading...

LA CLASSIFICA GENERALE DELLA VUELTA BURGOS. OTTAVO FABIO ARU

REMCO EVENEPOEL: “SE NON RISCHI, NON VINCI”

LE TAPPE DEL GIRO D’ITALIA AI RAGGI X E LE STELLETTE DI DIFFICOLTA’

SVELATO IL NUOVO PERCORSO DEL GIRO D’ITALIA 2020

MAURO VEGNI: “SENZA PUBBLICO AL GIRO D’ITALIA SI PERDEREBBE LO SPIRITO DI QUESTO SPORT”

PETER SAGAN: “PER FARE IL GIRO HO RINUNCIATO ALLE CLASSICHE DEL NORD”

16.54 La nostra Diretta Live termina qui. Vi ringraziamo per averci seguito e vi diamo appuntamento a domani per la quarta frazione della Vuelta a Burgos. Buon proseguimento di giornata.

16.51 Ovviamente Evenepoel vola in testa alla classifica generale davanti a Bennett. 8° Fabio Aru a 1’03”. Oggi il sardo si è difeso: è mancata brillantezza nel cambio di ritmo, ma la prova non è da disprezzare.

16.49 Arrivano ad un minuto Carapaz, Hermans e Aru.

16.48 Terzo Mikel Landa a 31”, subito dietro Esteban Chaves. A chiudere la top-5 Joao Almeida.

16.47 Secondo è George Bennett a 18” di ritardo.

16.46 Fenomenale Remco Evenepoel! Il giovanissimo belga della Deceuninck Quick-Step domina in salita a Picón Blanco, conquista la tappa e vola in classifica generale!

16.45 Ultimo chilometro per Evenepoel che continua a guadagnare secondi su secondi: sarà sicuramente leader della classifica.

16.44 Eccezionale Evenepoel, guadagna già più di 10”.

16.43 Clamorosa azione del belga che è scattato in faccia a Chaves e Bennett, senza dare possibilità di risposta.

16.43 EVENEPOEEL!!!! SE NE VA!!

16.42 Chaves, Evenepoel e Bennett volano in testa. Landa prova a rientrare.

16.41 Ha pagato gli scatti Fabio Aru che prova a rimontare salendo regolarmente.

16.40 Sta per essere raggiunto il leader Adrià.

16.39 Ci riprova Chaves che se ne va!

16.38 Provano a rientrare Landa ed Almeida.

16.37 Attacca Esteban Chaves! Resiste Remco Evenepoel! Con loro anche Bennett e Carapaz.

16.36 Tutti i favoriti davanti, a breve dovrebbero esserci gli attacchi.

16.35 3 km all’arrivo per Adrià che prova a resistere, ma il plotone ora sta arrivando. 1’17” di vantaggio.

16.34 Ripreso Ben Hermans dal gruppo.

16.33 A 4 km dall’arrivo 2′ di ritardo per il gruppo dal fuggitivo.

16.32 A tutta la Mitchelton: davanti ci sono anche Evenepoel ed Aru.

16.31 Tratto più duro della salita per Adrià che prova a resistere.

16.29 Mitchelton-SCOTT a dettare il ritmo in gruppo per Yates.

16.28 Come previsto si stacca Felix Großschartner: l’austriaco, leader della classifica, perderà la maglia.

16.26 Pedalata buona, ma cala leggermente il margine di Adrià che può gestire più di due minuti.

16.25 Per il Team INEOS si stacca Ivan Ramiro Sosa, trionfatore nelle ultime due edizioni.

16.23 Richard Carapaz in testa al gruppo!

16.21 Scatta Ben Hermans!

16.20 6,5 chilometri all’arrivo per Adrià con 3′ circa di vantaggio, può sognare l’impresa.

16.20 Davanti la Bora-hansgrohe, perde contatto Pedersen, campione del mondo.

16.19 Iniziata la salita anche per il plotone, si staccano in tanti, restano davanti gli scalatori: chi attaccherà?

16.17 7,5 km all’arrivo, sta per scendere sotto i 3′ il margine di Adrià.

16.14 Inizia la salita per Adrià, in ogni caso il giovane spagnolo ha messo a segno una grande azione.

16.13 Majka, Evenepoel, Valverde, Carapaz, Aru, Landa, Yates: tantissimi gli scalatori attesi.

16.12 Immagini dal gruppo.

16.10 10 all’arrivo, Roger Adrià con circa 3’30” sul gruppo. Inizia l’ultima salita. Atteso spettacolo.

16.08 L’ascesa finale: Picón Blanco (8.5 km all’8.9%).

16.06 Ci avviciniamo all’ultima salita, sarà sicuramente battaglia tra i big.

16.04 Prosegue la bellissima azione di Roger Adrià, quando mancano 15 km all’arrivo.

16.02 Filippo Ganna per il Team INEOS a guidare il gruppo.

15.59 Il fuggitivo ha guadagnato una trentina di secondi sul plotone, 3’30” il ritardo.

15.56 Mancano 22 chilometri all’arrivo, gli ultimi 8 saranno in salita.

15.55 Scollina anche il gruppo: 3′ di ritardo.

15.53 Davanti l’iberico Roger Adrià sta provando ad andar via in solitaria. È anche leader virtuale della corsa.

15.51 I fuggitivi scollinano sull’Alto de Retuerta, a breve arriverà anche il gruppo.

15.47 Matteo Trentin a tutta a fare l’andatura in gruppo.

15.46 In salita ovviamente si staccano i velocisti: Nizzolo e Gaviria per primi.

15.45 Rientrano altre unità nel plotone che ora è praticamente compatto.

15.43 La Deceuninck Quick-Step di Evenepoel sta guidando il plotone.

15.41 30 chilometri al traguardo.

15.39 A breve però ci sarà da affrontare l’Alto de Retuerta (0.9 km all’8.2%)

15.36 3′ di ritardo per il plotone dai fuggitivi. Gruppo che si compatterà sicuramente ai piedi dell’ultima salita.

15.32 Meno di 40 chilometri al traguardo.

15.30 Una quarantina di uomini nel primo gruppo, ci sono praticamente tutti i big.

15.28 Si è rialzato il gruppo degli attaccanti: INEOS e Bora-hansgrohe hanno deciso di non proseguire, plotone compatto.

15.26 I fuggitivi perdono minuti in poco spazio: ora 4′ il margine.

15.24 Fabio Aru è nel gruppo dietro, rimasto senza compagni di squadra. Con lui anche Yates e Bennett.

15.23 Davanti lavorano due corridori della INEOS e due della Bora, a riposo invece Carapaz, Majka e Großschartner.

15.22 Reagisce ora il plotone, ma le trenate di Ganna sono davvero devastanti.

15.20 Gruppo principale che ha perso sicuramente una trentina di secondi dal drappello Bora/INEOS. Situazione comunque in continua evoluzione.

15.18 Con Ganna c’è Carapaz per il Team INEOS, poi tutta la Bora-hansgrohe. Oltre al leader Großschartner, anche Fabbro e Majka.

15.17 DEVASTANTE GANNA! Il piemontese sta guidando il gruppo principale, formato da una decina di uomini.

15.16 Gruppo spaccato in più tronconi, il vento ora spira davvero fortissimo.

15.15 A 50 dall’arrivo la corsa si è accesa, i fuggitivi perdono secondi su secondi.

15.14 Davanti troviamo sicuramente Carapaz e Felix Großschartner, il leader della classifica. A dar manforte molti gregari, tra i quali il campione del mondo dell’inseguimento su pista Filippo Ganna.

15.13 UN VENTAGLIO IN TESTA AL GRUPPO! Bora-hansgrohe e Team INEOS fanno la differenza!

15.11 Il plotone fa una gran fatica a restare raggruppato, potrebbero formarsi ventagli.

15.09 Occhio al vento che ora inizia a spirare forte e anche lateralmente: potrebbe cambiare le carte in tavola.

15.05 Il plotone ora ha aumentato l’andatura: vantaggio che è sceso al di sotto dei 7′.

15.02 60 chilometri all’arrivo.

15.00 Ricordiamo che all’attacco ci sono gli spagnoli Roger Adrià e Francisco Galván (EKP), l’olandese Jetse Bol, il colombiano Juan Felipe Osorio (BBH), gli altri iberici Gotzon Martín (EUS) e Joel Nicolau (CJR), l’ungherese Marton Dina (KTX), il belga Edward Theuns (TFS) e il kazako Nikita Stalnov (AST). Vantaggio di 8′ sul plotone.

14.57 Immagini dalla fuga:

14:54 Bora Hansgrohe che molto probabilmente oggi dovrà cedere la testa della classifica generale e la maglia di leader, indossata dall’austriaco Felix Großschartner, vincitore della prima frazione.

14:48 Ascesa finale al Picòn Blanco che potrà offrire anche moltissimi spunti interessanti per le prossime corse, rappresentando di fatto la prima ascesa impegnativa affrontata dal gruppo in condizioni climatiche avverse nel post-coronavirus.

14:42 Vantaggio che da qualche minuto si è stabilizzato sugli 8’20” per i corridori in fuga che si dirigono verso il traguardo volante di giornata, prima delle ultime due impervie salite.

14:36 Previsti sole ed un caldo afoso nell’orario di arrivo a Picon Blanco: condizioni climatiche che potrebbero diventare le vere protagoniste di questa tappa.

14:30 Gruppo che intanto ha finalmente cambiato passo ed ha lentamente iniziato a riguadagnare sui 9 fuggitivi. Il vantaggio ora si assesta sugli 8’20” ma la sensazione netta è che le squadre dei grandi scalatori potranno facilmente ridurre ulteriormente il gap nei prossimi chilometri.

14:24 Attaccanti che, a 90 km dal traguardo, stanno per impegnare il terzo GPM di giornata: l’Alto de Ailanes.

14:18 Appena scoccati i primi 50 km di corsa con il drappello al comando che ha raggiunto la località di Pesquera de Ebro con 9’20” di margine sul plotone che li insegue.

14:12 Distacco che continua clamorosamente ad aumentare: i nove fuggitivi hanno ora un margine di 10’25”! Gruppo che continua ad attendere sornione.

14:06 Drappello degli attaccanti che nel frattempo è transitato al secondo GPM di giornata, sul quale si è imposto nuovamente l’iberico Gotzon Martin.

14:00 Vantaggio che continua ad aumentare in maniera sensibile: al km 37 salgono a 9 i minuti di distacco del gruppo dei capitani. Fuggitivi che iniziano a sperare, seppur con tutte le controindicazioni del caso, di riuscire quantomeno ad avere delle chance di arrivare fino in fondo con il loro attacco.

13:54 Attaccanti che sono appena transitati nel primo GPM di giornata, Alto Escaròn (terza categoria), in quest’ordine: 1- Gotzon Martin, 2- Jetse Bol, 3- Juan Osorio.


13:48 Vantaggio dei fuggitivi che nel frattempo continua ad aumentare in maniera vertiginosa, con il gruppo che non sembra essere ancora intenzionato a chiudere sui 9 attaccanti. Il drappello, a 132 km dalla fine, si fa infatti forte di un vantaggio di 6’55”.

13:42 Per la frazione di oggi invece i nomi più caldi sembrano essere quelli dell’iberico Alejandro Valverde, del colombiano Nairo Quintana, dei giovanissimi Remco Evenepoel (Belgio) e Richard Carapaz (Ecuador) e di due corridori in cerca di riscatto come l’azzurro Fabio Aru e il britannico Simon Yates.

13:36 Tappa di ieri che invece ha visto trionfare un ritrovato Fernando Gaviria, che si è imposto sul transalpino Arnaud Demare e sul grande favorito di giornata Sam Bennett. Quarta posizione per un più che discreto Matteo Trentin, salito anche al terzo posto della classifica generale.

13:29 Caldo asfissiante che intanto continua ad assalire i corridori che devono convivere con un asfalto bollente che continua ad emanare calore e li costringe a refrigerarsi in continuazione.

13:23 Grande attesa, tra i favoriti di giornata, per la prestazione che riuscirà ad offrire il basco Mikel Landa che ha già trionfato su questo traguardo nel 2017.

13:17 Singolare la condotta di gara di Francisco Galvan che si ritrova in fuga per il terzo giorno consecutivo, in una tappa che si presenta come tutt’altro che favorevole ad un eventuale tentativo da molto lontano.

13:11 Si è subito formata una fuga di ben 9 corridori che stanno provando a lasciare il gruppo attaccando sin dai primi chilometri. I componenti del drappello sono gli spagnoli Roger Adrià e Francisco Galván (EKP), l’olandese Jetse Bol, il colombiano Juan Felipe Osorio (BBH), gli altri iberici Gotzon Martín (EUS) e Joel Nicolau (CJR), l’ungherese Marton Dina (KTX), il belga Edward Theuns (TFS) e il kazako Nikita Stalnov (AST).

13:05 Questo il profilo della tappa di oggi che, seppur breve, conterrà ben 4 GPM e, ovviamente, il temibile strappo finale di Picon Blanco.

 

13:00 Direzione di gara che intanto ufficializza che Jonathan Lastra della Caja Rural non prenderà parte alla salita per alcuni problemi gastrointestinali accorsi durante la notte.

12:55 Gruppo che si sta dirigendo verso l’avvio ufficiale della tappa.

12:50 Appena partita la frazione odierna che si articolerà da Sargentes a Picon Blanco, per un totale di 150 chilometri ricchi di salite ed insidie.

12.45 Buongiorno a tutti e benvenuti alla DIRETTA LIVE della terza tappa della Vuelta a Burgos 2020.

La presentazione della terza tappa

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della terza frazione della Vuelta a Burgos 2020 che, dopo le emozioni delle prime due tappe, si propone finalmente di smuovere la classifica generale della competizione con il suo ostico arrivo in salita a Picon Blanco, dopo 8 chilometri con pendenze superiori al 9%.


Nella tappa, che prenderà il via da Sargentes e si articolerà per un totale complessivo di 150km, come detto saranno gli scalatori più in forma del gruppo a fare la voce grossa, probabilmente con un attacco che potrebbe partire sin dalle pendici dello strappo finale e che potrebbe tagliare le gambe ai capitani che si fossero affaticati troppo sugli altri 4 GPM affrontati precedentemente.

Tra i favoriti per la vittoria di tappa sicuramente gli spagnoli Alejandro Valverde e Mikel Landa ed il belga Remco Evenepoel (apparsi in palla nella prima frazione), con un occhio di riguardo che dovrà essere puntato sui sudamericani Nairo Quintana (Colombia) e Richard Carapaz (Ecuador) e sul britannico Simon Yates.

Per il Bel Paese tanta curiosità invece per il primo esame importante di questa stagione per il sardo Fabio Aru, atteso fin da subito a mostrarsi in condizione per guadagnarsi quanto prima la fiducia della sua UAE Emirates in vista di un Tour, suo obiettivo dichiarato, in cui dovrà dividere i gradi di capitano con il baby talento sloveno Tadej Pogacar.

La tappa odierna prenderà il via alle ore 12:45, con OA Sport che vi offrirà la DIRETTA LIVE dell’evento sin dal primo minuto, per non perdervi nemmeno un istante della frazione più intrigante di questa così attesa edizione numero 42 della Vuelta a Burgos.

michele.giovagnoli@oasport.it

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top