Ciclismo, si torna a correre. Vanmarcke, Senechal, Rui Costa vincono le prime gare. Tragedia in Belgio, muore De Vriendt

Primo vero weekend di gare ciclistiche dopo la lunga sosta dovuta alla pandemia. Ad aprire i battenti due settimane fa erano stati i Campionati Sloveni vinti da Primoz Roglic (in linea) e Tadej Pogacar (cronometro), negli ultimi due giorni spazio a tanti altri eventi per iniziare a mettere in moto le gambe dopo quattro mesi di stop forzato. Precisiamo che non si tratta di eventi UCI e che il World Tour ripartirà soltanto sabato 1° agosto con le Strade Bianche.

Corsa di gruppo in Belgio, a Outrijve si è imposto Sep Vanmarcke dopo 114 km: il belga della EF Pro Cycling ha festeggiato al termine di una bella azione solitaria, in una corsa chiusa con la rilevante media oraria di 48,7 km/h (piazzati Franklin Six e Niels Merckx). In Belgio si è corso anche il GP Vermac: a dare il via è stato l’infinito Eddy Merckx, a vincere è stato il francese Florian Sénéchal (Deceuninck-Quick Step) grazie a un attacco a sette chilometri dalla conclusione che gli ha permesso di battere Oscar Riesebeek (Alpecin-Fenix) e Victor Campenaerts (NTT pro Cycling).

In Francia è andata in scena una cronometro di 23 km nel Finistère: a imporsi è stato il padrone di casa Thibault Guernalec (Arkéa-Samsic) col tempo di 29’55”, il 23enne ha regolato atleti di categorie giovanili e dilettantistiche (sul podio il figlio d’arte Julian Lino e l’ex professionista Fabien Schmidt). In Portogallo è stato Rui Costa ad alzare le braccia al cielo: l’ex Campione del Mondo si è imposto nella Prova de Reabertura, una cronometro di 22 km ad Anadia. L’alfiere della UAE Emirates ha chiuso col tempo di 28’10”, battendo il connazionale Rafael Reis e lo spagnolo Gustavo Cesar Veloso.

Arriva però anche una triste notizia dal Belgio: il giovane belga Niels De Vriendt è morto durante la Wortegem-Petegem, una corsa non professionistica, a causa di un malore cardiaco. Il 20enne si è accasciato al suolo dopo una dozzina di chilometri, il corridore del VDM Trawobo Cycling Team è stato trasportato all’ospedale in condizioni critiche e purtroppo non c’è stato nulla da fare.

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: comunicato RCS

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Calcio, Umberto Calcagno: “Lavoriamo per anticipare le partite di mezz’ora”

Tennis, Benoit Paire: “Se si giocassero oggi, rinuncerei agli US Open. La salute viene prima di tutto”