Basket: Andrea Trinchieri lascia il Partizan Belgrado. Tanti movimenti sulle panchine, per il Barcellona c’è Jasikevicius

Panchine in fermento in Europa, dove tutto, in questa giornata, accade a velocità supersonica in vista della nuova stagione. Sono due, in particolare, gli annunci più importanti di questo secondo giorno di luglio che certifica l’ingresso nella nuova stagione (anche se non in Israele, dove è ancora in corso l’ultima fase del campionato, ed evidentemente in NBA).

Ampiamente annunciato negli scorsi giorni, è arrivato il divorzio tra Andrea Trinchieri e il Partizan Belgrado. Per l’ex allenatore di Veroli, Cantù, Grecia, UNICS Kazan e Brose Bamberg si prospetta un ritorno in Germania, ma questa volta al Bayern Monaco. Dove, però, fino al 15 luglio di nuovi annunci non ce ne saranno: ad affermarlo è il direttore sportivo del club bavarese, Daniele Baiesi, che chiarisce il fatto che la squadra debba porsi in un periodo di riflessione dopo l’ultima, deludente stagione conclusa con un’eliminazione piuttosto prematura nei playoff di Basketball-Bundesliga.

Per quanto riguarda il Barcellona, invece, è arrivata la sospirata firma di Sarunas Jasikevicius, che va a prendere il posto di Svetislav Pesic dopo la finale di Liga ACB persa dai blaugrana contro il Baskonia Vitoria (per i quali, invece, è rimasto saldo al suo posto Dusko Ivanovic). Al Fenerbahce, invece, vento di novità dopo l’addio di Zeljko Obradovic, con Igor Kokoskov prossimo ad arrivare direttamente dal pianeta NBA per allenare la squadra turca. Resta così vacante, in linea teorica a livello di Eurolega, solo la panchina dello Zalgiris Kaunas, mentre i nuovi sono TJ Parker (ASVEL Villeurbanne, fratello di Tony), Georgios Vovoras (Panathinaikos), Sasa Obradovic (Stella Rossa), mentre all’Alba Berlino è scaduto il contratto di Aito Garcia Renenses.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

LIVE Atalanta-Napoli 2-0, Serie A calcio in DIRETTA: la Dea suona la nona! Azzurri lenti e sconfitti. Pagelle e highlights

Tennis, Torneo di Perugia 2020: Sonego in semifinale, continua la splendida corsa di Gigante. Galovic sorprende Andujar