Show Player

Tiro a segno: tornano a radunarsi anche la squadra juniores di carabina e quella di target sprint



Mancano ancora le gare, ma stanno ricominciando i raduni nazionali e questa non può che essere una buona notizia sul viale della ripartenza. Dopo la squadra di pistola automatica senior, altre due “formazioni” del tiro a segno azzurro si sono rimesse in moto: quella del comparto juniores di carabina e quella del collettivo di target sprint.

I primi hanno scelto anche loro, così come i colleghi del tiro celere la scorsa settimana, l’impianto del poligono di Bologna per tornare a riprendere confidenza con i bersagli da 10 e da 50m, mentre i secondi si sono ritrovati in quel di Ravenna per allenare (ovviamente all’aperto, ndr) sia la corsa sia la precisione.

Loading...
Loading...

Resta da capire ora quando si tornerà alle competizioni di stampo olimpico. L’obiettivo è quello di far rientrare i protagonisti sulla scena fra settembre e ottobre, coi Campionati Italiani Assoluti 2020, cosa che però al momento non sembra di facile realizzazione.

Discorso diverso invece per il target sprint: la disciplina che si pratica all’aperto soffrirebbe in misura molto minore delle limitazioni igienico-sanitarie attuali, ma al momento ha un bacino di praticanti non così eccezionale per potersi garantire un circuito continuativo di gare domestiche.

Nelle prossime settimane sono attesi sviluppi su entrambi i fronti: vedremo se la UITS, che sta cercando alacremente di ridisegnare un quadro il più vicino possibile alla “precedente normalità”, riuscirà a organizzare degli eventi prima del termine del 2020.

michele.cassano@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: UITS

Loading...

Lascia un commento

scroll to top