Show Player

Tiro a segno, Italia: la squadra di pistola automatica è tornata a riunirsi



Nonostante i dubbi e qualche difficoltà, il tiro a segno italiano sta provando in tutti i modi a ripartire. Dopo la riunione dello scorso 20 giugno avvenuta nel TSN di Milano, presieduta dal Commissario Straordinario della UITS Igino Rugiero alla presenza di tutti i i Presidenti TSN della Lombardia (coordinati dal Commissario del Comitato regionale Fabio Sacchetti), in questi giorni nel poligono di Bologna è tornata a radunarsi la squadra Nazionale di pistola automatica.

Un momento importante quello avvenuto nell’impianto emiliano, che finalmente rompe la monotonia di mesi passati ad allenarsi in casa o sulle linee di tiro, ma individualmente. Fra i presenti vi erano ovviamente Tommaso Chelli e l’esponente di spicco del comparto, quel Riccardo Mazzetti che poco meno di un anno fa – proprio nella città felsinea – vinceva gli Europei nella gara maschile dai 25 metri prendendosi l’oro continentale e uno dei pass per le Olimpiadi di Tokyo.

Loading...
Loading...

Dopo il tiro celere, si attende quindi che anche gli altri settori azzurri siano in grado di ripartire a breve: l’obiettivo, oltre quello dei Campionati Italiani Assoluti 2020, che si dovrebbero tenere fra settembre ed ottobre di quest’anno, è ovviamente quello del 2021 quando, nella prima parte dell’anno, saranno in palio ancora alcune carte olimpiche prima della rassegna a Cinque Cerchi.

michele.cassano@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: UITS

Loading...

Lascia un commento

scroll to top