Show Player

NASCAR Xfinity Series, A. J. Allemendinger sigla la prima vittoria su ovale della carriera!



Dopo 38 anni di carriera nel mondo delle corse statunitensi, A. J. Allemendinger vince all’interno di un ovale! Il #16 del Kaulig Racing inserisce nella propria bacheca la competizione di Atlanta della NASCAR Xfinity Series, conquistata nelle ultime fasi grazie ad un errore in pit lane da  parte dei tre principali candidati alla vittoria. Per Allemendinger si tratta della quarta affermazione nella ‘F2’ delle stock car americane, la prima di questo 2020.

L’ottavo appuntamento della stagione si è aperto con l’ottimo start di Austin Cindric. Il pilota della Ford #22 ha conquistato la prima posizione del gruppo nove giri. Il giovane alfiere di Penske, scattato dall’ottavo posto, ha usato la linea alta del tracciato per beffare i rivali dopo i primi passaggi. Noah Gragson #9, partito dalla pole, non ha trovato da subito il ritmo ed ha perso quattro posti nei primi 14 passaggi. Dopo l’incidente dell’auto #44 di Joe Martins e di conseguenza la prima neutralizzazione di giornata, Justin Hanley ha preso il comando delle operazioni. Cindric, nettamente superiore a tutti nei primi passaggi e Chase Briscoe (Haas) sono stati gli unici due piloti di punta ad effettuare la sosta. 
Dopo la ripartenza, a metà della prima Stage, Austin Cindric ha ripreso la vetta della prova mostrando un ritmo irraggiungibile. L’alfiere di Penske ha siglato la prima Stage davanti a Ross Chastain (Kaulig Racing), Justin Hanley (Kaulig Racing), Justin Allagaier (Jr Motorsport) e Daniel Hemric (Jr Motorsport).

Loading...
Loading...

La seconda Stage non ha riservato molte emozioni. A 10 giri dalla fine, Riley Herbst ha perso il controllo dell’auto ed ha inserito la terza bandiera gialla della serata. Austin Cindric, al comando senza rivali per tutto il secondo segmento di prova, ha mantenuto la vetta anche dopo la ripartenza e si è aggiudicato il ‘punto playoffs’ che spetta al vincitore della Stage. Alle sue spalle si sono classificati Chase Briscoe, Ross Chastain, Daniel Hemric ed Aj Allmendinger (Kelly Earnhardt Miller).

L’ultima fase dell’evento si è aperta con l’ottimo pit stop di Briscoe che ha beffato Cindric all’uscita dei box. Il #98 di Haas, primo nella tappa di Darlington e di Las Vegas, ha preso la leadership della manifestazione ed ha controllato la prima parte dell’ultimo segmento della corsa.

Il colpo di scena è arrivato al giro 108. I primi tre della classifica, Cindric, Briscoe ed Allagaier, hanno preso una sanzione in corsia dei box per aver oltrepassato il limite di velocità. Un errore facile da commettere visto che le auto non hanno un limitatore da azionare.

A. J. Allemendinger, in pista con la Camaro #16 del Kaulig Racing, ha approfittato della situazione per salire al comando ed allungare sulla concorrenza. L’ex pilota della NASCAR Cup Series ha accumulato un prezioso gap su Gragson, il primo degli inseguitori. Allemendinger non è stato più ripreso dal #9 del Jr Motorsport, secondo con oltre un secondo di margine dopo una splendida rimonta per via di una sanzione rimediata nelle prime battute della corsa.

Tra una settimana si torna in pista a Miami con una doppia corsa all’Homestead-Miami Speedway.

CLASSIFICA NASCAR XFINITY SERIES AD ATLANTA

  1. Aj Allemendinger (Chevrolet)
  2. Noah Gragson (Chevrolet)
  3. Justin Hanley (Chevrolet)
  4. Daniel Hemric (Chevrolet)
  5. Harrison Burton (Toyota)

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE SULLA NASCAR

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top